Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

I chiarimenti dell'avvocato Gualtiero Roveda, consulente Fruitimprese

Legge di bilancio: mutui a tasso zero per le donne e sgravi fiscali per i giovani

La Legge di Bilancio 2020 prevede diverse agevolazioni per l'agricoltura, compreso il settore ortofrutticolo. Tra queste appaiono di particolare rilievo sia il ritorno dello sgravio contributivo per giovani agricoltori sia le misure in favore dell'imprenditoria femminile.
Chiediamo chiarimenti in materia all'avvocato Gualtiero Roveda, consulente di Fruitimprese.

FreshPlaza (FP): Quali sono le novità della legge di bilancio per sostenere i giovani agricoltori?
Gualtiero Roveda (GR): Il provvedimento ha disposto lo sgravio contributivo per i giovani coltivatori diretti (CD) e imprenditori agricoli professionali (IAP) neoiscritti alla previdenza agricola.

E' una misura che era stata disposta nel biennio 2017/18 e non riproposta nel 2019. In caso di nuova iscrizione previdenziale nel corso del 2020, la Legge in esame riconosce ai soggetti CD e IAP, di età inferiore a 40 anni, lo sgravio integrale per 24 mesi dei contributi pensionistici.

L'esonero riguarda i contributi per l'assicurazione generale obbligatoria per l'invalidità e la vecchiaia e i superstiti (IVS). Non sono invece esclusi né la quota dovuta dai coltivatori diretti per gli infortuni sul lavoro, né i contributi di maternità dovuti per ciascuna unità attiva iscritta nella gestione speciale dei coltivatori diretti e per gli imprenditori agricoli professionali.

L'agevolazione è soggetta al regime de minimis e non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previste dalla normativa vigente.

FP: Qual è il periodo di riferimento per la verifica del rispetto del regime de minimis.
GR: Il de minimis individua gli aiuti di piccola entità che possono essere concessi alle imprese, senza violare le norme sulla concorrenza, nell'arco di tre anni. Ciò vuol dire che l'INPS consulterà il Registro Nazionale degli aiuti di Stato al fine di accertare la disponibilità dell'importo concedibile dell'agevolazione e prenderà in considerazione sia gli aiuti concessi nell'arco del biennio precedente, sia quelli che matureranno nell'anno in corso.

FP: Ma cosa è, invece, previsto per i giovani imprenditori agricoli che hanno avviato un'attività agricola e si sono iscritti all'INPS nel corso del 2019, anno in cui non era disposto alcuno sgravio?
GR: Purtroppo, allo stato, ingiustificatamente, questi giovani agricoltori sono esclusi dal beneficio.

FP: Per l'imprenditoria femminile cosa stabilisce la Legge di Bilancio?
GR: Sono stati stanziati 15 milioni di euro per finanziare la concessione di mutui a tasso zero, al fine di sostenere lo sviluppo e il rafforzamento di imprese agricole condotte da imprenditrici attraverso investimenti nel settore e in quello della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli. Tali mutui sono concessi nel limite di 300.000 euro, della durata massima di 15 anni comprensiva del periodo di preammortamento.

FP: Quali sono i criteri e le modalità per la concessione dei mutui?
GR: Per conoscerli è necessario attendere l'apposito Decreto che dovrà essere adottato dal Mipaaft d'intesa con la Conferenza Stato-Regioni, entro 60 giorni dall'entrata in vigore della Legge.


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2020

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto