Guarda i video

Fragole in fuori suolo su 3 file: i vantaggi sono molteplici

"Ormai, in Italia, trovarsi davanti a una coltivazione di fragole fuori suolo non è diventato poi così difficile come lo era invece fino a qualche anno fa. Ma quando questi impianti prevedono 3 file, anziché una sola, la cosa sembra essere più rara. Realizziamo sistemi fuori suolo che prevedono tre file di gronde regolabili, posizionate in modo tale da non farsi ombra a vicenda, così che la piantina della prima fila abbia la stessa produttività di quella posizionata in basso". A riferirlo è Giusy Carrera, responsabile commerciale della Combimetal Carrera, realtà imprenditoriale con sede in Basilicata e specializzata nella lavorazione e fabbricazione di strutture in acciaio.

"Le gronde, costituite da lamiere zincate e verniciate con un particolare rivestimento garantito 6 anni, vengono sorrette da pali in acciaio da 2,5 mm e da staffe zincate a caldo da 5 mm, in grado di reggere il peso della gronda stessa, del substrato posizionato al suo interno e della coltivazione, quando si trova in piena produttività. Cerchiamo di ridurre al minimo le giunture tra una lamiera e l'altra. Per questo, nei casi di serre più lunghe e di particolari richieste del cliente, le gronde vengono realizzate direttamente sul posto. Inoltre, tra le arcate vengono posizionate delle scoline centrali per evitare che l'acqua ristagni oppure che i frutti si bagnino".

"I vantaggi di un impianto di fragole a 3 file sono molteplici: non solo si vanno a triplicare le piantine messe a dimora, riducendo gli interventi agronomici, ma si agevola la raccolta in modo che le operaie non lavorino più piegate per un periodo troppo lungo. L'interesse da parte degli agricoltori verso questo tipo di coltivazione sembra sia crescente. In alcune serre campione, ubicate in alcune regioni del Sud, abbiamo inserito differenti varietà, così da riuscire a valutarle sia dal punto di vista produttivo che qualitativo. Finora, tutte hanno dato ottimi risultati".

Vincenzo Pati, agricoltore di Lequile (Lecce) che ha voluto sperimentare la soluzione fuori suolo di Combimetal, ci racconta: "Ho un impianto a tre file di 5.000 metri quadrati, con 110mila piantine. Le cultivar messe a dimora sono diverse: Melissa, NSG 120 (Rossetta®) e NSG 203 (Marimbella®) . Anche in annate come questa, caratterizzate da sbalzi termici e frequenti ritorni di freddo, riesco a raccogliere le fragole quotidianamente, riducendo al minimo la pressione dei patogeni e rendendo più comoda e pulita la raccolta".

Per maggiori informazioni:
Combimetal Carrera Srl
Via Lido 3 – 75025 – Policoro (MT)
+39 0835 973481
combimetalcarrerasrl@gmail.com
combimetalcarrera.it


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Facebook Twitter Linkedin Instagram Rss

© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto