Resoconto dell'incontro conclusivo del Progetto PIA

Traporto eco-sostenibile: furgone isotermico intermodale autoportante con refrigerazione ad azoto liquido

Si è tenuto, venerdì 22 novembre 2019, l'incontro conclusivo del Progetto PIA (P.O. Puglia FESR 2014-2020) ad Acquaviva delle Fonti (BA).

La giornata, presso l'azienda IFAC SpA, ha segnato un altro passo avanti nell'individuazione di soluzioni innovative legate al trasporto dei prodotti ortofrutticoli freschi ed è in linea con quanto la IFAC SpA ha intrapreso da anni con un altro progetto legato al trasporto dell'ortofrutta fresca (CONTINNOVA) sempre con il ruolo di capofila, e finanziato della Regione Puglia.

L'incontro ha rappresentato un momento di condivisione dei principali risultati del progetto che ha portato alla realizzazione di un dimostratore refrigerato con azoto liquido.

I lavori sono stati introdotti da Giovanni Calabrese (nella foto sopra) che ha portato i saluti dell'azienda IFAC SpA e illustrato gli obiettivi progettuali sottolineando l'innovatività per l'Italia di un simile sistema di refrigerazione applicato al trasporto. Antonio De Vito (foto a lato), in qualità di direttore generale di PugliaSviluppo, ha posto l'accento sulla necessità delle imprese di fare innovazione e sistema, al fine di stimolare la crescita nonostante il gap di risorse a loro destinate che risulta essere di 10 volte inferiore rispetto a quanto si registra in altri Paesi dell'Unione europea, Germania in testa.

Le informazioni circa il funzionamento e le performance del furgone isotermico intermodale refrigerato ad azoto liquido sono state fornite da Domenico De Feo (foto sopra) della multinazionale francese Air Liquide creatrice del sistema Blueeze.

I primi risultati di una simulazione di trasporto, adottando il sistema di refrigerazione ad azoto liquido, sono stati esposti da Bernardo Pace (foto sopra) dell'Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari del CNR (sede di Foggia) che con il suo gruppo di ricerca ha condotto misure della qualità su uva da tavola, prezzemolo, bietola e lattuga scarola, al termine del trasporto e al termine delle fasi di trasferimento di tali prodotti presso le piattaforme logistiche della GDO e di vendita nei supermercati.

I tecnici dell'IFAC SpA coadiuvati dagli ingegneri di Air Liquide hanno esposto le modalità di funzionamento del dimostratore e illustrato le sue performance in termini di consumi, velocità di ricarica, abbattimento delle emissioni, silenziosità del sistema.

Al termine della visita al dimostratore ci sono stai gli interventi di docenti e ricercatori del Politecnico di Bari. In particolare, Giuseppe Monno (foto sopra) ha presentato il Dipartimento di Meccanica, Matematica e Management e i progetti di sviluppo e innovazione in cui lo stesso è da sempre coinvolto a cui ha fatto seguito Giuseppe Demelio (foto sotto) che ha illustrato in maniera approfondita la ricerca condotta nello sviluppo dei materiali impiegati per la realizzazione del furgone isotermico autoportante.

A seguire la ricercatrice Anna Castellano (foto sotto) ha esposto le modalità innovative di controllo delle caratteristiche elastiche dei materiali compositi, utilizzati nella fase di costruzione del furgone autoportante mediante l'applicazione delle tecniche ultrasoniche non distruttive.

Giovanni Calabrese ha successivamente commentato il video realizzato presso GTS Rail di Bari relativo alle fasi di carico e scarico del furgone intermodale da un treno merci.

Nel corso dell'ultimo intervento da parte di Giacomo Suglia (foto a lato), presidente dell'Associazione produttori esportatori ortofrutticoli (APEO), è emerso chiaro l'interesse di produttori ed esportatori ortofrutticoli nel poter disporre di strumenti efficienti e intermodali per il trasporto delle loro merci, preservandone la qualità e la sicurezza.

Inoltre, nel corso dell'incontro è stata data la possibilità di pubblicare i risultati rinvenienti dall'attività di ricerca su un numero speciale "Innovative Preservation Technology for the Fresh Fruit and Vegetables" della sezione Food Engineering and Technology della rivista Foods.

Contatti:
Vito Amodio
IFAC SpA
Via Achille Tamburrino Z.I
Acquaviva delle Fonti (BA)
Cell.: +39 335 7158054

Bernardo Pace
Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR)
Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari (ISPA)
c/o Centro Servizi del Distretto Agroalimentare del Tavoliere (CS-DAT)
Via M. Protano - Foggia


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto