Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il nuovo progetto europeo

Greenresilient: sistemi biologici resilienti in ambiente protetto

I sistemi di coltivazione in serra sono solitamente molto intensivi e garantiscono una produzione fuori stagione in qualunque condizione climatica. Il progetto Greenresilient, iniziato lo scorso 2 aprile 2018, ha l'obiettivo di dimostrare che un approccio agroecologico alla produzione in serra è possibile e garantisce la realizzazione di agroecosistemi resilienti e stabili in tutta Europa.

La sfida è produrre durante tutto l'anno ortaggi di alta qualità in serre non riscaldate, a basso impatto, utilizzando sistemi resilienti. Nei sistemi di produzione biologica in ambiente protetto, l'uso di pratiche agroecologiche (agricoltura biodinamica) rappresenta un approccio innovativo rispetto ai sistemi intensivi tradizionalmente adottati.

Il progetto è finanziato nell'ambito del CORE Organic Cofund (partners del Horizon 2020 ERA-Net project CORE Organic Cofund). Nel progetto, sono coinvolti ricercatori provenienti da otto Paesi e afferenti a dodici centri di ricerca, con competenze multidisciplinari (agronomia, agroecologia, chimica del suolo, entomologia, patologia vegetale e gestione delle infestanti).



Durante il kick-off meeting del progetto, svolto dal 18 al 20 aprile 2018 a Capua (CE) presso l'azienda La Colombaia, il coordinatore, Dr. Fabio Tittarelli (CREA-AA), ha presentato il cronoprogramma del progetto, le interazioni fra i diversi gruppi di ricerca e, in collaborazione con i partner, ha pianificato le attività da realizzare nel corso del primo anno.

Partner del progetto sono:
• Agroscope, Svizzera
• Dipartimento di Scienze Alimentari della Aarhus University (AU-FOOD), Danimarca
• Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'Economia Agraria (CREA), Italia
• Istituto di ricerca in agricoltura biologica (FiBL), Svizzera
• Gruppo di ricerca su agricoltura biologica (GRAB), Francia
• Horticultural College and Research Institute (HBLFA), Austria
• Istituto di ricerca in agricoltura e pesca (ILVO), Belgio
• La Colombaia, AMICO BIO Group, Italia
• Vegetable Research Centre Kruishoutem (PCG), Belgio
• Università svedese di Scienze agricole (SLU), Svezia
• Institute for Biodiversity and Ecosystem Dynamics (UvA), Paesi Bassi
• Stichting Wageningen Research, Research Institute Wageningen Plant Research (WUR), Paesi Bassi

Per maggiori informazioni:
www.greenresilient.net
www.coreorganiccofund.org

Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto