Spiragli di luce sulla grave calamita' che sta danneggiando l’agrumicoltura

Sicilia: un positivo confronto con Israele sulla Tristeza degli agrumi

Gradita visita qualche giorno fa nei laboratori del Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia. Il professor Moshe Bar Joseph, già a capo del Volcani Center – braccio scientifico del Ministero dell’agricoltura israeliano – ha incontrato i ricercatori del Parco, ponendo particolare attenzione agli studi condotti sul virus della Tristeza degli agrumi (CTV), responsabile della distruzione di milioni di ettari di agrumi nel mondo e ora in rapida diffusione in Sicilia.


Pianta di agrumi colpita da Tristeza

Bar Joseph è uno dei massimi esperti a livello internazionale per quanto riguarda lo studio delle fitopatologie da virus e in particolare di CTV, che in Israele ha provocato gravi danni dagli anni ’70 fono all’inizio dei ’90. "Adesso la malattia è un problema minore – ha affermato lo studioso – ma continua a essere studiata e monitorata al fine di prevenire l’introduzione di nuovi ceppi del virus e intervenire nel caso di mutazioni in forme più aggressive".

"Sono qui per rendermi conto – ha continuato Bar Joseph – dello stato della ricerca sulla Tristeza in Sicilia e per conoscere il metodo di identificazione dei ceppi virali tramite elettroforesi capillare (messo a punto dal PST Sicilia e presentato lo scorso anno - vedi anche precedente articolo), capace di consentire un monitoraggio efficace della malattia, importante per limitare i danni all’agrumicoltura".

"Una metodologia innovativa e sofisticata, le cui applicazioni potenziali sono numerose e potranno avere un ruolo determinante per la mappatura della distribuzione dei ceppi del virus in campo. Un approccio che non si può rinviare se si vuole fronteggiare e arginare la malattia. Sono veramente colpito di tutto il lavoro in corso – ha concluso lo studioso – non mi aspettavo di trovare una simile realizzazione in pochi anni".

"Il giudizio del collega Bar Joseph – ha affermato il presidente del PST Sicilia, Antonino Catara – premia quanti hanno avuto fiducia nella linea intrapresa dal consiglio di amministrazione e tutti i collaboratori che hanno condiviso lo sforzo e la sfida. Il confronto avuto e i suggerimenti ricevuti ci fanno capire che siamo pronti per sfide più grandi. Non mancheremo l’appuntamento".

Per maggiori informazioni:
Parco Scientifico e Tecnologico della Sicilia
Z.I. Blocco Palma I
Stradale G. Agnelli, angolo V. Lancia
95121 Catania
Tel. +39 095292390
Cell. + 39 3490685652
Fax +39 095292730
www.pstsicilia.org

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto