Avvisi

La clessidra





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Pad. B3 allo stand 198

OP Agrinsieme, da Nord a Sud con le parole d'ordine: rispetto, responsabilita' e ricerca

Sono tre i principi su cui la OP Agrinsieme si confronta quotidianamente nell'interazione a tutto tondo con la produzione agricola italiana: 'Rispetto, Responsabilità e Ricerca'. Le tre 'ERRE' maiuscole incarnano i principi alla base di una filosofia che negli anni ha guidato un percorso di autentica valorizzazione.

"Attraverso la particolarità del nostro territorio peninsulare, si dirama un vero e proprio itinerario del gusto - spiega Sonia Ricci, direttore commerciale della OP - che guarda con rispetto alla terra. Quest'ultima, solo quando è trattata alla giusta maniera, è in grado di restituire quella bontà genuina di cui il nostro Paese è da sempre promotore".


Sonia Ricci, dir. comm.le

"Tutto ciò è possibile grazie alla responsabilità che riserviamo al lavoro e ai lavoratori - prosegue Ricci - dando così loro la possibilità di manifestare quella passione e quel rispetto per le tradizioni che si traduce in maggiore qualità. La tipicità dei prodotti e la genuinità dei sapori, il rispetto delle aree produttive regionali, le ricchezze della biodiversità e il gusto della stagionalità, uniti all'aggregazione di persone, concorrono a valorizzare le proprietà organolettiche dei nostri prodotti".

La ricerca è un elemento essenziale sul quale Agrinsieme da sempre investe ingenti risorse, infatti se è vero che tutte le OP puntano alla qualità, qui si fa qualcosa di veramente unico, attraverso un meticoloso lavoro che va avanti ormai da anni. 

Tipicità, alta qualità, garanzia ed innovazione
L'OP Agrinsieme è una realtà consolidata, con enormi potenzialità a livello nazionale ed internazionale, che persegue l'obiettivo di tutelare e promuovere il vero Made in Italy agrolimentare e guarda al prodotto attraverso la riscoperta di sapori ormai dimenticati.

Un marchio di prestigio che comprende 180 soci in tutta Italia, con un totale di 2000 ettari di campo libero e circa 200 ettari di serre, offre il meglio delle produzioni di Trentino, Lazio, Abruzzo, Calabria e Sicilia, con una robusta struttura consortile al servizio della cultura del gusto, un pulsante core business composto da alti valori etici e l'utilizzo dei più alti standard tecnologici, il tutto senza tuttavia perder d'occhio il rispetto della tradizione a beneficio del gusto.

"I nostri punti di forza sono la salubrità dei prodotti e la strenua preservazione delle antiche tradizioni - continua la manager. Seguiamo inoltre scrupolosamente ogni associato, attraverso un proprio ufficio agronomico, attraverso uno staff altamente professionale e di lunga esperienza. In tal modo riusciamo ad abbattere i costi di produzione, puntando alla razionalizzazione e standardizzazione delle tecniche colturali, alla ricerca e all'implementazione costante della rete commerciale e distributiva con strategie di marketing e di comunicazione".

Produrre su larga scala valorizzando il gusto
Facendo leva su una qualità che non si limita solo alla bontà e alla genuinità, ma anche garanzia di sicurezza, salubrità e origine, il gusto dei prodotti è diventato fattore centrale della competitività. Ed infatti Agrinsieme punta anche sulla valorizzazione di prodotti IGP e DOP.

"Standard qualitativi e sanitari elevati, diventati ormai pre-requisiti, - sottolinea il direttore- non hanno impedito ai nostri soci di sviluppare ulteriori strategie di valorizzazione, puntando sull'origine e sulla modalità di produzione. Pertanto oggi ai prodotti ad alta qualità e soprattutto tipici, sono legate le maggiori chance di crescita del nostro mercato".

E' per questo motivo che prendono vita i prodotti a marchio collettivo, delizie come il limone di Siracusa Igp; il kiwi di Latina Igp; il carciofo romanesco del Lazio Igp; l'uva da tavola siciliana di Canicattì Igp; la mela Val di Non e molto altro.

L'unione fa la bontà, cooperare fa la forza ed insieme fanno vincere le sfide del mercato globalizzato
"La sfida alla quale abbiamo scelto di rispondere è quella dello stare insieme per creare un sistema capace di garantire vantaggi a tutti i produttori che scelgono di associarsi - dice ancora Ricci - . Questa formula ha dimostrato negli anni che l'unione fa la bontà e che solo tramite l'aggregazione i singoli agricoltori possono avere l'opportunità di vincere le sfide del mercato globale. 

L'unione è anche l'unico valido strumento di contrasto alla concorrenza dei prodotti coltivati in Paesi dove le norme sono molto meno stringenti che in Italia e dove le condizioni di lavoro non possono essere certamente equiparate a quelle italiane".

Le referenze Agrinsieme
Per questo è importante fare aggregazione, per la creazione di un sistema che faccia della qualità e del rispetto, in altre parole della 'culturà del buono, il proprio baluardo. Nascono così i prodotti riconosciuti O.P. Agrinsieme: uva, arance, limoni e clementine, cocomeri, meloni, fragole, kiwi, mele, pere, pesche, albicocche, prugne, carote, pomodoro, lattughe, indivie, melanzane, peperoni, cetrioli, finocchi, cavoli, broccoli, zucchine, spinaci, bieta, sedani, fagioli, asparagi, prezzemolo, cipolle, ravanelli, melograno, nocciole, carciofi, aglio, funghi, noci e piante aromatiche (basilico, menta, melissa, salvia, rosmarino, origano).

"Sempre più produttori scelgono di associarsi ad Agrinsieme, comprendendo che da soli difficilmente potranno raggiungere obiettivi importanti - conclude la direttrice -. La ns. OP permette di entrare a far parte di un sistema commerciale consolidato e di estrema qualità, riconosciuta e certificata con volumi di produzione enormi (50000 tonnellate nel 2016), che può contare su moltissimi prodotti da immettere sul mercato. Inoltre, grazie ad un'imponente capacità logistica, i nostri prodotti sono in grado di raggiungere ogni parte del Paese in sole 12 ore e l'Europa in 24/48 ore".


Aurelio Pallavicino, presidente

"I risultati ottenuti da Agrinsieme confermano che la strada intrapresa è quella giusta, perché il mercato premia il prodotto italiano, fondato sulla qualità e l'etica del lavoro".

Questa, dal canto suo, è stata la visione del presidente di Agrinsieme, Aurelio Pallavicino, divenuta negli anni una solida realtà e che oggi rappresenta, nel panorama nazionale, un momento di aggregazione e una spinta a concepire l'agricoltura come un valore determinate per il Paese, non solo da punto di vista economico ma anche come crescita socioculturale.

"Non c'è dubbio - afferma Pallavicino -, la nostra sfida non è di poco conto e diventa sempre più impegnativa con l'aumento dei soci e la crescita e la diversità delle aree produttive. In dieci anni siamo diventati un'aggregazione di livello nazionale con un paniere importante di frutta e ortaggi caratteristiche del nostro Paese, cui alcuni prodotti tipici". 

"Si tratta di un percorso però inevitabile per affrontare la globalizzazione - dice ancora il presidente -. E' una mia convinzione più profonda che alla globalizzazione si può rispondere solo con l'aggregazione. La domanda è aggregata, l'offerta è disaggregata. Ciò rappresenta un handicap drammatico per la nostra agricoltura e la risposta sta nel fare sistema". 

OP Agrinsieme è presente al Macfrut di Rimini dal 10 -12 maggio 2017, presso il padiglione B3 allo stand 198

Contatti:
OP Agrinsieme
Sede legale:
Via E.L. Cerva,98 
00143 Roma (RM)

Sede operativa:
Via Migliara, 41
04010 Sezze Scalo (LT)
Tel. 0773/800022 
Fax 0773/800227


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto