Avvisi





Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Condizioni favorevoli per l'export turco di mele

In questa stagione, le mele provenienti dalla Turchia si sono costantemente affermate sul mercato indiano. Sebbene quelle turche abbiano una qualità simile alle mele polacche, le loro scorte non sono ancora esaurite. Un esportatore ritiene che la stagione turca continuerà per circa altri tre mesi.

Finora, la campagna commerciali delle mele turche è stata abbastanza buona, come afferma Alper Kerim, amministratore delegato di Demir Fresh Fruits. "La stagione delle mele sta andando alla grande, le vendite sono a pieno ritmo e, se continua così, prevediamo di esportare fino a fine maggio. In termini di qualità, la maggior parte delle regioni ha avuto una stagione buona. Finora, solo la regione di Karaman ha alcuni problemi di qualità, ma le altre regioni sono state all'altezza".

Nonostante i problemi di qualità nella regione di Karaman, la Demir Fresh Fruit non ne è stata colpita, poiché i loro frutteti non sono in quell'area. "I nostri frutteti si trovano principalmente nelle regioni di Isparta e Nigde, ecco perché non abbiamo avuto molti problemi di qualità. Finora abbiamo spedito 112 container e il nostro controvalore di esportazione ha raggiunto 1,9 milioni di dollari. Con questi numeri, abbiamo pagato solo 18.000 dollari in rimborsi ai nostri clienti. Non è niente quando si lavora con i nostri volumi. Prevediamo di terminare la stagione con circa 8.000 tonnellate di mele esportate", spiega Kerim.

L'attenzione di Kerim non è sul mercato europeo, dove italiani e polacchi hanno una grande quota di mercato. Egli guarda al mercato asiatico per la commercializzazione delle sue mele: "Il mercato principale per le nostre mele è l'India. I nostri frutti, per la loro qualità e forma, sono piuttosto ricercati sul mercato indiano. Il secondo più grande sbocco commerciale per noi è la Russia, dove sono richiesti calibri maggiori rispetto ai mercati asiatici, quindi è un grande mercato per noi.

"Per quanto riguarda i nostri concorrenti, l'Italia è quello principale, poiché Polonia e Turchia hanno una qualità simile, nelle loro mele. Tuttavia, a causa della carenza di mele polacche in questa stagione, la Turchia sarà in una posizione decisamente migliore, in termini di volumi delle esportazioni".

"Mi aspetto che i prezzi raggiungano cifre molto alte poiché l'India, dopo febbraio, ha aumentato i volumi. Ho il sospetto che le scorte in Iran e Polonia stiano per esaurirsi. Inoltre, la Russia ha fermato tutti i frutti provenienti dalla Cina a causa del coronavirus. Con tutto quello che succede in Europa, non si sa quanto impatto avrà questo virus. Mi aspetto una grande richiesta dai Paesi asiatici ed europei, quando si tratta di varietà di frutti turchi. La Turchia dovrebbe usare la sua posizione a proprio vantaggio".

Per maggiori informazioni:
Alper Kerim
Demir Fresh Fruits
Tel: +90 532 514 2080
Email: alper@dff.com.tr 
www.dff.com.tr 


Data di pubblicazione:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto