Rapporto di mercato BLE, 20ma settimana del 2019:

Fase di cambiamento nelle forniture di mele

Sta lentamente iniziando una fase di cambiamento nella fornitura di mele sul mercato tedesco: la presenza di lotti europei è diminuita ed è cresciuta quella delle importazioni d’oltreoceano. La campagna dei lotti originari dominanti, italiani e francesi, è in dirittura d’arrivo e l'importanza dei prodotti complementari olandesi, belgi e polacchi è in calo.



Quando la qualità dei prodotti è buona, i clienti sono sempre pronti all'acquisto. L'aumento dei prezzi è stato il risultato di una minore disponibilità. A Francoforte, le merci provenienti dall'Italia e dalla Francia hanno avuto a volte problemi di qualità. Questo ha significato che le forniture provenienti dall'emisfero australe hanno incontrato una domanda forte, su quel mercato. Nel segmento d’oltreoceano, la Nuova Zelanda - con le Royal Gala e le Braeburn - è stata generalmente dominante. Le prime Pink Ladies da Argentina e Cile, e le mele Jazz della Nuova Zelanda e del Cile, sono andate ad ampliare l’assortimento dei prodotti.

Pere
I mercati sono stati riforniti in misura sufficiente, nella 20ma settimana, con il dominio del prodotto sudafricano e cileno. Le vendite sono state piuttosto contenute e non ci sono stati eventi speciali.

Uva da tavola
Nel frattempo, al primo posto il Cile ha scalzato il Sudafrica e ha dominato i mercati con le sue Thompson Seedless e Crimson Seedless. In generale, la qualità dei prodotti è stata molto convincente.

Fragole
Le consegne nazionali sono aumentate sensibilmente, ma i prodotti sono risultati in calo per colorazione e calibri. Ciò ha significato un rallentamento delle vendite, già in flessione per via delle temperature basse e del cattivo tempo.

Limoni
Ci sono stati dei cambiamenti minimi, con sempre più limoni Verna spagnoli, che hanno sostituito i Primofiore. Oltre a questo, sono apparse sulla scena le prime importazioni sudafricane.

Banane
Il commercio è stato relativamente tranquillo. Tuttavia, i flussi provenienti dai maturatori sono risultati sufficientemente rispondenti al livello della domanda. Questo di solito significa che i prezzi sono rimasti costanti.

Cavolfiore
Sebbene un numero elevato di fornitori, provenienti da diverse regioni, sia stato coinvolto negli scambi, la domanda non è stata soddisfatta in modo costante. Poiché l'offerta è stata inizialmente scarsa, i prezzi sono aumentati in modo piuttosto evidente.

Lattuga
La lattuga iceberg è arrivata soprattutto dalla Spagna, ma le forniture sono diminuite drasticamente. In linea con queste riduzioni, la presenza di lotti domestici si è ampliata, indicando un rapido cambiamento nella prime posizioni della gamma.

Cetrioli
La disponibilità dei prodotti tedeschi e belgi è cresciuta considerevolmente. La domanda, piuttosto debole, potrebbe essere soddisfatta senza problemi. La maggior parte dei prezzi è diminuita poiché le opzioni di vendita sono risultate troppo ridotte.

Pomodori
Sebbene la domanda sia stata nel complesso abbastanza buona, non è riuscita a tenere il passo con un’abbondante offerta. Ciò ha significato che le scorte immagazzinate hanno dovuto essere liquidate il più rapidamente possibile. Per farlo, i professionisti del commercio hanno ricominciato a ridurre i loro prezzi.

Peperoni dolci
I Paesi Bassi hanno dominato gli scambi con la Turchia e il Belgio a completare il mercato. I prezzi sono risultati complessivamente in calo. Le ragioni sono state principalmente nell'eccesso di offerta, che ha superato la domanda.

Asparago
I mercati sono stati riforniti principalmente dalla produzione locale. Altri Paesi europei, come Paesi Bassi, Polonia e Grecia, hanno integrato la scena con piccole spedizioni.


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto