Catania

Maas: efficientamento degli impianti di illuminazione dei padiglioni ortofrutticolo e ittico

In data 25 marzo 2021 è stato pubblicato sul sito del Maas e su Il Sole 24 Ore l'avviso per l'affidamento dei lavori di efficientamento di cui all'oggetto, con scadenza 7 maggio 2021 e per un importo pari a 350.000 euro circa oltre Iva.

"L'intervento in questione, che interesserà i mercati Ortofrutticolo e Ittico, è il primo dei due previsti (il secondo interesserà i restanti corpi di fabbrica e la parte esterna su pali) che prevede la sostituzione di 547 corpi illuminanti, di cui 468 nel padiglione ortofrutta e 79 nel padiglione Ittico". Così Emanuele Zappia, presidente del Maas (Mercati agroalimentari siciliani) nel tracciare la situazione della struttura che ospita e gestisce i mercati ortofrutticolo e ittico di Catania.

L'intervento in questione consiste nella sostituzione degli attuali apparecchi illuminanti con nuova tecnologia a Led di maggiore efficienza energetica e, quindi: maggiore luminosità, minore consumo elettrico, con un risparmio di costi pari al 60% circa e minori spese in manutenzione.

"E' previsto, solo per il padiglione ortofrutta, un intervento che riteniamo propedeutico a quello di efficientamento, che determinerà l'eliminazione della blindosbarra (circa 3 km) che, in atto, collega elettricamente gli apparecchi di illuminazione. A causa delle frequenti dilatazioni, dovute alle escursioni termiche di quest'ultima realizzata con sbarra metallica, si sono creati guasti alla linea e contestuale bruciatura delle lampade. Ciò ha determinato, per il Maas, disagi agli operatori e uno stillicidio di costi per la sostituzione delle lampade guaste. La distribuzione verrà realizzata con i tradizionali cavi elettrici".

"Contiamo di realizzare quanto prima - conclude Emanuele Zappia -  il successivo intervento di efficientamento (con il quale ridurremmo ulteriormente i costi di energia elettrica) e di definire gli altri progetti previsti nel nostro piano Energetico (Pod virtuali, fotovoltaico etc), nell'ottica del quasi azzeramento degli stessi. Ricordiamo che, ad oggi, gravano per oltre 1mln di euro".


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto