Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il commento di Fiona Davidson (Dalival):

La nuova mela verde Canopy spodesterà l'iconica Granny Smith?

La mela Canopy si unirà presto alla Granny Smith sul mercato delle mele verdi. Questa nuova varietà è nata dal programma di ibridazione dell'IFO, il centro di ricerca e sviluppo di Dalival. La Canopy ha un livello di acidità simile a quello del suo predecessore, ma i suoi livelli zuccherini sono più elevati. Questa nuova mela succosa e croccante si distingue soprattutto per il suo gene di resistenza alla ticchiolatura. I primi alberi saranno commercializzati nella stagione 2022/23 e la semina dovrebbe avvenire negli anni successivi.

In sviluppo dal 2004
"La varietà è stata ibridata nel 2004 e i primi frutti sono stati assaggiati nel 2009", spiega Fiona Davidson, responsabile della comunicazione di Dalival. La selezione richiede diversi anni di osservazione per raccogliere i risultati e confermare il suo potenziale agronomico. "La Canopy è stata selezionata nel 2014 al livello 2 ed è stata sottoposta a valutazione per diversi anni presso l'IFO. Parallelamente, la varietà è stata inviata in prova nel 2019 ai nostri partner europei per essere valutata in condizioni climatiche e del suolo diverse dalle nostre".

Resistenza alla ticchiolatura e ottime qualità gustative
La Granny Smith, molto sensibile alla ticchiolatura e agli afidi, è una varietà complessa in termini di gestione degli alberi. L'IFO cercava una varietà verde che fosse resistente, produttiva e con ottime qualità gustative, compresi livelli di acidità paragonabili a quelli della Granny, "perché è ciò che i consumatori si aspettano da una mela verde". Con questo obiettivo, il centro ha condotto un programma di ibridazione incrociando genitori in grado di combinare queste qualità.

Canopy possiede il gene Vf/Rvi 6 di resistenza alla ticchiolatura e resiste bene anche all'afide del melo. Gli alberi di Canopy hanno un portamento aperto (tipo 3) che sarà più facile da gestire, specialmente per un frutteto a siepe stretta 2D o a muro, con un'allegagione più rapida rispetto a Granny Smith (tipo 4). Canopy ha anche gli alleli S2S23 (uno dei quali, S23, è poco comune) e quindi ha anche un potenziale come impollinatore.

"In termini di commercializzazione ci sono pochissime varietà verdi resistenti sul mercato, quindi Canopy rappresenta un'alternativa in quanto sarà in grado di soddisfare una domanda reale da parte di frutticoltori e consumatori", conclude Fiona Davidson.

Per maggiori informazioni:
Fiona Davidson
Dalival
+33(0)3 23 96 56 50
fdavidson@dalival.com  
www.dalival.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto