In Romania, nel 2019

Importazioni di piccoli frutti 4,5 volte superiori alle esportazioni

La Romania ha oltre 300 coltivatori di piccoli frutti e una produzione annua di 23.000-30.000 tonnellate. La nazione ha esportato mirtilli per un valore di 10 milioni di euro nel 2019. I primi tre mercati di esportazione sono risultati Gran Bretagna, Irlanda e Germania.

La coltura dei piccoli frutti si è sviluppata in Romania negli ultimi anni per via della crescente domanda e, oltre a bacche selvatiche nei Carpazi, sempre più agricoltori hanno investito in colture di lamponi, more, mirtilli o ribes. Nel 2019, la Romania ha importato 11.192 tonnellate di piccoli frutti, esportandone 2.444 tonnellate: 4,5 volte in meno. Il valore totale delle importazioni è stato di 25,6 milioni di euro, mentre quello delle esportazioni di soli 11 milioni di euro.

La domanda di piccoli frutti è in costante crescita, ma il settore Horeca e i supermercati soddisfano il 60% del consumo nazionale. La domanda dall'estero è molto alta, ma nella stagione si riesce a malapena a soddisfare il 50% del consumo interno. La produzione locale raggiunge generalmente i mercati agroalimentari. La maggior parte della produzione viene venduta a Bucarest, Costanza e Braşov.

L'anno scorso, la Romania ha importato oltre 550 tonnellate di lamponi, gelsi e more per 4,3 milioni di euro da Paesi Bassi, Germania e Spagna. Sempre nel 2019, la Romania ha esportato 2.190 tonnellate di mirtilli rossi, per un valore di 10 milioni di euro. Nello stesso anno, la nazione ha importato 1.350 tonnellate di mirtilli rossi per un valore di 6,5 milioni di euro, principalmente da Germania, Paesi Bassi e Polonia.

La Romania non presenta gli stessi prezzi competitivi di molti Paesi stranieri, ma non ci si può affatto lamentare delle vendite. Lo stato dovrebbe sostenere i produttori locali con un maggiore sforzo. La siccità e la grandine hanno distrutto molte coltivazioni poiché i sistemi locali di irrigazione o antigrandine non sono ancora ben sviluppati. D'altra parte, la Romania è un paese ricco di piccoli frutti che crescono spontaneamente sulle pendici, ma spesso vengono direttamente venduti agli stranieri a un prezzo molto ridotto.

Fonte: ICE BUCAREST


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto