Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Jim Ertler - Premium Fresh

"Stiamo procedendo bene, ma prevedo una riduzione dei raccolti a causa del clima più fresco e umido"

Sebbene la Tasmania non abbia avuto il clima estremo che invece ha colpito la costa orientale dell'Australia continentale, ha fatto comunque più freddo del solito ed è stato più umido.

Ciò sta influenzando la nuova stagione delle cipolle. Jim Ertler della Premium Fresh ha affermato che, sebbene la raccolta sia ancora un po' lontana, non si prevede un raccolto record.

"Stiamo procedendo abbastanza bene, ma mi aspetto che le rese diminuiscano a causa del clima più fresco e umido. Anche se non abbiamo avuto la pioggia che invece è caduta sulla terraferma, il clima è stato più umido del solito".

La maggior parte dei mercati di tutto il mondo registra una carenza di cipolle, e questo crea buone condizioni di mercato in vista del nuovo anno.

"Stiamo cercando di bilanciare l'offerta e soddisfare i nostri clienti tradizionali, nonostante sia difficile perché c'è molta domanda sul mercato interno, ma è importante onorare gli impegni a lungo termine e soddisfare i nostri clienti in questi anni difficili".

La stagione di crescita delle cipolle è al 75% e il primo raccolto comincerà a gennaio e durerà fino ad aprile.

"È troppo presto per dirlo, ma ho la sensazione che i calibri potrebbero essere inferiori, così come le rese. Inoltre, stiamo ancora affrontando elevati costi di trasporto, oltre ai rincari sulla produzione, quindi anche se la carenza di questa stagione può essere un vantaggio a livello di profitti, nasconde un problema molto più grande. Dobbiamo assicurarci di ottenere i veri profitti di mercato, indipendentemente dalle vendite".

Per maggiori informazioni:
Jim Ertler
Premium Fresh Tasmania
+61 3649 888 88
jim.ertler@premiumfresh.com.au   
www.premiumfresh.com.au


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto