Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Gruppo Montana: si continua a lavorare come sempre

Dalla Sicilia a Rungis, gli effetti del Coronavirus

"Vista la situazione di emergenza che stiamo vivendo tutti, ho dovuto informare i nostri partner, fornitori e clienti che il nostro lavoro continuerà senza nessun problema". A dirlo è Calogero Montana, amministratore dell'omonimo Gruppo Montana, con alcune sedi in Italia per quanto attiene le produzioni e con una sede in Francia per la commercializzazione. Quest'ultima è situata all'interno del mercato all'ingrosso di Rungis dove, come nel resto d'Europa, si avvertono i primi cambiamenti determinati dalla pandemia di Coronavirus.

Calogero Montana

"Avremo possibilmente qualche articolo che mancherà dal nostro elenco di forniture abituali - aggiunge Montana - vista la chiusura di scuole, bar e ristoranti; tuttavia noi siamo e rimarremo operativi. Bene anche la logistica che, qui in Francia, non risente di alcun blocco per l'ortofrutta e quindi tutto proseguirà come sempre. Chiaramente abbiamo adottato alcune misure di sicurezza sanitaria per i nostri dipendenti e collaboratori, che hanno iniziato a indossare guanti e mascherine sul posto di lavoro. Per le funzioni non indispensabili, queste vengono demandate allo smart working da casa, alternando invece il personale che deve per necessità continuare a recarsi sul proprio posto di lavoro. In Sicilia, nei campi, con le dovute cautele e in ossequio alle disposizioni governative italiane, si procede alacremente".

Rungis, Francia, 16/03/2020

"Qui in Francia si avverte già una flessione per quanto riguarda le forniture di ortofrutta – racconta il fondatore del Gruppo Montana – con un -50% fin da subito per via dei locali pubblici già chiusi, come prima accennato. Ora si attende che vengano chiusi anche i mercatini cittadini all'aperto. Galoppa invece la GDO, che raddoppia i propri ordinativi per far fronte alla fase di accaparramento della cittadinanza. Qui le dinamiche, com'è prevedibile, saranno condizionate dalla stessa emotività collettiva che si è registrata già in Italia. A tal proposito, credo che i francesi fino qui (l'intervista è di lunedì 16/3/2020 mattina - ndr) non abbiano del tutto presente la gravità del problema. Ieri, cioè domenica, con una bellissima giornata di sole, la gente stava nei parchi, in giro per le strade, come nulla fosse. Bisogna dire che le autorità, al mercato di Rungis, hanno predisposto dei posti di vigilanza sanitaria".

Vigneti in strutture protette

"Cerchiamo di fare del nostro meglio per arginare ogni pericolo – prosegue l'imprenditore - ma intanto la campagna agricola deve andare avanti. Le piante non aspettano! Abbiamo quasi terminato la campagna delle arance siciliane, con un buon andamento commerciale e ci stiamo preparando per la campagna dell'uva da tavola. Stiamo osservando lo stadio fenologico delle varietà precoci e i presupposti sono ottimali, nonostante la mancanza di piogge nel momento giusto. Sotto serra, l'uva Victoria procede davvero bene, mentre nei vigneti all'aperto ci sono ancora poche gemme".

Alle ore 20 di ieri, il presidente Emmanuel Macron ha parlato alla Francia, annunciando che dalle 12 di oggi e per almeno 15 giorni nell'intero Paese vigeranno limitazioni per molti versi simili a quelle in vigore in Italia da ormai una settimana. Macron ha ribadito gli aiuti alle imprese fin da subito. Peraltro le frontiere d'ingresso dell'Unione Europea e dello spazio Schengen saranno chiuse.

Contatti:
Montana Groupe 
70 Rue de Montpellier
94650 - Rûngis France
Tel.: + 33 6 12 97 48 69
Fax: + 33 1 46 87 23 29
Email: montanacl@hotmail.fr


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto