Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Joel Uzan, Xsense:

"I problemi di spedizione accelerano il passaggio ai datalogger intelligenti nelle catene del freddo"

Si prevede che l'attuale e costosa crisi del trasporto marittimo globale, dall'Europa agli Stati Uniti e alla Cina, nonché in Sud America, Africa e Oceania, e che ha un impatto sulle catene del freddo dell'industria dei prodotti ortofrutticoli, non si risolverà a breve.

"Questa situazione ha anche favorito una maggiore diffusione di datalogger intelligenti che consentono di ottenere maggiori informazioni sul monitoraggio della catena del freddo e non solo. Ora consentono dal monitoraggio degli impianti di confezionamento alla previsione della shelf life residua dell’ortofrutta". A dichiararlo Joel Uzan, responsabile territoriale EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) per Xsense®.

Uzan riassume gli ultimi due anni e i recenti sviluppi globali che hanno influenzato la gestione della catena del freddo. "Con i lockdown globali e i tempi di transito più lunghi delle spedizioni di frutta e verdura, si è reso sempre più necessario un monitoraggio intelligente della catena del freddo. I porti si sono congestionati, i container spesso non erano disponibili, i carichi non potevano più viaggiare con i voli di linea e altri passavano dagli aerei alle navi, sebbene il trasporto marittimo fosse diventato inaffidabile. C'è stato un aumento nell'uso di navi reefer convenzionali. I tempi di trasporto si sono allungati. I prodotti sono stati dirottati su altri mercati rispetto a quelli di destinazione. La guerra in Ucraina ha cambiato le catene di fornitura alimentare in quel Paese: più trasporto su strada e meno traffico di navi. Un monitoraggio efficiente e tempestivo della catena del freddo, che consente un intervento rapido quando necessario, è diventato ancora più importante in una situazione critica come quella descritta".

"La crisi degli ultimi due anni ha solo aumentato il livello di monitoraggio e accelerato il passaggio a datalogger intelligenti (wireless o cellulari) per il reporting automatico e in tempo reale dei dati. Molti clienti sono disposti a pagare molto di più per il monitoraggio, in base all'aumento del valore percepito. Inoltre, i nuovi utenti all'interno delle organizzazioni possono accedere e utilizzare i dati, e attribuire un valore maggiore alle informazioni. La nostra base di clienti generalmente affronta molto seriamente il monitoraggio della catena del freddo. Infatti, è uno dei motivi per cui scelgono Xsense rispetto ai datalogger alternativi", spiega Uzan.

L'uso di smart logger consente di risparmiare denaro?
Uzan dice che i datalogger intelligenti non fanno necessariamente risparmiare denaro. Tutto dipende da come vengono utilizzati e dalle informazioni che forniscono. "Il loro utilizzo può essere fondamentale per fornire un prodotto premium che richiede un prezzo maggiore, piuttosto che risparmiare denaro. Le informazioni derivate dai dati del logger, intelligente o meno, possono essere limitati agli elementi monitorati o possono avere implicazioni a lungo termine, come modifiche nei processi, parametri operativi, formazione e selezione dei fornitori di servizi".

La Xsense con sede a Migdal Tefen, in Israele, uno dei pionieri nell'applicazione dei datalogger wireless alla catena del freddo, è un fornitore di soluzioni di monitoraggio intelligente per tutti gli operatori della catena del freddo: all'origine (campo, fabbrica, magazzino), transito (aereo, mare, camion o ferrovia), destinazione (supermercato, retailer) e nei punti intermedi (porti, terminal, centri di distribuzione).

"I nostri logger sono progettati per funzionare in ambienti dove non riescono altre tecnologie, pur rimanendo convenienti. Le nostre soluzioni sono focalizzate sulla riduzione degli sprechi e sull'estensione della shelf life, attraverso una tempestiva elaborazione di informazioni e indicatori. Poiché la nostra soluzione originale comprendeva registratori wireless che si connettevano a gateway wireless, era necessario creare un solido framework per completare il nostro hardware. Ancora oggi lavoriamo con lo stesso obiettivo. I nostri clienti continuano a dirci che uno dei motivi per cui ci scelgono è per la nostra piattaforma software, solida e ad alta prestazione. Siamo in grado di fornire una segmentazione completa e un monitoraggio della posizione in tempo reale. Le informazioni sono accessibili tramite un'applicazione mobile, un'applicazione web o tramite e-mail, avvisi o messaggistica. Rendiamo visibili le informazioni solo ai proprietari dei dati e a coloro che sono autorizzati a prenderne visione".

Uzan dice che poiché non sanno quando le spedizioni torneranno alla normalità, il monitoraggio intelligente della catena del freddo avrà un ruolo sempre più importante per tutti gli operatori della catena del valore.

Le spedizioni torneranno alla normalità?
"Abbiamo sentito da un broker marittimo che è probabile che le compagnie di navigazione facciano viaggiare le loro navi più lentamente, piuttosto che alleggerire la capacità quando entrano in servizio nuove navi. Pertanto, i tempi di spedizione potrebbero essere più lunghi. L’utilizzo di servizi, infrastrutture e dispositivi di monitoraggio rende più facile verificare e controllare le condizioni delle merci che attraversano la catena del freddo. Questi sistemi forniscono informazioni tempestive, che consentono di operare con margini di tolleranza più stretti e avviare rapidamente azioni correttive quando necessario e, se non è possibile, prepararsi ad ogni conseguenza. Ad esempio, uno spedizioniere può recuperare un container refrigerato guasto da un porto prima di caricarlo su una nave, mantenere margini stretti sul raffreddamento dei singoli pallet per più giorni, rimuovere e ispezionare i pallet che hanno subito urti e cadute brusche (sensore di shock). Il monitoraggio intelligente è solo una migliore conoscenza della propria attività", dice Uzan.

Secondo Uzan, non è chiaro cosa implicherà la sostituzione del 2G per l'IoT (Internet of Things). "Non c'è un'economica alternativa universale. Pertanto, la connettività cellulare diventerà probabilmente meno affidabile o più costosa. Stiamo espandendo il nostro portafoglio hardware e non vediamo l'ora di introdurre in futuro altri prodotti innovativi".

Per maggiori informazioni:
Joel Uzan
Xsense®
+972 (0)4 9122826  
joelu@xsense.co
www.xsense.co


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto