"La commercializzazione delle mele sta procedendo con molta, troppa calma", ci spiega Renzo Mainetti, titolare della Novafrut, azienda grossista di Bologna. "I prezzi non sono un granché un po' per tutte le tipologie di mele; ora stanno arrivando quelle dell'Alto Adige, con quotazioni superiori, mentre per le mele nostrane i prezzi dormono". Il grossista segnala prezzi nella forbice tra i 60 eurocent/kg e 1,30/1,50 euro/kg. Parallelamente, si segnala un mercato sgombro dalle mele dell'ultima stagione.


Attività al mercato all'ingrosso di Bologna. (Foto d'archivio)

Anche per le mele sembra valere quanto riportato pochi giorni fa per altri prodotti ortofrutticoli del momento (cfr. FreshPlaza del 30/09/2016). "Finora - riprende il grossista - le varietà più richieste sono le precoci come la Royal Gala, mentre ora si comincia a parlare con un pochino più di insistenza di varietà più tardive come la Stark e la Golden Delicious, mentre la Fuji, che è già arrivata senza un exploit, mostra un suo trend di crescita". Il fatto però è che "oggi i consumatori mangiano ancora pesche, e finché non si modificheranno le temperature, abbassandosi, la mela resterà un prodotto di contorno".

"La stagione delle mele - conclude Mainetti - è al suo incipit, anche per questo sta procedendo senza fretta e per avere un mercato davvero interessante dovremo aspettare ancora una quindicina di giorni: del resto, oramai, le pesche sono al loro canto del cigno".