Cosi' Com'e', il brand di punta di Finagricola, lancia il datterino rosso e giallo in acqua di mare

"Il mercato delle conserve di pomodoro è ormai saturo e numerosi sono i competitor, pertanto occorre puntare sempre di più sulla qualità del prodotto e soprattutto sul Made in Italy. Ritengo fondamentale educare i consumatori alla lettura delle etichette dei prodotti, per fare in modo che ogni acquisto sia ponderato e consapevole; soltanto così la qualità sarà richiesta, pretesa e riconosciuta e saranno premiati i prodotti e le aziende più attente alla salute e al benessere dei loro clienti".


Fabio Palo direttore commerciale di Finagricola spiega la lavorazione dei prodotti.

E' quanto dichiara a FreshPlaza Fabio Palo direttore commerciale di Finagricola, l'azienda madre che racchiude tre marchi al top di gamma per il settore dell'ortofrutta fresca e trasformata.



Finagricola, Gran Gusto e Così Com'è sono i tre brand di un'azienda dinamica che nella sua evoluzione ha investito risorse ed energie per caratterizzare l'utilizzo dei prodotti sulla base di precise scelte, coerenti con la filosofia aziendale. Pertanto ogni marchio si è collocato in un segmento destinato al mercato del fresco, o del trasformato.

GranGusto è stato il primo a essere inserito nel mercato per quanto riguarda i prodotti conservati: il concept del brand è quello di far sì che i consumatori possano avere la bontà della verdura fresca disponibile sulla propria tavola in qualsiasi periodo dell'anno.



Le conserve sono realizzate con ortaggi di cui l'azienda conosce idealmente la "carta d'identità". Il marchio Grangusto è inoltre identificativo dei prodotti Top Line ed è anche quello che viene venduto soprattutto nel comparto horeca.

L'azienda madre è Finagricola: oltre che il brand legato al settore dei prodotti freschi, si occupa soltanto della prima gamma, in particolare dei seguenti prodotti: pomodori, melanzane, peperoni, lattuga e insalate.

Fondata nel 1986, l'azienda si trova a Battipaglia (SA) nella Piana del Sele, in un territorio vocato all'agricoltura dove vengono lavorati circa 320 ettari in ambiente protetto e controllato direttamente, in modo da garantire un prodotto 100% italiano, dal seme fino alla chiusura del vasetto.



Nel 2011, in qualità di azienda leader nel mercato nazionale nella produzione di pomodori datterini, Finagricola pensò di diversificare e approcciare mercati alternativi da quello tradizionale, rappresentato dal fresco. "E' così che abbiamo iniziato a fare le prime prove di trasformazione del datterino in pomodoro da conserva – racconta Fabio Palo – ed è nato il brand Così Com'è. Di fatto è la marca di punta, il cui nome deriva dalla volontà di rappresentare il prodotto in maniera naturale, esattamente così come lo si vede, senza zuccheri, conservanti o stabilizzanti".



Si tratta di una linea di pomodori di alta qualità, raccolti a mano e conservati in vetro, realizzati solo con le migliori varietà di pomodoro piccolo: datterino giallo, datterino rosso e Pizzutello. I pomodori Così Com'è offrono il massimo della qualità e della naturalezza, grazie agli attenti controlli lungo tutta la filiera: dal seme, al terreno, passando per l'irrigazione, fino alla raccolta e alla lavorazione. E' così che i pomodori Così Com'è acquistano quel sapore speciale, capace di appagare i palati più esigenti e il gusto contemporaneo, sempre più orientato alla ricerca dell'eccellenza, seppure nella semplicità degli ingredienti.


Le varie referenze del brand prevedono la doppia opzione, sia di datterini gialli che rossi; fanno eccezione solo le passate di pomodoro - presenti solo per il datterino rosso e il pizzutello - così come il doppio concentrato di pomodoro.

Tutte le aziende della cooperativa, con i loro terreni, sono dislocate nella Piana del Sele: "Questo ci permette anche di lavorare il prodotto appena raccolto, nel minor tempo possibile".

La superficie complessiva dello stabilimento è di 17mila metri quadrati, suddivisi in 3 stabilimenti per la lavorazione del fresco, la lavorazione delle conserve, l'etichettatura e lo stoccaggio dei prodotti.



Il prodotto di punta della GranGusto è il Ketchup di datterino Giallo, realizzato partendo dal pomodoro fresco. Vincitore dell'Italian Food Awards nella categoria "Sauces and Dressing" anno 2016. Il prodotto top della linea Così Com'è è il datterino rosso e giallo in acqua di mare, nonché nominato Prodotto dell'Anno 2017.

Perché mai un datterino in acqua di mare?
"Perché l'acqua del mare è molto più di acqua salata: contiene un'intera gamma di minerali e oligoelementi essenziali per la vita, presenti in modo naturale. Proprio per la presenza di minerali come calcio, potassio, magnesio è in grado di fornire diverse tonalità al cibo e sapori che non possono essere raggiunti con l'aggiunta di sale comune".



"La creazione dei nostri trasformati nasce per rispondere a una nuova tendenza di mercato: il ritorno ai fornelli, grazie a prodotti genuini e sani che non richiedano preparazioni articolate. I nostri datterini sono frutto di un'attenta selezione già a partire dal seme; si prosegue con il controllo nella raccolta fino alla chiusura del barattolo".

"Essendo poi bacche di piccole dimensioni, richiedono un tempo di cottura molto breve: 7 minuti al massimo. Cerchiamo di fare in modo che i prodotti subiscano il minore stress possibile. Ecco perché la raccolta dei prodotti avviene solo ed esclusivamente a mano e solo quando il prodotto è giunto a perfetta maturazione".

"Stesso discorso anche per la produzione: ci avvaliamo di un pastorizzatore statico che, a differenza di quelli tradizionali, fa sì che i barattoli restino in posizione verticale per tutto il processo".



"Per quanto riguarda il mercato del fresco - conclude l'imprenditore - il 60% della produzione viene esportata in Europa. Nel mercato delle conserve, la percentuale di export è di circa il 30%; oltre l'Europa, si aggiungono l'America e il Giappone. Tutti i prodotti vengono commercializzati nelle Gdo, specializzati, food service ed e-commerce".

"Possediamo tutte le migliori certificazioni sugli standard di sicurezza alimentare, sulla tracciabilità di filiera essendo la nostra un'azienda perfettamente integrata verticalmente: partiamo dal seme, abbiamo i nostri vivai di produzione dove crescono le piantine che successivamente vengono messe a dimora nei campi, e coltivate. Com'è noto, il pieno controllo della filiera produttiva, dal seme al barattolo, consente di conoscere in ogni singolo momento lo stato di avanzamento del prodotto e per questo motivo non utilizziamo ortaggi che non provengano esclusivamente dalle nostre aziende".

Contatti:
Finagricola Soc. Coop.

Viale Spagna, 6 - Zona industriale
84091 Battipaglia (SA)
Tel.: (+39) 0828 614511
Email: info@finagricola.it
Web: www.cosicome.eu


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto