Mercato positivo per gli ortaggi estivi

"Quest'anno, contrariamente a quanto accaduto nella precedente annata, il mercato per gli ortaggi estivi è positivo", a dirlo è Romina Ceschia, amministratrice presso una cooperativa agricola di Terracina (in provincia di Latina)

"Buona la richiesta, anche se non eccessiva, per melanzane, peperoni e zucchine, con consumi soddisfacenti. L'anno scorso, invece, non c'era mercato per questi prodotti, molto probabilmente perché l'offerta superava di gran lunga la domanda, e il solo mercato interno non riusciva ad assorbire tutta la merce. Nonostante l'areale dell'agro pontino sia specializzato perlopiù nella produzione invernale di zucchino, quest'anno stiamo riuscendo a vendere bene anche quello coltivato in pieno campo per la campagna primaverile-estiva".

"Anche se le vendite non mancano, la situazione generale non è brillante. I rincari pesano molto sul produttore agricolo, ma è difficile anche riuscire a fare impresa. L'incremento più gravoso dei costi interessa soprattutto i trasporti e l'imballaggio, i quali incidono molto sul produttore agricolo, e purtroppo con il passare del tempo i margini si riducono sempre più. Chissà fino a quando tutto questo sarà sopportabile e si potrà continuare a sopravvivere. Fortunatamente, la tematica della carenza idrica non ci ha toccati direttamente, né siamo stati colpiti da fenomeni atmosferici catastrofici, e speriamo che tutto resti così".

A spiegare come sta procedendo la campagna del cetriolo è Dora Ferro, un'imprenditrice agricola della Campania, operante nell'agro nocerino sarnese, la quale ci dice: "La campagna del cetriolo di quest'anno è abbastanza positiva e i prezzi si mantengono costanti, con quotazioni pari a 70/80 centesimi al chilo. Mentre l'anno scorso, a parità di periodo, i prezzi al chilo ammontavano a 40 centesimi. Anche se quest'anno i prezzi sono più sostenuti, i costi di produzione sono aumentati di almeno il 50%, e noi riusciamo a rientrare appena nelle spese. La campagna del cetriolo sotto serra è cominciata a marzo e terminerà a fine agosto. Nell'agro nocerino sarnese, la produzione di cetriolo è costante, come ogni anno, ma in generale l'offerta produttiva non è abbondante".


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto