Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Supersolex, la risposta di Agriplast alla bananicoltura in serra

Grow Everywhere: ecco come coltivare banane in aree climatiche temperate

Le coltivazioni in strutture protette hanno un mercato crescente e non riguardano, come è noto, solo le orticole, ma anche le colture arboree. La diversificazione dell'offerta produttiva si coniuga sovente con l'impiego di tecnologie sempre più avanzate. In questo contesto, si colloca il film per coperture Supersolex di Agriplast, appositamente studiato per le coltivazioni di banane in serra.

Impianto in serra (Italia)

Si tratta di un film che possiede la termicità più alta tra i prodotti di riferimento disponibili sul mercato, in quanto utilizza sia microsfere di vetro sia particolari cariche minerali. Per queste sue caratteristiche, rappresenta una valida alternativa al doppio telo gonfiato, solitamente utilizzato, appunto, per la coltivazione del banano. SuperSolex, in questo modo, è in grado di ricreare condizioni tropicali all'interno della serra!

Impianto intensivo (Turchia)

"Se la zona climatica tropicale è quella naturalmente idonea per questa coltura - spiega Marco Cascone, CEO e R&D director di Agriplast - le serre, alle giuste condizioni, permettono la coltivazione del banano anche in aree climatiche più temperate (160 kly), grazie all'impiego della cosiddetta pratica del doppio telo gonfiato, ossia l'utilizzo di una doppia copertura all'interno della quale viene immessa aria per migliorare l'isolamento termico dell'ambiente di coltivazione".

Macchinario di produzione del film SuperSolex

Cascone ha studiato a lungo questa tecnica, riuscendo a mettere a punto una copertura alternativa, più economica ma altrettanto efficace, che permette una drastica riduzione delle quantità di film impiegato nella bananicoltura in serra. Così è nato SuperSolex, un film singolo di copertura che garantisce l'effetto serra in assoluto più alto sul mercato.

"Questo importantissimo risultato - prosegue il CEO - è stato ottenuto aggiungendo alla tecnologia delle microsfere cave di vetro, di cui Agriplast è proprietaria, l'impiego di speciali nano-cariche. I due componenti, associati a particolari resine polimeriche, permettono di ottenere determinati valori di barriera IR e, più in generale, un isolamento termico mai ottenuto prima con i film in polietilene. Grazie a SuperSolex, è possibile infatti utilizzare un solo telo anziché due, riducendo di circa il 50% la quantità di film, con risultati eccezionali sulle colture".

Lo stabilimento Agriplast

Dallo sviluppo di questa tecnologia, Agriplast ritiene di poter dare un forte impulso alla diffusione di colture tropicali anche in aree climaticamente più temperate avendo, come sempre, cura di offrire ai propri clienti soluzioni tecniche innovative e capaci di ottenere risultati ottimali. Da una parte, dunque, l'impiego di SuperSolex garantisce vantaggi economici e, dall'altra, una notevole riduzione dell'impatto ambientale.

Il banano è una pianta della famiglia delle Musaceae. Secondo recenti ritrovamenti archeologici, questa pianta veniva originariamente coltivata in Papua Nuova Guinea fra l' 8.000 a.c. e il 5.000 a.c., da dove cominciò a diffondersi prima in Asia, poi in Africa, e infine fu portata in America Centrale dai mercanti portoghesi. Questo frutto, oggigiorno, viene coltivato in strutture protette in Turchia e finanche in Italia.

Contatti:
Agriplast SPA
Via Filippo Bonetta 35
97109 - Vittoria (RG) - Italy
Tel.: +39 0932 997211
Email: enrico.garrasi@agriplast.com
Web: www.agriplast.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto