I volumi esportati sul mercato greco sono aumentati del 9%

Nuovo record di vendite per le banane ecuadoriane nel 2020

L'Ecuador ha ottenuto buoni risultati nell'esportazione delle banane. Sebbene nel secondo semestre del 2020 le quantità siano diminuite rispetto allo scorso anno, la prima metà della stagione ha visto una crescita delle spedizioni all'estero, sia per le banane convenzionali sia per quelle biologiche. Una recente dichiarazione resa dalla catena Aldi sui prezzi più bassi dei frutti preoccupa i produttori perché, considerati i costi della coltivazione sostenibile delle banane, significa che non potrebbero sostenere questo calo dei prezzi da soli.

Max Coello lavora per l'Ufficio commerciale dell'Ecuador a Milano, e ha visto un aumento delle esportazioni di banane ecuadoriane verso i Paesi europei, come la Grecia: “Dal 2015, l'Ecuador è in continua crescita nelle esportazioni di banane in Grecia. Nel 2020, confrontando le esportazioni di banane da gennaio a ottobre, i volumi spediti dall'Ecuador in Grecia sono aumentati. In generale, l'export di banane è aumentato del 9% e, per le banane biologiche, l'incremento è stato di circa il 5%. Quando il mondo si sarà lasciato alle spalle la pandemia, l'esportazione di banane biologiche dovrebbe iniziare a crescere nuovamente, con percentuali più elevate, raggiungendo un livello medio del 42% del 2018 e del 2019. Durante lo scorso anno, la quantità totale di banane importate in Grecia dall'Ecuador è stata di 178.245 tonnellate".

Nei primi sei mesi del 2020, la domanda è stata forte, nonostante i problemi causati dal coronavirus. La maggiore richiesta ha fatto aumentare i prezzi su alcuni mercati, ma in altri, come quello greco, si è avuta una leggera diminuzione delle quotazioni, spiega Coello.

"Durante il primo semestre, la situazione pandemica ha avuto un impatto sull’incremento degli acquisti di banane in tutta Europa, Grecia compresa, ma durante il secondo semestre le quantità sono diminuite, rispetto alla stagione 2019. Poiché nel mondo c'è stata in generale una maggiore domanda di banane, anche i prezzi hanno registrato degli aumenti in alcuni mercati, ma in altri si sono avuti dei cali, come sul mercato greco. In Grecia, la riduzione è stata molto bassa, circa l'1% rispetto ai prezzi CIF. Dal 2014 c'è stata una costante tendenza delle quotazioni a scendere leggermente, ma vogliamo pensare che questa tendenza raggiunga il suo punto più basso il prossimo anno".

Quando Aldi ha dichiarato che avrebbero pagato meno per le banane, i produttori latinoamericani sono rimasti scioccati. Secondo Coello, la coltivazione sostenibile delle banane comporta dei costi, e i coltivatori non potrebbero sostenere da soli questa flessione.

"La mia opinione personale è che, dopo questa dichiarazione di Aldi, la situazione si sia complicata perché colpisce direttamente i produttori di ogni singolo Paese, e rischia di far abbassare il livello generale dei prezzi da parte di altri clienti, in tutta Europa. I produttori di tutto il mondo hanno espresso le loro preoccupazioni, sottolineando che coltivare in modo sostenibile comporta determinati costi, e semplicemente non è possibile per i produttori sostenere da soli questa diminuzione dei prezzi. Vedremo cosa accadrà il prossimo anno, ma speriamo che Aldi riconsideri la sua posizione. Comunque, penso anche che non ci sarà il coinvolgimento di altri clienti, consapevoli dei danni che potrebbero arrecare ai produttori di banane".

Per il futuro, Coello spera che le esportazioni di banane ecuadoriane continueranno ad aumentare, anche se si spera un po' più velocemente di quanto non siano cresciute negli ultimi due anni. "Nel 2021 si prevede una stabilizzazione, o forse anche un piccolo aumento della domanda. Dal 2018 abbiamo affrontato una crescita piuttosto lenta, sul mercato, mentre negli anni precedenti al 2018 la domanda è aumentata costantemente. Sembra che questa tendenza alla crescita lenta continuerà in futuro. Tuttavia, se guardiamo alle esportazioni totali di banane dall'Ecuador, l'anno 2020 è stato eccezionale. L'Ecuador ha esportato oltre 315 milioni di casse di banane, da gennaio a ottobre di quest'anno, un volume che rappresenta una crescita del 7,24% rispetto allo stesso periodo del 2019, e questo significa un nuovo record di vendite per il Paese. Gli importatori di tutto il mondo riconoscono la qualità e la durata di conservazione delle banane ecuadoriane dopo la raccolta, e questo sarà sempre un vantaggio, nonostante le variazioni di prezzo", conclude Coello.

Per maggiori informazioni:
Max Coello
Commercial Office of Ecuador in Milan
Pro Ecuador
Tel: +39 329 602 8378
Email: mcoello@produccion.gob.ec  
www.proecuador.gob.ec  


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto