Avvisi

Ricerca di personale

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Il bilancio sulle vendite ortofrutta

Vanes Cantieri (Coop Italia): un trimestre estivo pesantemente condizionato dal clima primaverile

"Il trimestre estivo giugno-luglio-agosto 2013 è stato pesantemente influenzato dagli andamenti climatici primaverili che hanno inciso in modo negativo sul normale sviluppo dei prodotti stagionali." Questo il parere espresso a FreshPlaza da Vanes Cantieri (nella foto), responsabile nazionale Ortofrutta di Coop Italia.

Eclatante, secondo Cantieri, il caso dei meloni che, per buona parte del mese di giugno, sono mancati sui banchi di vendita nelle quantità richieste, per finire con le angurie, non risparmiate da una stagione inclemente che ha fatto lievitare i prezzi e calare sensibilmente i volumi venduti: "Il dato alla fine di agosto evidenzia una perdita a volumi del 10% tra i due prodotti."

"In generale, come è noto, gli italiani consumano meno ortofrutta - il 3% in meno sui volumi a giugno - e noi siamo in trend. A tutto agosto 2013, registriamo un calo dei volumi pari all'1,62% a totale rete. Molto meglio i super, con un -0,8% rispetto agli Iper, che segnano un -4%, anche se quest'ultimo dato è fortemente condizionato dalla nostra rete meridionale, dove gli effetti della crisi sono più evidenti", continua il responsabile Coop.

"L'inflazione è ancora importante nel settore anche se, come previsto, da agosto stiamo assistendo a una inversione di tendenza rispetto ai primi sette mesi dell'anno. Le categorie stagionali registrano un trend negativo nei volumi relativamente contenuto: la frutta con nocciolo un -2 punti percentuali nei super e un -4 negli Iper, segno negativo per meloni e angurie, per i legumi freschi e un calo leggero per pomodori."

"La tendenza è tuttavia al recupero dei volumi, corroborata anche da attività promozionali significative sui prodotti stagionali e attività che coinvolgono intere categorie di prodotti - conlude Vanes Cantieri - In alcune aree del Paese, dove più visibile è il calo nei volumi, stiamo sperimentando linee di prodotto con qualche difetto nella forma, più in linea con i mercati locali ma con significative differenze di posizionamento. La IV gamma è in recupero. A totale rete, le vendite a volume registrano un -0,8% , più marcato il gap nei super, con -1,1% ma ancora forti le differenze di performance tra nord e sud, dove il prezzo al kg delle insalate di prima gamma è mediamente un quarto del prezzo della IV gamma."

Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto