Le proprieta' salutari del pomelo

Il pomelo, insieme al cedro e al mandarino, è considerato l'antenato di tutti gli agrumi. Il nome scientifico con cui viene classificato è Citrus maxima o Citrus grandis. E' originario della Cina e del sud-est dell'Asia, ma viene coltivato anche in Italia, in particolare in Sicilia. In grandezza può superare il cedro, raggiungere fino a 30 cm di diametro e 10 kg di peso. Il colore della buccia varia dal verde all'arancio chiaro.

Il pomelo ha un gusto meno acido rispetto al limone o alle arance amare. Gli spicchi sono polposi, contengono molti semi e hanno un gusto leggermente acidulo.

Dal punto di vista dei benefici per la salute, il pomelo viene utilizzato e consumato soprattutto come fonte di vitamina C, fondamentale per favorire l'assorbimento del ferro da parte del nostro organismo.

Il pomelo contiene inoltre acido folico e betacarotene. Ha un elevato contenuto di vitamina C, attorno ai 60 mg, con un buon contenuto di vitamina A. La vitamina C presente nel pomelo è pari a circa quella contenuta nelle arance o leggermente superiore (57 mg di vitamina C per 100 grammi di frutto nel pomelo e 50 mg per pari quantità di arance).

Tra i sali minerali contenuti nel pomelo spicca soprattutto il potassio. Dunque possiamo considerare il pomelo benefico per l'organismo per il suo contenuto sia di potassio e di vitamina C che favoriscono la nostra salute complessiva.

Il pomelo non contiene grassi e nemmeno colesterolo. Le calorie che il pomelo fornisce al nostro organismo sono legate agli zuccheri naturali presenti in questo frutto. Il pomelo contiene anche calcio, magnesio e ferro in piccole quantità. Il pomelo contiene, infine, acido folico e betacarotene.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto