Nonostante la guerra, l'Ucraina raggiunge un record nel 2022 nelle esportazioni di mirtilli

Secondo gli analisti di EastFruit, nonostante l'invasione delle truppe di occupazione russe, che hanno danneggiato parte delle piantagioni nelle regioni centrali e settentrionali dell'Ucraina, i coltivatori hanno aumentato le esportazioni di mirtilli nel 2022, raggiungendo un livello record.

Nel 2022 l'esportazione totale di mirtilli freschi dall'Ucraina ha superato le 2.500 tonnellate, con un aumento di 1,5 volte rispetto al 2021. Il precedente record di esportazioni di mirtilli dall'Ucraina, raggiunto nel 2019, è stato superato dell'11%. E questo anche se nel 2022 non ci sono state esportazioni di mirtilli dall'Ucraina verso la Bielorussia, che fino al 2022 era uno dei principali mercati per i mirtilli ucraini.

La Polonia è tradizionalmente il mercato principale per i mirtilli ucraini. Nel 2022 la Polonia ha importato dall'Ucraina una quantità di mirtilli 2,2 volte superiore a quella del 2021 e il volume delle esportazioni ha raggiunto le 1.350 tonnellate a stagione. In questo modo, più del 50% di tutti i mirtilli ucraini sono stati inviati in Polonia. Allo stesso tempo la Polonia è stata solo un punto di transito per i mirtilli dall'Ucraina verso altri paesi dell'UE, perché l'esportazione di mirtilli freschi dalla Polonia supera di molte volte il volume delle esportazioni di mirtilli dall'Ucraina.

Anche gli altri principali importatori di mirtilli dall'Ucraina - Paesi Bassi, Regno Unito e Moldavia - hanno aumentato notevolmente i loro volumi di importazione: rispettivamente dell'80%, del 68% e di 2,4 volte. Per la prima volta lotti all'ingrosso di mirtilli ucraini sono stati destinati anche a Spagna, Germania, Georgia e Finlandia. Tuttavia, nei paesi in cui i mirtilli venivano precedentemente consegnati con gli aerei - Emirati Arabi Uniti, Malesia e Singapore - non ci sono state esportazioni a causa dell'aggressione militare della Russia contro l'Ucraina.

Fonte: www.east-fruit.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto