Felix Molenaar - Fa Molenaar:

"Un mercato delle patate diviso"

Felix Molenaar, dell'azienda all'ingrosso di patate e ortaggi Molenaar di Haarlem (Paesi Bassi), non può certo lamentarsi delle vendite di patate sul mercato nazionale in questo momento. "La domanda è stabile. La pressione peggiore della pandemia non c'è più e, in particolare, le vendite di tuberi confezionati sono a un livello leggermente superiore rispetto a prima".

"Con ciò, l'inflazione è a favore di alimenti relativamente poco costosi. Lo vediamo anche con i crauti e i cavoli, che ora sono molto richiesti. Perciò i raccolti di patate nei Paesi Bassi sono stati incredibilmente buoni per me. Non c'è una ripresa ovunque, ma in alcune aree le rese sono semplicemente al top. Un aumento del 10% della resa in un'annata molto secca è davvero un'ottima performance per i coltivatori", dichiara Felix.

"Allo stesso tempo i coltivatori devono affrontare molte sfide. Il divieto di utilizzare inibitori della germogliazione significa che è disponibile una grande quantità di prodotto. Ciò sta diventando un problema soprattutto per i piccoli coltivatori che non dispongono di un magazzino per le cassette. Gli imballatori più grandi ignorano queste patate, gli esportatori non possono venderle e nemmeno i dettaglianti riescono ad assorbirle tutte. Ogni giorno ricevo lotti dai coltivatori", dice il commerciante.

"Questo sta diventando un problema soprattutto per le patate da semina di dimensioni eccessive, che altrimenti sarebbero state destinate per lo più all'esportazione. L'anno scorso diversi lotti sono andati in fumo per questo motivo. Per destinazioni lontane un carico del genere rimane in viaggio per tre settimane e dopo questo lasso di tempo i germogli escono praticamente dal sacco. Per i coltivatori si tratta ovviamente di un peccato perché di solito riuscivano a smaltirle in maniera ottimale".

"Ciò ha determinato una divisione nel mercato al momento. Le fabbriche di patatine fritte non stanno vivendo un momento facile e quelle di taglio e di pelatura stanno riducendo la produzione per tagliare i costi. Questo crea tensione sul mercato. Da un lato, i coltivatori vogliono sbarazzarsi delle loro patate perché ne hanno ingenti quantità, ma dall'altro c'è un altro mercato, pigro con prezzi fermi. Tuttavia, i coltivatori sono fiduciosi per la stagione perché in tutta Europa ci sono meno patate", conclude Felix.

Per maggiori informazioni:
Fa. Molenaar
Jan van Krimpenweg 1 (hal 23)
2031 CE Haarlem - Paesi Bassi
+31 (0)23 5322173
info@molenaardappelen.nl


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto