Per il settore aglio, la situazione è rimasta invariata rispetto a quanto già indicato in precedenza (cfr. FreshPlaza del 30 ottobre 2019). C'e' un clima di attesa. In Europa, però, non ci sono buone prospettive, secondo un commerciante italiano.

"Il mercato cinese è ancora stabile sui valori riportati in precedenza. Quello sudamericano viaggia su quotazioni intorno a 2,00-2,20 dollari/kg, con buone vendite sia in Brasile sia in Nord America – segnala l'operatore – Il mercato europeo è quello più depresso, con scarsa domanda, presenza di prodotto in tutta l'Unione di varie origini, e con grandi giacenze nei magazzini refrigerati".

"L'augurio è che ci sia un risveglio, in modo da garantire la fine delle disponibilità refrigerate prima dell'arrivo, a maggio-giugno, delle nuove produzioni".