Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Miguel Ángel Ruiz, di Agrointec

Una soluzione di agricoltura verticale sostenibile, efficiente e redditizia

Fin dalla sua nascita, l'agricoltura verticale è una soluzione che va oltre i limiti della coltivazione tradizionale. La possibilità di coltivare fuori suolo o aumentare il numero di piante per unità di superficie, e la capacità di produrre alimenti freschi e sani in qualsiasi ambiente (urbano, rurale, indoor, outdoor e anche in casa propria) hanno reso i sistemi di coltivazione verticale, come quelli sviluppati dall'azienda Agrointec di Almeria (in Spagna), un'opzione interessante per un numero sempre maggiore di produttori agricoli.

"La nostra tecnologia Agrointec SAV è un sistema di coltivazione verticale aeroponico, costituito da unità di coltivazione in verticale della Growpipes, un'azienda partner Agrointec di origine svedese che, oltre a questo sistema di coltivazione, ha brevettato anche altre tecnologie, come la struttura, il sistema di fertirrigazione, l'illuminazione supplementare, fra le altre. In tutti gli studi e i trial che stiamo effettuando con diverse colture e in diverse condizioni colturali, abbiamo verificato che le prestazioni del design sono sorprendenti. La crescita delle piante e l'entrata in produzione avvengono molto più rapidamente rispetto alla produzione tradizionale. In molti casi, il fattore luce supplementare gioca un ruolo molto importante", afferma Miguel Angel Ruiz.


Miguel Ángel Ruiz.

"Il nostro sistema SAV consente una crescita rapida e vigorosa di una moltitudine di specie, dalle varietà a foglia alle fragole. In tutti i nostri trial, abbiamo osservato un rapido adattamento e sviluppo della produzione senza l'uso di pesticidi, il che consente una coltivazione sostenibile e un notevole risparmio idrico (intorno al 70%-80%) ma, senza dubbio, la caratteristica più importante è la semplicità del sistema strutturale e delle sue unità di coltivazione, resistenti e facili da incastrare tra loro, come fossero dei mattoncini lego, che ci permettono di progettare soluzioni che possono essere adattate alle attuali strutture di svernamento, senza che i produttori debbano effettuare ulteriori investimenti".

"Ovviamente, Agrointec SAV non sostituisce il sistema di coltivazione tradizionale, perché non è adattabile a specie a crescita indeterminata, come le solanacee o le cucurbitacee", afferma Miguel Ángel. "E' invece un'alternativa molto interessante per piccole colture come, fra le altre, fragole, erbe aromatiche, specie a foglia, che consentono un perfetto controllo dell'irrigazione, della nutrizione e dell'illuminazione".

"Agrointec, in qualità di consulente R&D, lavora ogni giorno per ottimizzare il progetto, soprattutto in quello che riguarda i costi, al fine di consentire l'implementazione di questo sistema ovunque, dai grandi produttori (serre, magazzini o edifici) ai piccoli operatori che desiderano gustare fragole fresche o lattuga viva, e tutti gli altri settori, compresi i ristoranti di fascia alta".

"Un altro aspetto molto interessante è l'utilizzo del nostro sistema SAV da parte di aziende e centri di ricerca e sviluppo, poiché consente di avere 30 volte più piante in una serra o in un lotto di ricerca, e testarne il comportamento in determinate circostanze (applicazione di biostimolanti, stress biotici come gli agenti patogeni, o stress abiotici come siccità o salinità), in modo altamente controllato ed efficiente".

Insieme al risparmio idrico, la densità dell’impianto è uno dei principali elementi di differenziazione del sistema sviluppato da Agrointec, società di consulenza agroalimentare, partner del progetto imprenditoriale biotecnologico Beyond Seeds Group, e che è sotto l’ombrello della Fondazione Cellbitec, nata per promuovere la ricerca scientifica nella lotta al cancro e alle malattie neurodegenerative rare.

"Agrointec SAV permette di avere una densità di impianto superiore alle 30 piante per metro quadrato. Nel caso specifico delle fragole, si parla di una densità di ben cinque volte superiore a quella tradizionale. E senza l’uso di qualsiasi tipo di terreno!".

"Per quanto riguarda l’altezza, la modularità del sistema permette di realizzare installazioni fino a 6 metri, anche se attualmente stiamo lavorando con altezze comprese tra 2 e 4 metri. Per gli impianti outdoor in serra, i limiti sono determinati ovviamente dall'altezza della struttura di svernamento e l'ombreggiatura prodotta dalla struttura stessa e dal sistema di coltivazione verticale".

"Questo fattore ci ha portato a considerare la necessità di incorporare un'illuminazione supplementare in alcune strutture più strette. Ma questa illuminazione aggiuntiva è destinata soprattutto agli strati inferiori del sistema. Nel caso dell'installazione all'interno, l'uso dell'illuminazione supplementare è fondamentale. Al momento, stiamo già lavorando con soluzioni efficienti, convenienti, facili da usare e da configurare, anche se stiamo ricercando altre opzioni che si adattino alle esigenze dei nostri clienti, al prezzo più competitivo possibile".

"L'agricoltura verticale non è una moda passeggera. Oggi è una realtà. Sul mercato europeo, c’è già un certo numero di grandi aziende che sviluppano soluzioni per l'agricoltura locale nelle grandi città. A livello globale, in Asia e Nord America, l'impegno in questo modello di produzione è diffuso, anche se non tutte le soluzioni sono efficienti, redditizie e facili da implementare. Questo è ciò che rende Agrointec SAV un sistema altamente competitivo", afferma Miguel Ángel Ruiz. "Il nostro impegno in questa tecnologia consente ai produttori di sviluppare una soluzione sostenibile, produttiva, efficiente e redditizia, e offrire prodotti locali con un'impronta idrica e di carbonio pari a zero".

"I nostri mercati principali sono Spagna e Portogallo, anche se operiamo su altre piazze, come il Centro e Sud America. Le colture principali, come abbiamo detto prima, sono quelle che, per dimensioni e apparato radicale, possono essere coltivate nelle nostre unità di coltivazione, ossia piante aromatiche, piante a foglia come la lattuga, brassicacee, o piccoli frutti, come le fragole. Stiamo già lavorando con diverse multinazionali per facilitare l'implementazione di Agrointec SAV come sistema alternativo di produzione".

Per maggiori informazioni:
Agrointec
Sede Científica PITA. Campus de la UAL
Almería (España)
Tel.: +34 950 214 548
info@agrointec.com
www.agrointec.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto