Paolo D'Angelo parla anche dei nuovi progetti aziendali

"Volumi limitati di ficodindia medio-tardivo siciliano, la stagione volge al termine"

"Abbiamo iniziato i primi stacchi di fichidindia intorno alla fine di luglio. La qualità del prodotto agostano è stata ottima e le pezzature dei frutti hanno risposto bene al diradamento effettuato. Si è registrata, invece, una situazione diversa per la produzione del bastardone, frutto medio-tardivo: troppi sbalzi di temperatura, eccessi di pioggia e, in alcuni areali, anche grandine, hanno portato a maturazione i frutti in modo rapido e veloce, anticipando le raccolte di almeno 10 giorni". (Foto a lato: fichidindia medio-tardivi) 

A sostenerlo è Paolo D'Angelo dell'omonima azienda di San Cono, in provincia di Catania (Sicilia), il quale continua: "La produzione tardiva è stata la più penalizzata, in quanto dopo la fase di scozzolatura (tecnica di forzatura della pianta, ndr) a causa di sbalzi termici, la pianta non ha emesso fiori, e non ha prodotto alcun frutto. Le quantità disponibili a partire dal 10 ottobre a oggi sono state limitate".


Panoramica dell'areale aziendale (Foto fornita da Paolo D'Angelo)

L'azienda siciliana produce e commercializza prodotti di propria produzione, rientrando negli standard di GlobalGap-IFS e biologico su circa 60 ettari. "Produciamo principalmente fichidindia e albicocche, destinati ai mercati sia italiani sia esteri".


Cladodi di ficodindia tagliati in pezzi e destinati alla produzione di farina (Foto fornita da Paolo D'Angelo)

Biogas dalle pale del ficodindia, olio e farina dai semi
"Da circa due anni, in sinergia con uno staff di ingegneri, stiamo lavorando alla produzione di biogas ottenuto dagli scarti delle pale (o cladodi) del ficodindia. Siamo ancora in una fase di test, ma a breve avremo i primi risultati. Con gli scarti del frutto, siamo già in produzione con l'olio ottenuto dai semi: un prodotto altamente pregiato, biologico al 100%. Dai semi ricaviamo anche la farina, anch'essa estremamente pregiata per usi principalmente farmaceutici, e nella produzione tecnologica".


Olio ottenuto dai semi di ficodindia (Foto fornite da Paolo D'Angelo)

I progetti futuri dell'azienda sono quelli di terminare la fase sperimentale del progetto biogas. "Con il rincaro energetico ormai all'ordine del giorno, potrebbe essere un vero cambiamento per il nostro territorio", conclude D'Angelo.


Semi di ficodindia e farina ottenuta (Foto fornite da Paolo D'Angelo)

Per maggiori informazioni:
D'Angelo Paolo
Contrada Consorto, snc
95040 San Michele di Ganzaria (CT) - Italy
Tel.: +39 0933 970693
Cell.: +39 333 6308194
Email: azpaolod@gmail.com
Web: www.fichidindiasicilia.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto