Importatore del Regno Unito cerca di ampliare le esportazioni

E' un privilegio lavorare per i coltivatori: senza di loro non avremmo nulla

"Ci siamo trasferiti nel Lincolnshire, il cuore dei prodotti freschi in Inghilterra. Ora abbiamo otto membri dello staff in un grande ufficio open space e abbiamo anche molto spazio per quando i nostri colleghi olandesi vengono a trovarci". A riferirlo Paul Tomlinson, amministratore delegato della Davis Worldwide.

L'azienda - fondata nel 1999 a Louth - si è trasferita in un nuovo ufficio a Spalding, un paio di settimane fa. Spalding è ora la sede principale del Regno Unito, Louth continuerà a operare ma riducendo le attività. Il quartier generale della società è a Barendrecht, nei Paesi Bassi.

La Davis Worldwide funziona in modo diverso dagli altri importatori. "La nostra attenzione non è sull'imballaggio per la vendita al dettaglio nel Regno Unito, ma nel rifornire i confezionatori. Lavoriamo esclusivamente per alcuni spedizionieri ed effettuiamo anche alcune esportazioni di prodotti freschi nel Regno Unito. Forniamo pure trasformatori e molti piccoli produttori indipendenti di smoothy, zuppe o chutney, alcuni dei quali cercano frutti esotici o insoliti".

Alcuni anni fa, il fondatore dell'azienda, Peter Davis, stava cercando di ottenere un accordo migliore per i coltivatori e ha iniziato ad esportare verdure in Scandinavia. Lo sta ancora facendo. Peter si occupa dell'ufficio di Louth. Davis Worldwide esporta anche frutta inglese e sta cercando fonti alternative per allungare le stagioni di fornitura.

"Ogni stagione ha le sue sfide, a causa del clima sempre mutevole e dei fattori economici ma, come sempre, penso che il nostro lavoro sia di istruire tutti sui problemi e le difficoltà che i coltivatori devono affrontare. I consumatori hanno delle aspettative quando vanno nei supermercati e non si rendono conto di quanto costa mettere prodotti freschi sugli scaffali".

"Offriamo un servizio di approvvigionamento e di vendita, quindi se i coltivatori non riescono a trovare il mercato giusto per i loro prodotti, noi possiamo importare ed esportare in tutto il mondo. Il Regno Unito è considerato un mercato di importazione, ma possiamo anche esportare referenze di alta qualità nella maggior parte delle nazioni del mondo. E' davvero emozionante poterlo fare, perché non siamo legati a nessun cliente ed è un privilegio lavorare per i coltivatori: senza di loro non avremmo nulla".

Paul non si preoccupa affatto della Brexit. "Se la sterlina si svaluta, ci saranno più opportunità di esportare. Cambieranno le regole e le normative sull'importazione e si creeranno nuove opportunità con i nuovi Paesi emergenti, così i nostri coltivatori troveranno nuovi mercati al di fuori dell'Europa. Abbiamo il nostro hub olandese e quindi potremo continuare a scambiare e completare i nostri programmi con gli acquirenti di tutto il mondo. Qualsiasi cosa accada, l'affronteremo".

Per maggiori informazioni:
Paul Tomlinson
Davis Worldwide
Tel.: +44 7881313568
Email: paultomlinson@davisworldwide.co.uk


Data di pubblicazione :
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


© FreshPlaza.it 2019