Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

La testimonianza di Adfruit, unico espositore italiano presente a iFresh China

"Pur non essendo una fiera internazionale, iFresh Shanghai 2016 è risultata molto frequentata. Potrebbe essere una Asia Fruit Logistica di Hong Kong di qualche anno fa". Questa la testimonianza di Adelino Cordioli della Adfruit, unica azienda italiana ad aver presenziato con un proprio spazio espositivo alla manifestazione di Shanghai (vedi reportage fotografico correlato).



Secondo la testimonianza dell'imprenditore italiano, molti erano gli stand dedicati ai kiwi cinesi: "Le varietà sono assai diversificate, tra kiwi a polpa verde, gialla e rossa. Abbiamo potuto assaggiare anche frutti a polpa verde con elevato tenore zuccherino, intorno ai 16 gradi Brix. Si tratta di produzioni più rivolte al mercato interno che non all'esportazione".



L'interesse per l'offerta frutticola estera è comunque elevato. C'è la percezione che le merci d'importazione rispondano a standard qualitativi più alti ("chi ha da spendere preferisce il prodotto estero!"). Adelino testimonia anche come la compagnia neozelandese di kiwi Zespri sia in questo momento molto più presente sul mercato cinese rispetto alle aziende di altri paesi, grazie anche a un grande battage pubblicitario.


Grandi cartelloni pubblicitari della Zespri.

"Oltre ai kiwi, abbiamo visto diversi stand che offrivano mele. L'Egitto era presente con un bel padiglione nazionale. Molte le proposte di frutti tropicali, e varie le aziende di packaging. Interessante anche la presenza di produttori cinesi di mele, che di solito si vedono poco ad Asia Fruit Logistica".


Lo stand della Adfruit.

Secondo l'espositore italiano, la fiera si è presentata in modo professionale, "una bella esperienza, con clima festoso e persone disponibili. Siamo rimasti piacevolmente sorpresi dall'atmosfera che abbiamo respirato durante la manifestazione. Noi abbiamo cercato di tenere alta la bandiera italiana e abbiamo registrato notevole interesse nei confronti del nostro kiwi".


I kiwi italiani.

Adfruit sta cercando di accedere al tessuto distributivo cinese, consapevole del fatto che il mercato potenziale sia enorme. "Ci siamo anche recati in visita al mercato all'ingrosso di Shanghai. Si nota un grande dinamismo, con molto fermento, e gli operatori sono ottimisti. Del resto, parliamo di un mercato in forte crescita!"


Sopra e sotto: il mercato all'ingrosso di Shanghai.



"C'è da sottolineare che quasi tutte le derrate ortofrutticole sono ancora in mano a una vendita al dettaglio fatta di mercatini, bancarelle, piccoli negozianti e non ancora dominata dai grandi supermercati. Ciò si riflette in maggiori margini di contrattazione, e in un clima commerciale paragonabile a quello che esisteva negli anni 60 e 70 in Italia".



"Da rilevare la presenza all'ingrosso di pesche spagnole, mentre alle drupacee italiane non è ancora consentito l'accesso, in quanto manca un accordo fitosanitario specifico".



Per lavorare in questi mercati asiatici, come Cina e Vietnam, occorre, secondo Adelino Cordioli, un elevato standard qualitativo. "Abbiamo visto offerta di pere dal Belgio, pesche dall'Australia, mele dagli Stati Uniti, ciliegie del Cile, tanti kiwi di produzione locale o della Zespri e tanta merce dal Sudamerica. Non dobbiamo rimanere a guardare!".

Contatti:
ADFRUIT

di Cordioli Adelino
Via Orlando Scavazza 957-65
Giacciano con Baruchella
45020 - Rovigo - Italy
Tel.: +39 (0)458 681140
Fax: +39 (0)458 682816
Email: mobil@adfruit.it
Web: www.adfruit.it

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto