A lanciarlo Ellips ed Elisam presso la Tzur Farm

Nuovo sistema di deep learning

Tradizionalmente, quando i datteri venivano portati dai campi per essere confezionati, erano suddivisi in 4 gruppi: troppo umidi, troppo secchi, buon livello di umidità e da scartare.

I frutti migliori per l’imballaggio venivano inviati all'impianto di classificazione dove erano selezionati e imballati in base a calibro e qualità. I datteri troppo umidi o troppo secchi venivano mandati in strutture di (de)essicazione e, fino a un anno fa, questo processo primario veniva eseguito manualmente in tutto il mondo, occupando a volte centinaia di persone.

Inoltre, la classificazione della qualità era eseguita per lo più con macchinari non sufficientemente precisi, perché non potevano ispezionare l'intera superficie del frutto. Per questo motivo, c'è sempre stato bisogno del lavoro manuale per un ulteriore controllo, in modo che il frutto giusto finisse nella confezione giusta.


Piantagione di datteri della Tzur Farm

Il gruppo Ellips è presente sul mercato dei datteri sin da quando si è iniziato a selezionarli con sistemi di visione elettronica. "In tutti questi anni, i nostri clienti ci hanno stimolato a trovare delle soluzioni alle difficoltà che incontravamo, aumentando la qualità della classificazione e riducendo il fabbisogno di manodopera negli impianti".

Insieme, Ellips ed Elisam hanno ottenuto un'ispezione completa della superficie dei datteri, creando un supporto rotante sulla macchina. Introdotto per la prima volta nel 2016, è stato un enorme successo. La prima linea è stata pensata per manipolare il Medjool più delicato e molto succoso, 'il Bon Bon'.

Era una novità sul mercato e, da allora, è diventato lo standard per la classificazione della qualità nel settore. Questo sistema non solo ha migliorato le capacità di rilevazione dei difetti, ma ha aumentato significativamente anche la capacità della macchina. La selezionatrice Elisam GranTorino ora può lavorare facilmente 1.000 kg/h per linea.

"Nel 2018 abbiamo introdotto dei sensori di qualità interna dei datteri in grado di separare i livelli di umidità, grazie al nostro software. Per la prima volta, la separazione delle classi di umidità è stata automatizzata dalla tecnologia di selezione ottica. Quello che ne è seguito è stato il rilevamento di difetti interni come la muffa nera. I risultati sono stati sbalorditivi e i costi della manodopera per i nostri clienti sono diminuiti drasticamente".

Sensore di qualità interno per il rilevamento di umidità e muffe nere

Ellips TrueSort, software di valutazione della qualità dei datteri.

Deep learning
Quest'anno, Ellips ha compiuto un altro passo avanti verso l'obiettivo di raggiungere una precisione di valutazione del 100%, introducendo nel software il deep learning. "I nuovi algoritmi del sistema TrueSort consentono ai nostri clienti di rilevare facilmente tutte la buccia molle, anche nei datteri multicolori. Il nuovo software è stato impostato utilizzando grandi quantità di datteri, in combinazione con l'esperienza del personale addetto al controllo qualità. Ciò ha portato a risultati quasi perfetti di classificazione, riducendo al contempo la necessità di fare affidamento sull'esperienza dell'operatore, perché il sistema funziona immediatamente".

Il primo nuovo sistema è stato installato presso la Tzur Farm, in Israele, e il risparmio sui costi della linea di confezionamento ha superato le aspettative.


Nuovo impianto di confezionamento della Tzur Farm, in Israele, con una linea di classificazione Elisam che include ribaltatori automatizzati, riempitrici, sistema TrueSort Vision e qualità interna.

Per maggiori informazioni:
Ellips group
a.sadot@ellips.com
www.ellips.com


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto