Le implicazioni su consumatori e aziende

Il prezzo del gas vola sopra i 300 euro

Il prezzo del gas chiude per la prima volta sopra i 300 euro ad Amsterdam, mercato di riferimento per il metano in Europa. A riferirlo alle 18.12 di ieri, 25 agosto 2022, è stata l'Ansa.

Secondo Coldiretti, l'aumento record del gas ha un effetto valanga sulla spesa alimentare: si parla di un costo per le famiglie italiane, nel 2022, di quasi 9 miliardi di euro, a causa dell'effetto dell'inflazione che colpisce soprattutto le categorie più deboli.

Esplosione dei costi che coinvolge anche l'acquisto dei fertilizzanti a base di azoto, necessari per far crescere le coltivazioni. Sempre secondo Coldiretti, i fertilizzanti azotati rappresentano circa il 70% del totale e sono prodotti dall'azoto ottenuto dall'aria e dall'idrogeno ottenuto dal gas, il cui costo è diventato proibitivo. In Italia nelle campagne, si registrano infatti rincari che vanno dal 170% dei fertilizzanti al 129% per il gasolio.

Le implicazioni dell'aumento del prezzo del gas, però, vanno molto oltre quelle che riguardano i consumi. Il gas è, infatti, la fonte dominante nel mix della generazione elettrica. Nell'aggiornamento delle tariffe di ottobre, viste le quotazioni del gas sarà inevitabile un ulteriore e consistente rialzo anche per la luce. 

E se finora le aziende ortofrutticole hanno già visto quadruplicare le loro fatture dell'energia elettrica, riusciranno a spuntare un prezzo maggiore per i loro prodotti, scongiurando il concreto rischio di chiudere i battenti?


Data di pubblicazione:
© /



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto