Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

"Inflazione: "Frutta e verdura costano meno dello scorso anno"

"A ottobre 2011, rispetto allo stesso mese dello scorso anno, i prodotti agricoli non lavorati sono aumentati dello 0,5%, un valore molto al di sotto dell’indice generale dei prezzi che si è attestato al + 3,4%. L’agricoltura, dunque, continua a dare un consistente aiuto ai consumatori, in un momento di grandi difficoltà per l’economia e le famiglie." Lo evidenzia Confagricoltura commentando i dati sull’inflazione diffusi dall’Istat.

E’ vero che su base mensile (ottobre su settembre) i prezzi al consumo delle verdure sono cresciuti del 4,8%, ma si è trattato - spiega Confagricoltura - solo di un parziale recupero di quotazioni che erano giunte a un livello tale da non essere più remunerative. Infatti a ottobre 2011 rispetto a ottobre 2010 sono diminuiti del 4,2%. La frutta fresca è aumentata dello 0,9% rispetto a settembre, ma su base annua registra un -2,5%.

Senza contare che gli aumenti non dipendono dai produttori. In base alle ultime rilevazioni di Ismea, a settembre le quotazioni all’origine sono mediamente diminuite dell’1,1%.

Da tempo Confagricoltura sollecita interventi che puntino al recupero di redditività per le aziende agricole, al riequilibrio della catena del valore della filiera alimentare, al rilancio della competitività.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto