Avvisi

















Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Un nuovo riutilizzo per risolvere il vecchio problema della plastica in bananicoltura

L'azienda d’importazione di banane AgroFair è certificata per il commercio equo e solidale. Ma tale certificazione non indica delle regole su ciò che l'azienda dovrebbe fare in merito alla grande quantità di rifiuti di plastica che produce. AgroFair punta a una produzione sostenibile. L'azienda sta utilizzando un finanziamento del Fund for Responsible Business per creare impianti di riciclaggio locali.

Luud Clercxs, project manager di AgroFair dice: "Il nostro obiettivo è un progetto che sia economicamente sostenibile".

Affrontare il problema della plastica
Un gran numero di sacchetti di plastica si depositano attorno alle piantagioni di banane in Perù e nella Repubblica Dominicana. I coltivatori usano questi sacchetti durante la fase di maturazione delle banane, per proteggere i caschi da uccelli e insetti.

Una volta che gli agricoltori raccolgono le banane, i sacchetti di plastica vengono gettati via, interrati o bruciati. I fornitori riciclano raramente questa plastica.

AgroFair mira a cambiare la situazione. L'azienda incoraggia da tempo i suoi fornitori di banane a raccogliere la plastica. Ora, la AgroFair sta pensando in grande. Il loro obiettivo attuale è riciclare tutti i rifiuti di plastica, di ogni piantagione di banane in Perù.

Dai sacchetti di plastica materia prima per gli angolari
L'industria peruviana delle banane utilizza oltre 20 milioni di sacchetti di plastica ogni anno. AgroFair vuole riciclare questo materiale per realizzare staffe angolari, un prodotto molto utilizzato per gli imballaggi in pallet. Queste staffe vengono montate sugli angoli di ogni singolo pallet e impediscono alle casse di banane di ribaltarsi durante la spedizione. Realizzando gli angolari stessi, AgroFair può sia ridurre i costi sia aumentare l'occupazione locale. L'obiettivo è produrre una quantità sufficiente di queste staffe angolari per rinforzare 200.000 pallet di banane ogni anno.

8 impianti di riciclaggio
AgroFair lavora a stretto contatto con i suoi partner, inclusa la Netherlands Enterprise Agency. L'azienda ha presentato nel 2019 la sua proposta al Fund for Responsible Business (FVO). La proposta riguardava un progetto di 6 impianti di riciclaggio in Perù e 2 nella Repubblica Dominicana. La Netherlands Enterprise Agency ha contribuito a migliorare la proposta e ha concesso ad AgroFair 250.000 euro di sovvenzioni. La catena di supermercati lussemburghese CACTUS ha contribuito con altri 50.000 euro.

Economicamente sostenibile
Luud Clercxs, project manager di AgroFair dice: "Per noi e per la Netherlands Enterprise Agency, è importante che il progetto non finisca con la fine del periodo di durata della sovvenzione. Il nostro obiettivo è un progetto che sia anche economicamente sostenibile". Clercxs pensa che ciò sia sicuramente possibile: "I nostri calcoli originali mostrano che per andare in pareggio, in Perù, dobbiamo produrre 45.000 staffe angolari ogni anno. Tra 3 anni, quando i 6 impianti di riciclaggio saranno operativi, saremo in grado di realizzare un totale di quasi un milione di staffe angolari all'anno".

Focus sul riciclo
Un buon esempio è di ispirazione per gli altri. Questo si traduce in più progetti per migliorare la raccolta dei rifiuti e la separazione dei rifiuti di plastica, che possono quindi essere avviati a nuova vita negli impianti di produzione locali. Anche le industrie di mango, uva da tavola e avocado della regione, hanno problemi con i rifiuti di plastica. Clercxs dice: "Dopo aver aperto 1 impianto di riciclaggio, altri potranno seguirne l’esempio. E sarà più facile espandersi".

Per maggiori informazioni:
Frank Vermeersch
AgroFair
Tel. +31(0)180 643 975
Mobile: +31(0)654 774 190
Email: Frank.vermeersch@agrofair.nl 
www.agrofair.nl 


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2021

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto