Avvisi



Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La pistacchicoltura non si ferma

La pistacchicoltura non si ferma e si prepara alla prossima campagna che inizierà in Sicilia a inizio settembre, per concludersi entro la fine del mese. "Proprio in questi giorni – dice Marcello Di Franco dell'Azienda Agricola Di Gala – stiamo procedendo alla potatura dei nostri pistacchi, al fine di metterli in condizione di fruttificare al meglio. Abbiamo già proceduto alla concimazione organica, che riteniamo essere molto efficace in questa fase, perché così al risveglio la pianta troverà un terreno più fertile".

Pistacchio della Valle del Platani (foto di repertorio) 

"Il pistacchio siciliano – continua l'imprenditore – a differenza di quello coltivato in altre parti del mondo, presenta caratteristiche che lo eleggono a prodotto molto richiesto nell'alta pasticceria e gastronomia, tant'è che salarlo, come il più diffuso prodotto da snack d'oltremare, è considerato un sacrilegio, perché tale processo ne pregiudicherebbe le qualità nutraceutiche. In particolare, nel nostro areale si produce il noto Pistacchio della Valle del Platani che, si distingue per le sue eccezionali proprietà organolettiche e nutrizionali. Al fine di preservarle, dobbiamo prendercene cura sempre, o quasi. Inoltre, poniamo molta attenzione alla biodiversità che ci circonda e facciamo di tutto per preservarla".

In questa azienda vengono coltivate diverse referenze, tra cui anche  fichidindia, olive, mandorle e legumi. Qui, inoltre, la biodiversità riveste grande importanza. (Foto di repertorio).     

"La produzione di pistacchio della Valle del Platani – prosegue l'esperto - è rappresentata da un sodalizio che prende il suo nome dal territorio stesso. Si tratta dell'Associazione Pistacchio Valle del Platani che conta 380 ettari, dei quali 180 di piante giovani, per un totale di oltre 300 tonnellate. I soci rientrano nel contesto di un territorio con una specifica tipizzazione, in linea con gli esiti di uno studio compiuto, nel 2015, dall'Università di Palermo e dall'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia. In quella ricerca venne scoperta la presenza, nel pistacchio della Valle del Platani, di acido palmitoleico, mai riscontrata prima in questo tipo di frutto".

Pistacchio della Valle del Platani (foto di repertorio) 

Quel che si può definire "l'oro verde del Platani", dunque, è divenuto riconoscibile nella sua unicità in tutto il mondo, proprio grazie a questa sua caratteristica. I risultati della ricerca vennero presentati al "Symposium on food safety" di Atene il 13 maggio 2016.

Nell'azienda Di Gala si trovano circa 100 piante centenarie di pistacchio, che si affacciano sulla valle del fiume Platani e, precisamente, di fronte al monte Castello, luogo leggendario della mitologia Greca, legato alla figura di Dedalo.

L'estensione della coltura impegna 1 ettaro, per un totale di 1500 kg prodotti nell'anno di carica (in questo territorio, il volume si riduce al 50-40% nell'anno di scarica).

Foto archivio azienda: fase di innesto.

Di recente, l'azienda ha incrementato la superficie produttiva di circa 1 ettaro, con portainnesto Scornabecco che sarà innestato con le varietà Bianca o Cappuccio. Passeranno anni prima che il nuovo impianto possa entrare in produzione.

Contatti:
Azienda Agricola Di Gala (Di Franco)
Via Latina, 1
92020 San Biagio Platani ITALY
Tel.: +39 3203045044
Email: marcellodifranco1@gmail.com


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto