Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La testimonianza di Peyton Enloe, Exoriens

L'agricoltura thailandese colpita da inondazioni record

Le inondazioni degli ultimi mesi in Thailandia hanno sommerso quasi 14 milioni di acri, di cui almeno 740.000 di terreno agricolo. Molti contadini hanno perso le loro intere produzioni e non hanno alcuna fonte di reddito integrativo in attesa del prossimo raccolto. Gli orticoltori della regione centrale del paese sono stati particolarmente colpiti.

Di conseguenza, i prezzi dei prodotti agricoli thailandesi sono saliti alle stelle sia nel mercato interno che in quello estero. Inoltre, molti centri di confezionamento per l'export, situati nelle zone circostanti Bangkok, sono inaccessibili o completamente allagati.



L'azienda di esportazione Exoriens ha continuato ad operare, nonostante la chiusura temporanea di due delle sue strutture di ricevimento e di imballaggio. Peyton Enloe spiega: "Continuiamo ad esportare asparagi freschi e baby mais, mango fresco Namdokmai e noci di cocco fresche. I prezzi delle verdure asiatiche fresche e la loro disponibilità sono un problema, tuttavia continuiamo le esportazioni di questi prodotti in quantità limitate".

I prossimi raccolti di zenzero thailandese e tamarindo rimarranno inalterati, visto che la loro regione produttiva è il Nord-Est, lontano dalle inondazioni. Essendo fuori stagione, le aziende che coltivano durian e mangostano, collocate principalmente nel Sud-Est, sono sfuggite alla alluvioni come anche le aziende agricole di litchi nel Nord del paese. Il longan è coltivato in molte zone del paese, con raccolti che si alternano in diversi periodi dell'anno. Attualmente ci sono longan disponibili al nord, tuttavia alcune carenze saltuarie sono previste nel 2012.

Il trasporto su terraferma è diventato molto più costoso, a causa delle strade chiuse e alla scarsità di conducenti, ma per fortuna l'aeroporto è rimasto aperto ed esente dal rischio di inondazioni.

Anche se negativamente influenzata dai livelli record di precipitazioni e inondazioni senza precedenti, Exoriens ha superato i suoi originari obiettivi di crescita per il 2011. "Negli ultimi due anni, Exoriens è rapidamente cresciuta fino a diventare uno dei più grandi esportatori di noci di cocco fresche dalla Thailandia. Abbiamo un prodotto superiore in termini di gusto e presentazione, grazie al posizionamento e alle pratiche di gestione della nostra azienda e al nostro moderno impianto di imballaggio - l'unica struttura certificata con sistema HACCP e GMP tra le aziende trasformatrici di cocco tailandese".

L'azienda distribuisce noci di cocco a livello continentale, in Nord America e Oceania, ed è alla ricerca di partner per sviluppare il mercato 2012 delle noci di cocco nell'Unione europea.

Contatti
Exoriens
Peyton Enloe
Email: info@exoriens.com

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto