Delhaize e' il primo rivenditore a introdurre banane a zero emissioni di CO2

Da qualche giorno, l'offerta della catena belga di supermercati Delhaize comprende anche le banane Be-climate. Si tratta di banane totalmente a zero emissioni di CO2. Ciò rappresenta una parte della missione della società che mira a diventare neutrale in termini di emissioni. Delhaize vuole raggiungere questo obiettivo entro la fine del 2021. L'impatto delle sue banane viene totalmente azzerato, grazie alle misure che riducono e compensano le emissioni di anidride carbonica.

Tali misure vengono implementate fin dal momento in cui i banani sono piantati. Vengono applicate nel trasporto e continuano a esserlo fino a quando il frutto arriva nel punto vendita.

Basandosi su questo esempio, Delhaize ha intenzione di eliminare anche le emissioni per altri frutti e ortaggi e vuole farlo attraverso i progetti di salvaguardia climatica. Tutte queste iniziative fanno parte del programma Lion's Footprint. Con esso, Delhaize vuole contrastare l'utilizzo eccessivo della plastica, le emissioni di anidride carbonica e lo spreco alimentare.

Come si fa a ottenere una banana a zero emissioni? Innanzitutto, Delhaize calcola quanta anidride carbonica viene prodotta da una banana. Questo procedimento è stato condotto in collaborazione con Port International. I calcoli hanno dimostrato che, per ogni kg di banane, si emettono in media 0,9 kg di anidride carbonica. Pertanto, per il volume totale di vendite annuali, la quantità è di 7.110.000 kg di CO2. 

Basandosi su questi dati, Delhaize ha prima appurato come le emissioni di CO2 potessero essere ridotte lungo tutta la filiera. Come parte di questo processo, la società ha effettuato distinzioni tra la coltivazione delle banane, il trasporto, la maturazione e la consegna del prodotto. In questo modo, ha potuto valutare l'intero processo: dalla coltivazione, fino al momento dell'arrivo del prodotto nel punto vendita.

Un portavoce di Delhaize dichiara: "L'obiettivo principale è di ridurre le emissioni di CO2. Questo assicura che il trasporto venga organizzato in una maniera più ecologica e sostenibile. L'imballaggio è più sostenibile e viene utilizzata energia da fonti rinnovabili. La nostra intenzione continua a essere quella di compensare le emissioni che non possiamo ridurre, ma l'obiettivo rimane quello delle emissioni zero".

"Lo facciamo supportando i progetti che salvaguardano il clima. Per esempio, stiamo sostenendo un progetto per l'acqua potabile in Cambogia e un progetto di rimboschimento in Perù. Lo facciamo per compensare il rimanente volume di anidride carbonica  Basandosi su questo progetto pilota, ora Delhaize sta cercando di aggiungere altre varietà di frutta a questo programma a emissioni zero. Uno dei primi prodotti che sta prendendo in considerazione sono le fragole".

"Lion's Footprint è un programma di azione che Delhaize è intenzionata a portare avanti. Intende farlo riducendo l'impronta ambientale della società. Essa deve avvenire su tutti i fronti. Il piano è composto da tre parti principali. Delhaize ha l'obiettivo ambizioso di eliminare completamente la plastica. La società vuole anche ottenere un equilibrio neutrale in ambito di spreco alimentare e poi arrivare a uno stato di zero emissioni. Delhaize affronterà questi obiettivi con l'aiuto dei suoi dipendenti e dei punti vendita affiliati. L'azienda vuole diventare il primo rivenditore belga a zero impatto ambientale.

Fonte: www.delhaize.be/thelionsfootprint


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto