Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Si soffre la concorrenza spagnola

Granfrutta Zani: per le specie estive avvio di campagna in salita con prezzi piu' bassi del 20%

"Iniziamo la commercializzazione di frutta estiva ai primi di maggio, con prodotto che proviene dalla Spagna e dal Sud Italia. Quest'anno, però, la campagna è in anticipo e attualmente stiamo trattando pesche, nettarine e albicocche di origine spagnola, che ci permetto di anticipare le forniture ai clienti della Grande distribuzione italiana". Così dichiara a FreshPlaza Raffaele Bucella (nella foto insieme al direttore generale, Sandro Zani), responsabile dell'Ufficio commerciale Italia della OP Granfrutta Zani di Granarolo Faentino (RA).

"Comunque – prosegue Bucella - già dalla fine di questa settimana e all'inizio della prossima inizieremo a trattare frutta che proviene da produttori del Sud Italia, esattamente da Campania, Basilicata, Calabria e Puglia. Per quest'anno prevediamo quantità superiori di circa il 5% rispetto al 2013, pertanto ci dovremmo attestare su un totale vicino alle 45.000 tonnellate. Nello specifico: 20.000 ton di nettarine, 11.000 di susine, 9.000 di pesche e 5.000 di albicocche."

"La campagna, però, non è partita nel migliore dei modi. Al momento abbiamo prezzi che, se confrontati con lo scorso anno, sono mediamente più bassi di quasi il 20%, a causa di una maggior offerta di prodotto spagnolo rispetto al 2013, ma anche di un accavallamento delle zone di produzione."



Il confronto con l'estero
"Avendo costi di produzione e lavorazione inferiori ai nostri– aggiunge il responsabile commerciale – Spagna e Grecia risultano i principali competitor dell'Italia per la frutta estiva. Questo significa che potremo continuare a fare ortofrutta solamente se riusciremo a fare qualità."

I principali sbocchi per la frutta estiva a marchio Granfrutta Zani sono la Gdo italiana (50%) ed estera (50%), a iniziare da Germania, Inghilterra e Norvegia. Negli ultimi anni, l'azienda ravennate ha aumentato le esportazioni verso quei mercati che riescono a valorizzare maggiormente la qualità, con buoni risultati in termini economici.


"Ci sono però delle sostanziali differenze – puntualizza Bucella - nel senso che le albicocche vengono vendute in Italia all'80%, le pesche al 65%, le nettarine al 50%, mentre le susine sono esportate per un buon 65%. In fatto di esigenze, poi, ogni Paese ha le sue peculiarità; la cosa più evidente è che in Italia sono apprezzati maggiormente i calibri grossi a differenza degli altri stati europei dove vengono collocati i calibri medio-piccoli."

Innovazione di prodotto
"Oggi – osserva Bucella - il cliente richiede sempre più varietà colorate, esigenza assecondata dall'innovazione varietale; pertanto, in certi momenti, diventa un problema collocare prodotto privo di colore, in particolar modo pesche e nettarine."



"Negli ultimi anni stiamo assistendo a un aumento nel consumo delle albicocche, favorito soprattutto dall'allungamento del periodo di produzione. Mentre fino a qualche anno fa la raccolta terminava attorno al 20 di luglio, oggi le nuove cultivar si raccolgono fino alla fine di agosto. La ricerca ha inoltre selezionato delle varietà che non solo si presentano molto bene, ma sono anche buone. L'albicocca poi presenta il grosso vantaggio di essere un frutto pratico da mangiare e con un sapore molto gradito ai consumatori più giovani."



"Relativamente alle pesche e nettarine – continua – come azienda abbiamo puntato sulle varietà bianche, fornendo continuità di presentazione e sapore da metà giugno fino alla fine del mese di settembre. Questa scelta ci ha premiato e in diversi casi siamo riusciti a scalzare il prodotto francese, a cui tanti clienti della Gdo italiana si erano rivolti in precedenza, non trovando in Italia fornitori affidabili in grado di garantire continuità nella fornitura a livello di volumi e qualità."

"Ultimo prodotto, ma non a livello d'importanza, sono le susine. Oltre alle varietà tradizionali e classiche, quest'anno entreranno in produzione le nuove varietà commercializzate con il marchio Metis. Granfrutta Zani e la OP Minguzzi sono gli unici distributori autorizzati in Italia di questi inediti frutti."

Novità in termini di packaging non ce ne sono, mentre sarà rafforzata la presenza di prodotto di alta qualità che è commercializzata con il marchio Solatia, lanciato nel corso del 2013 con buoni risultati.

Contatti
OP Granfrutta Zani

Raffaele Bucella
Via Monte Sant'Andrea
48018 Granarolo Faentino (RA)
Tel.: (+39) 0546 695211
Fax: (+39) 0546 41775
Email: buc@granfruttazani.it
Web: www.granfruttazani.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:

Commenti recenti:


Non posso rimanere mano in mano quando leggo queste frasi imbarazzanti.il 20percento e'' ribassato tutto il novello di frutta.ma l''anticipazione come anche in seguito il prodotto proveniente dalla spagna e'' completamente da cancellare per le sue virtù'' così anomale della qualità'' e del gusto..non e'' frutta sono boccie colorate..il nostro prodotto del sud e'' un prodotto lasciatevelo dire ma anche tutto il prodotto derivante dalla costa romagnola ..eccetto anche le mele dal trentino.basta acclamare del prodotto chenon e'' niente.....la varietà importata crescerebbe sotto al sole ma chissà perché'' e'' amorfa ma con del bel colore soltanto..sarà'' il nostro presente ed il nostro futuro''?dr.antonio
Dr antonio, Gol mezzo - 2014/05/23 07:59:10.000


La migliore soluzione da parte diuno come renzi che vuol fare tanto sarebbe contingentare le importazioni di frutta....in questo modo s''incrementano i prodotti nazionali e sopratuttos''invogliano a fare il mestiere dell''agricoltore.il giovane prende questa strada lascia la droga anche perché'' viene sostenuto dal governo...niente più'' prodotti amorfi in italia solamente per creare fatturato e colorare le piazze e basta..saluti dr.antonio
Dr.antonio, Chiavari - 2014/05/23 08:05:31.000



© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto