Terza edizione del World Banana Forum

Periodo buio per il settore delle banane

Scorsa settimana, Ginevra è stata la capitale mondiale delle banane. Sebbene in Svizzera non si coltivino questi frutti, la città è stata scena per la terza edizione del World Banana Forum. L'organo consultivo della FAO ha illustrato argomenti attuali, tra cui i diritti del lavoro e la responsabilità sociale, le conseguenze del cambiamento climatico e il pericolo che il ceppo TR4 della malattia di Panama rappresenta per il settore. 


Renwick Rose

La "corsa al ribasso" in termini di prezzi praticata nel settore della vendita al dettaglio da alcuni paesi rappresenta "il periodo buio" in cui si trova il settore, ha spiegato Renwick Rose, presidente del consiglio esecutivo del World Banana Forum. Rose sostiene che la forte concorrenza sui prezzi non fa bene a nessuno nel settore.

Ha, inoltre, elencato le sfide nel settore prese in esame durante il congresso. "Della diseguaglianza nei confronti delle donne nel mondo del lavoro ne parlano i media di tutto il mondo". Questo succede anche nel settore delle banane e così Renwick ha introdotto il primo argomento, che è anche il più ampio. Le diverse organizzazioni rivolgono molta attenzione alla posizione dei dipendenti nelle piantagioni e un'attenzione maggiore viene rivolta alle donne.


Deborah Greenfield

Deborah Greenfield, di ILO, ha aggiunto: "La stragrande maggioranza dei veramente poveri che hanno un'occupazione, lavora in agricoltura". Greenfield ha sottolineato che queste persone hanno sì un lavoro, ma ricadono comunque nella categoria di povertà assoluta.

Oltre all'agenda sociale, il cambiamento climatico rappresenta una sfida che collega la "straordinaria catena di uragani", che ha devastato America centrale e Caraibi e i danni causati dalle alluvioni in America centrale e del Sud e in Asia.


Dominique Kohli

Un'ultima sfida che richiede un'attenzione particolare è la minaccia costituita dal ceppo TR4 della malattia di Panama. Dominique Kohli, ministro svizzero dell'Agricoltura, la ha definito una spada di Damocle che incombe su tutto il settore. "Il fungo non minaccia solo il frutto più esportato - l'export di banane rappresenta un valore di oltre 20 miliardi di dollari in tutto il mondo - ma anche l'alimento base di milioni di persone al mondo". Greenfield ha aggiunto: "Da dove vengo io la banana è il supplemento nutrizionale più importante che si dà già a bambini di sei mesi". 

Il timore per il fungo è ben presente nel settore e lo si evince anche dalla scelta di Ginevra come contesto per l'evento. La città non è stata scelta, infatti, perché la sede principale di Chiquita Europe si trova a mezz'ora di distanza, bensì perché nessuno dei paesi produttori di banane che partecipano all'evento volevano rischiare che il fungo venisse introdotto nel paese. Non è la prima volta che un congresso sulle banane non si tiene in un paese produttore per timore di un'epidemia di TR4.

Testo e traduzione FreshPlaza. Tutti i diritti riservati.

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto