Avvisi

La clessidra

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Reportage fotografico del Cool Port II di Lineage

"Finché non vengono rispediti, nessuna mano tocca i prodotti"

Lineage Logistics ha recentemente iniziato a utilizzare il suo magazzino refrigerato, completamente automatizzato, il Cool Port II. Il Cool Port I è stato realizzato nel 2017 presso l’ECT City Terminal Rotterdam, mentre la nuova struttura è stata completata quest'anno. È in cantiere anche il progetto per un Cool Port III, ha affermato Harld Peters, presidente di Lineage Europe, durante una visita dei media al sito.

Clicca qui per il reportage fotografico.


Phil Bartlam (PMO Europe) e Harld Peters (Lineage Europe)

"Il nostro orgoglio più grande" è, come la descrivono, la cella refrigerata ecologica e all'avanguardia. Sostenibilità è stata una parola usata spesso durante la visita dei media ai Cool Port. Ad esempio, l'azienda ha già installato 11.000 pannelli solari sul tetto del Cool Port I, che, secondo Harld, forniscono fino al 40% dell'energia utilizzata nella struttura. Lineage Logistics ha anche quattro turbine eoliche (parte dell'acquisizione del Kloosterboer Group).

L'obiettivo è alla fine quello di estendere l'installazione dei pannelli solari esistenti. "Inoltre, riteniamo di poter risparmiare fino al 20% del nostro consumo di energia, attraverso l'uso intelligente di dati e la tecnologia. Una volta che si sa come e dove si perde energia e quanta ne viene sprecata quando, ad esempio, vengono aperte le porte, si può ottimizzarne il consumo", spiega Harld.

La visione di Lineage rimane concentrata sul futuro. Il fornitore di servizi logistici ha recentemente fatto molte acquisizioni e Harld ha anticipato che molto probabilmente continuerà così anche in Europa. Si è parlato spesso anche di un’espansione a Rotterdam, un sito importante per Lineage. È stato mostrato in anteprima il Cool Port III, per il quale è stata già selezionata la location. "Si deve sempre considerare la possibilità di un'ulteriore espansione, e qui abbiamo molto spazio".


L'area di spedizione completamente automatizzata

Ma prima, l'azienda ha mostrato con orgoglio l’ultimo dei suoi magazzini refrigerati: il Cool Port II. Mentre il Cool Port I trattava soprattutto la frutta importata, il Cool Port II immagazzina principalmente frutta di esportazione. La struttura ultramoderna, alta 40 metri è più efficiente del 35-45% dal punto di vista energetico, rispetto a un magazzino refrigerato convenzionale, dispone di 60.000 posti pallet ed è completamente automatizzato.

"I pallet vengono caricati con autocarri a scarico automatico o con camion convenzionali. Questi pallet si spostano automaticamente dalla sala di spedizione tramite nastri trasportatori, piattaforme rotanti e bloccaggi al magazzino refrigerato, dove le gru li posizionano automaticamente", afferma Eric Velthuijzen, direttore generale del Cool Port II. "I prodotti vengono toccati per la prima volta dalle mani dell'uomo quando ripartono".

La struttura, tuttavia, non è del tutto priva di personale. "Si può, ad esempio, caricare e scaricare in modo convenzionale. Non appena la merce entra nell'area di spedizione, tuttavia, tutto è completamente automatizzato. E, anche se sembra tutto facile perché è automatico, ovviamente si ha sempre bisogno di un supervisore per controllare tutto il processo. Pertanto, c'è un supervisore di reparto, nonostante quest’ultimo sia completamente automatizzato. Ma, se succede qualcosa, devi poter intervenire con rapidità", spiega Eric.


Tim Bogaert (Teneo), Derek-Jan van Rees, e Harld Peters (Lineage)

Tuttavia, gestire il personale è complicato, anche per un grande operatore come Lineage. "La costruzione di questa struttura era stata pianificata da tempo, quindi i problemi del mercato del lavoro non sono ovviamente il motivo per cui l'abbiamo costruito", spiega René Castel, coordinatore apprendimento e sviluppo. "Cerchiamo sempre di motivare i giovani a una carriera nella logistica, il che è già abbastanza difficile. La logistica non è la professione più affascinante, ovviamente, ma investiamo molto nel personale futuro".

Infatti, le scuole superiori spesso organizzano delle visite guidate presso le strutture, e lo stesso René gira dappertutto per presentare alle nuove generazioni il settore della logistica e tutto ciò che comporta. "Abbiamo molti progetti in corso con giovani in difficoltà, anche nella regione di Rotterdam. Vogliamo offrire loro uno spazio in cui poter crescere. Una buona supervisione è fondamentale e penso che possiamo essere loro utili. Ma sicuramente sarà importante anche per noi".

Ad esempio, il 20% di coloro che lavoravano alla Kloosterboer di Vlissingen, nei Paesi Bassi, erano stagisti. "Tuttavia, al giorno d'oggi, le aziende come Lineage devono avere un’importante storia di sostenibilità, se vuoi far avvicinare più persone. La maggior parte delle persone trova la sua occasione lavorativa nel settore della logistica. Anche la sostenibilità sta diventando sempre più importante per le giovani generazioni. Penso che con la realizzazione di questa struttura, la nostra storia abbia un peso maggiore", conclude René.

Clicca qui per il reportage fotografico.

Per maggiori informazioni:
Lineage Logistics
Email: info@lineagelogistics.com 
Web: www.lineagelogistics.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto