Rapporto BLE, settimana 34 del 2022

La stagione delle fragole è entrata nella sua fase finale: consegne ridotte sui mercati tedeschi

Poiché la stagione delle fragole è entrata nella sua fase finale, sui mercati tedeschi le consegne sono state ridotte e anche il posizionamento è stato rivisto in vari modi. L'assortimento era guidato da lotti nazionali. Questi avevano quasi il monopolio ad Amburgo, mentre negli altri mercati era ancora possibile accedere a prodotti olandesi, belgi o polacchi. Secondo il rapporto BLE della settimana 34, la qualità non è sempre convincente. Si è affermata un'ampia gamma di prezzi.

I frutti esclusivi sono stati scarsi e costosi. Nel frattempo, i rivenditori hanno restituito i prodotti per ottenere sconti. A Berlino, ad esempio, i prodotti tedeschi e olandesi sono costati tra 0,50 e 3,50 euro per vaschetta da 500 grammi. Nel complesso, i prezzi hanno avuto una tendenza al rialzo piuttosto che al ribasso, anche se gli scambi sono stati molto lenti in tutti i settori.

Mele
Nel frattempo, le offerte alternative sono quasi completamente scomparse dal mercato. La frutta europea dell'annata 2022 ha dominato. La presenza di Delbarestivale e Jonagold è cresciuta fortemente, e anche Elstar ha acquisito importanza. Royal Gala e Golden Delicious sono state sempre più fornite dall'Italia.

Pere
Predomina la Santa Maria italiana. C'è stato un movimento nella gamma: La Santa Maria turca, la Clapps Liebling locale e la Williams Christ proveniente dall'Italia e dalla Germania hanno avuto un ruolo notevolmente più importante. Le prime Conference olandesi si sono unite a quelle belghe già affermate, ma non hanno convinto in termini di gusto a Francoforte.

Uva da tavola
La gamma dei prodotti è cambiata con la presenza di Italia, Crimson Seedless, Red Globe e altre varietà. Complessivamente, erano disponibili un gran numero di varietà provenienti dall'Italia, tra cui la nuova ed esclusiva varietà nera senza semi Maula, che ha fatto la sua comparsa a Francoforte.

Albicocche
La fine della stagione è già in vista e le consegne sono state limitate. Anche la qualità ha lasciato sempre più a desiderare. E alla fine a calare è stata anche la domanda, perché non si è potuta negare una certa saturazione. In termini di qualità, i lotti francesi e turchi sono stati i più convincenti.

Pesche e nettarine
La campagna sta lentamente entrando in dirittura d'arrivo. Le consegne spagnole hanno superato quelle italiane. Le consegne di Francia, Grecia e Turchia hanno avuto uno status piuttosto complementare. La domanda è piuttosto debole. Tuttavia, l'offerta è stata adeguata alle sistemazioni ridotte, garantendo in generale valutazioni coerenti.

Prugna
Prevalgono le offerte locali: Fruchtbare, Hauszwetschge e Top di Cacak. Hanita, Auerbacher e Cacak Schöne hanno completato la scena. In primo luogo, la Fellenberg è stata disponibile a Francoforte e Monaco, e Presenta ed Elena a Francoforte. Lepotica è stata fornita da vari Paesi dell'Europa dell'Est e anche Stanley ha svolto un ruolo importante.

Limoni
I frutti sudafricani hanno prevalso su quelli argentini e spagnoli. Le alte temperature hanno avuto un effetto negativo sulle vendite in diverse occasioni. I prezzi non hanno subito variazioni significative. A Berlino, i prodotti sudafricani sono diventati leggermente più economici.

Banane
Il commercio è stato piuttosto disomogeneo: i prezzi sono aumentati a Francoforte e Amburgo, mentre sono diminuiti a Colonia e Monaco. Solo a Berlino l'assortimento è rimasto invariato nei prezzi.

Cavolfiore
Hanno prevalso le offerte nazionali. Solo piccole quantità erano disponibili in Belgio, Paesi Bassi e, più recentemente, in Polonia. L'offerta è stata sufficiente a soddisfare la domanda. Questa è stata limitata a causa delle alte temperature e delle vacanze.

Lattuga
La lattuga Iceberg è stata dominata dai prodotti nazionali, con la presenza di prodotti olandesi anche a Francoforte, Colonia e Berlino. Sebbene le consegne fossero complessivamente aumentate, non sempre sono state sufficienti a soddisfare la domanda. Le possibilità di posizionamento si sono ampliate. Disponibile lattuga belga e tedesca. A Francoforte sono stati osservati prezzi fluttuanti per le importazioni.

Cetrioli
Le spedizioni nazionali hanno superato quelle olandesi e belghe. Le forniture sono aumentate. Tuttavia, non sempre sono state sufficienti a soddisfare facilmente la domanda. In precedenza, in molte piazze si era osservato un irrigidimento dei prezzi.

Pomodori
Come in precedenza, le forniture olandesi e belghe hanno costituito la base dell'offerta. Prodotti polacchi, italiani, spagnoli e alcuni nazionali hanno completato l'offerta. La domanda, pur non essendo del tutto sgradita, si è rivelata troppo debole per le spedizioni prolungate. Domestic Intense ha fatto il suo ingresso a Francoforte.

Peperoni
La merce olandese è stata predominante. Dopo un significativo aumento dei prezzi nella settimana 33, le quotazioni sono scese nuovamente nella 34ma. Da un lato, ciò è dovuto all'aumento delle consegne. Dall'altro lato, le importazioni polacche più economiche sono penetrate sempre più nei mercati. La qualità di queste importazioni è stata buona e i clienti sono stati felici di acquistarle.

Fonte: BLE


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto