Bonduelle vende la divisione frutta e torna alla verdura

Stante un contesto economico difficile, il gruppo francese Bonduelle ha annunciato l'intenzione di ritornare al suo core business nel settore della trasformazione degli ortaggi e di vendere l'impianto belga di Rijkevorsel (Anversa), specializzato nella trasformazione di frutta. La divisione è stata rilevata dalla società Scana Noliko, con sede a Bree (Limburgo) e controllata al 92,6% dalla società di investimento Gimv. I termini della trattativa non sono stati resi noti.

L'impianto di Rijkevorsel è specializzato nella trasformazione di mele, ciliegie e cipolle bianche. Nella stagione 2008/09 ha generato un fatturato 17 milioni di euro, rispetto al totale di 1,5 miliardi di euro dell'intero gruppo. La decisione di vendere non avrà alcuna conseguenza sugli attuali 58 dipendenti (51 operai e 7 amministrativi), i quali manterranno il loro posto di lavoro.

Con questa operazione, Bonduelle abbandona il segmento frutta e torna a concentrarsi esclusivamente sulle verdure. A causa delle differenze nei procedimenti di trasformazione, comunque, la società non avrebbe potuto continuare a lungo con la lavorazione della frutta, che richiede notevoli investimenti in termini commerciali e di produzione. Vista la crisi economica, Bonduelle non può al momento sobbarcarsi questo sforzo.

La vendita verrà siglata il 14 dicembre 2009. L'effettivo trasferimento delle attività e del personale avverrà il 1 febbraio 2010.

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto