Albicocco: interventi di potatura primaverile-estiva

I numerosi incontri in campo promossi dal CO.VI.L., Consorzio Vivaisti Lucani (Scanzano J.co - MT), e dai vivai-breeder Escande, (Saint-Vite -Francia), hanno lo scopo di fornire ai frutticoltori informazioni tecniche sulla conduzione degli albicoccheti realizzati con le varieta' Tsunami®, Spring Blush®, Pinkcot®, Big Red® e Kioto.
I numerosi incontri in campo promossi dal CO.VI.L., Consorzio Vivaisti Lucani (Scanzano J.co - MT), e dai vivai-breeder Escande, (Saint-Vite -Francia), hanno lo scopo di fornire ai frutticoltori informazioni tecniche sulla conduzione degli albicoccheti realizzati con le varieta' Tsunami®, Spring Blush®, Pinkcot®, Big Red® e Kioto.
"In foto Edwige Remy (tecnico Escande), durante una prova dimostrativa di potatura verde su piante di albicocco Tsunami al primo anno, presso l’azienda agricola "La Torrata", Palagiano (TA). I risultati produttivi sono immediati, afferma Edwige, se la pianta viene gestita, a partire dalla messa a dimora, secondo le indicazioni tecniche fornite dal team dei tecnici Escande."
"In foto Edwige Remy (tecnico Escande), durante una prova dimostrativa di potatura verde su piante di albicocco Tsunami al primo anno, presso l’azienda agricola "La Torrata", Palagiano (TA). I risultati produttivi sono immediati, afferma Edwige, se la pianta viene gestita, a partire dalla messa a dimora, secondo le indicazioni tecniche fornite dal team dei tecnici Escande."
…
Numerosi i partecipanti alle giornate tecniche, presenti frutticoltori, tecnici, commercianti, fornitori di mezzi, potatori, docenti e studenti.
Numerosi i partecipanti alle giornate tecniche, presenti frutticoltori, tecnici, commercianti, fornitori di mezzi, potatori, docenti e studenti.
…
…
…
…
Tra gli aspetti tecnici della conduzione di un frutteto, la corretta gestione della chioma, a partire dalla messa a dimora delle piante, e' di fondamentale importanza per realizzare, in tempi rapidi, produzioni di alta qualita'.
Tra gli aspetti tecnici della conduzione di un frutteto, la corretta gestione della chioma, a partire dalla messa a dimora delle piante, e' di fondamentale importanza per realizzare, in tempi rapidi, produzioni di alta qualita'.
…
Le varieta' del gruppo Escande Spring Blush*®, Pinkcot*®, Big Red*® e Tsunami*®, hanno un portamento vigoroso. In foto pianta di Spring Blush*®, al secondo anno, presso l'azienda agricola del Dott. Sandro Galiulo (in foto), in agro di Monteiasi (TA).
Le varieta' del gruppo Escande Spring Blush*®, Pinkcot*®, Big Red*® e Tsunami*®, hanno un portamento vigoroso. In foto pianta di Spring Blush*®, al secondo anno, presso l'azienda agricola del Dott. Sandro Galiulo (in foto), in agro di Monteiasi (TA).
"Giovane albicoccheto al primo anno dall'impianto, varieta' Tsunami*®, presso l'azienda agricola "La Torrata Antonio" in agro di Palagiano (TA)."
"Giovane albicoccheto al primo anno dall'impianto, varieta' Tsunami*®, presso l'azienda agricola "La Torrata Antonio" in agro di Palagiano (TA)."
"Pianta di Big Red*® al terzo anno, presso l'azienda agricola "Sorice" in agro di Ruvo di Puglia (BA)."
"Pianta di Big Red*® al terzo anno, presso l'azienda agricola "Sorice" in agro di Ruvo di Puglia (BA)."
Giovane albicoccheto al primo anno, varieta' Pinkcot*®, presso l'azienda agricola del Sig. Franco Santagada (in foto) in agro di Policoro (MT).
Giovane albicoccheto al primo anno, varieta' Pinkcot*®, presso l'azienda agricola del Sig. Franco Santagada (in foto) in agro di Policoro (MT).
Sulle varieta' di albicocco a portamento vigoroso, per favorire l'arieggiamento, lo sviluppo equilibrato della chioma, una buona sovraccolorazione dei frutti e un'uniforme differenziazione delle gemme a fiore, sono consigliati interventi cesori prevalentemente durante il periodo primaverile-estivo.
Sulle varieta' di albicocco a portamento vigoroso, per favorire l'arieggiamento, lo sviluppo equilibrato della chioma, una buona sovraccolorazione dei frutti e un'uniforme differenziazione delle gemme a fiore, sono consigliati interventi cesori prevalentemente durante il periodo primaverile-estivo.
…
…
Determinanti sono i primi interventi cesori sulle giovani piante.
Determinanti sono i primi interventi cesori sulle giovani piante.
Per stimolare l'emissione di germogli laterali, su cui sara' impalcata la futura pianta, occorre cimare l'astoncino a 50-60 cm dal colletto.
Per stimolare l'emissione di germogli laterali, su cui sara' impalcata la futura pianta, occorre cimare l'astoncino a 50-60 cm dal colletto.
…
…
"Il Sig. Franco Santagada (in foto), titolare dell'omonima azienda in agro di Policoro (MT), esegue il taglio, a 50-60 cm dal colletto, degli astoncini vegetanti, forniti dai vivai CO.VI.L., di albicocco "Tsunami", appena dopo il trapianto (luglio 2011)."
"Il Sig. Franco Santagada (in foto), titolare dell'omonima azienda in agro di Policoro (MT), esegue il taglio, a 50-60 cm dal colletto, degli astoncini vegetanti, forniti dai vivai CO.VI.L., di albicocco "Tsunami", appena dopo il trapianto (luglio 2011)."
…
"Operazione di taglio, a 50-60 cm dal colletto, degli astoncini di albicocco "Big Red" appena dopo il trapianto, presso l'azienda agricola "S. Fara Riccardi" di Metaponto (MT), luglio 2012."
"Operazione di taglio, a 50-60 cm dal colletto, degli astoncini di albicocco "Big Red" appena dopo il trapianto, presso l'azienda agricola "S. Fara Riccardi" di Metaponto (MT), luglio 2012."
"Astoncino, spuntato dopo il trapianto, presso l'azienda agricola "S. Fara Riccardi" di Metaponto (MT), luglio 2012."
"Astoncino, spuntato dopo il trapianto, presso l'azienda agricola "S. Fara Riccardi" di Metaponto (MT), luglio 2012."
"Speciali "shelters" autoavvolgenti (in foto tipologia Wrap-Fruit della Tubex®), di protezione del tronco."
"Speciali "shelters" autoavvolgenti (in foto tipologia Wrap-Fruit della Tubex®), di protezione del tronco."
…
"L'applicazione delle protezioni autoavvolgenti "shelters" viene preceduta dalla pulizia, da foglie e germogli (in foto), dei primi 20-25 cm di tronco."
"L'applicazione delle protezioni autoavvolgenti "shelters" viene preceduta dalla pulizia, da foglie e germogli (in foto), dei primi 20-25 cm di tronco."
…
…
"Momento dell'applicazione degli "shelters" autoavvolgenti, (tipologia Wrap-Fruit della Tubex®), per la protezione del tronco dai roditori (conigli o lepri) e dalla fitotossica degli erbicidi."
"Momento dell'applicazione degli "shelters" autoavvolgenti, (tipologia Wrap-Fruit della Tubex®), per la protezione del tronco dai roditori (conigli o lepri) e dalla fitotossica degli erbicidi."
…
"La doppia protezione barra irroratrice schermata e "shelters" al tronco, riduce notevolmente l'azione fitotossica degli erbicidi, (di contatto a base di Glifosate), sulle giovani piante da frutto."
"La doppia protezione barra irroratrice schermata e "shelters" al tronco, riduce notevolmente l'azione fitotossica degli erbicidi, (di contatto a base di Glifosate), sulle giovani piante da frutto."
"Da questo momento tutto e' pronto per la "partenza"."
"Da questo momento tutto e' pronto per la "partenza"."
…
Dopo circa due settimane dal trapianto primaverile-estivo, per effetto della cimatura, dall'astoncino fuoriescono e si sviluppano numerosi germogli laterali alcuni dei quali costituiranno le future branche primarie.
Dopo circa due settimane dal trapianto primaverile-estivo, per effetto della cimatura, dall'astoncino fuoriescono e si sviluppano numerosi germogli laterali alcuni dei quali costituiranno le future branche primarie.
…
…
…
Nel periodo primaverile-estivo, l'accrescimento dei germogli e' molto rapido.
Nel periodo primaverile-estivo, l'accrescimento dei germogli e' molto rapido.
…
…
…
Molto importanti sono i primi interventi di spuntature degli ultimi 15-20 cm dei germogli.
Molto importanti sono i primi interventi di spuntature degli ultimi 15-20 cm dei germogli.
…
…
…
La spuntatura dei germogli deve essere eseguita nel periodo compreso tra maggio e luglio, solo durante il primo anno dall'impianto.
La spuntatura dei germogli deve essere eseguita nel periodo compreso tra maggio e luglio, solo durante il primo anno dall'impianto.
…
Due interventi di spuntatura, solo durante il primo anno, sono sufficienti per favorire la ramificazione dei germogli.
Due interventi di spuntatura, solo durante il primo anno, sono sufficienti per favorire la ramificazione dei germogli.
…
La pianta dopo la cimatura dei germogli.
La pianta dopo la cimatura dei germogli.
…
…
…
…
Nel corso dei primi interventi cesori sulle piante, durante il primo, occorre eliminare i germogli dell'ultimo tratto di tronco (4-5 cm).
Nel corso dei primi interventi cesori sulle piante, durante il primo, occorre eliminare i germogli dell'ultimo tratto di tronco (4-5 cm).
"Il "monconcino" apicale, lignificandosi, andra' a costituire un tappo di cicatrizzazione che impedira' l'ingresso dei patogeni."
"Il "monconcino" apicale, lignificandosi, andra' a costituire un tappo di cicatrizzazione che impedira' l'ingresso dei patogeni."
…
"I germogli all'apice del tronco vengono eliminati anche per evitare le "scosciature" delle branche."
"I germogli all'apice del tronco vengono eliminati anche per evitare le "scosciature" delle branche."
"Pianta di albicocco al secondo anno sprovvista di branche. Queste ultime, essendo posizionate all'apice del tronco, si sono "scosciate" per effetto del peso del legno e del frutto. Azienda Agricola del Sig. Sorice (in foto), in agro di Ruvo di Puglia (BA)."
"Pianta di albicocco al secondo anno sprovvista di branche. Queste ultime, essendo posizionate all'apice del tronco, si sono "scosciate" per effetto del peso del legno e del frutto. Azienda Agricola del Sig. Sorice (in foto), in agro di Ruvo di Puglia (BA)."
In seguito alla spuntatura dei germogli fuoriescono numerose ramificazioni.
In seguito alla spuntatura dei germogli fuoriescono numerose ramificazioni.
…
Per effetto delle cimature e dell'emissione di numerosi nuovi germogli, la pianta assume un aspetto cespugliforme.
Per effetto delle cimature e dell'emissione di numerosi nuovi germogli, la pianta assume un aspetto cespugliforme.
…
Pianta di albicocco di forma cespugliosa, nel corso dello sviluppo vegetativo del primo anno.
Pianta di albicocco di forma cespugliosa, nel corso dello sviluppo vegetativo del primo anno.
…
Giovane impianto di albicocco (varieta' del gruppo BEE) presso l'azienda agricola del Sig. Franco Santagada (in foto), in agro di Policoro (MT), dopo circa un anno dal trapianto.
Giovane impianto di albicocco (varieta' del gruppo BEE) presso l'azienda agricola del Sig. Franco Santagada (in foto), in agro di Policoro (MT), dopo circa un anno dal trapianto.
La forte competizione tra i numerosi germogli genera l'apertura dei rami piu' esterni (indicati nella foto dalle frecce arancioni). Sfruttando questo effetto si evita l'applicazione dei divaricatori per aprire le future branche.
La forte competizione tra i numerosi germogli genera l'apertura dei rami piu' esterni (indicati nella foto dalle frecce arancioni). Sfruttando questo effetto si evita l'applicazione dei divaricatori per aprire le future branche.
L'applicazione di divaricatori (in foto canne) e tutori e' un'operazione del tutto inutile.
L'applicazione di divaricatori (in foto canne) e tutori e' un'operazione del tutto inutile.
…
Il ricorso ai pali divaricatori comporta solo un aggravio dei costi.
Il ricorso ai pali divaricatori comporta solo un aggravio dei costi.
Altrettanto onerosa e' la combinazione di canne e fili per divaricare le branche.
Altrettanto onerosa e' la combinazione di canne e fili per divaricare le branche.
"Le piante devono crescere e svilupparsi libere da ogni "vincolo"."
"Le piante devono crescere e svilupparsi libere da ogni "vincolo"."
…
Alcuni germogli vigorosi interni, durante l'estate, devono essere soppressi per dare la possibilita' a quelli esterni di svilupparsi e costituire le future branche primarie della pianta.
Alcuni germogli vigorosi interni, durante l'estate, devono essere soppressi per dare la possibilita' a quelli esterni di svilupparsi e costituire le future branche primarie della pianta.
Operazione di pulitura dei germogli interni.
Operazione di pulitura dei germogli interni.
…
…
Nel corso del primo anno e' sufficiente asportare non piu' di 3-4 germogli vigorosi interni.
Nel corso del primo anno e' sufficiente asportare non piu' di 3-4 germogli vigorosi interni.
…
…
Pianta di albicocco Tsunami al primo anno, prima della pulitura dei germogli interni.
Pianta di albicocco Tsunami al primo anno, prima della pulitura dei germogli interni.
La stessa pianta (di albicocco Tsunami) dopo la pulitura.
La stessa pianta (di albicocco Tsunami) dopo la pulitura.
Pianta di albicocco Big Red al primo anno, prima della pulitura dei germogli interni.
Pianta di albicocco Big Red al primo anno, prima della pulitura dei germogli interni.
La stessa pianta (di albicocco Big Red) dopo la pulitura.
La stessa pianta (di albicocco Big Red) dopo la pulitura.
Azienda agricola dei cugini Maurizio e Antonio La Torrata (da destra nella foto), in agro di Palagiano (TA).
Azienda agricola dei cugini Maurizio e Antonio La Torrata (da destra nella foto), in agro di Palagiano (TA).
Per favorire l'arieggiamento e la penetrazione della luce all'interno della chioma, verso la fine della stagione vegetativa (agosto-settembre) del primo anno, si procede all'asportazione di qualche altro germoglio interno vigoroso.
Per favorire l'arieggiamento e la penetrazione della luce all'interno della chioma, verso la fine della stagione vegetativa (agosto-settembre) del primo anno, si procede all'asportazione di qualche altro germoglio interno vigoroso.
Dopo gli interventi di alleggerimento, la chioma si presenta svuotata all'interno e con le branche esterne divaricate (inclinazione ideale 45°).
Dopo gli interventi di alleggerimento, la chioma si presenta svuotata all'interno e con le branche esterne divaricate (inclinazione ideale 45°).
"Alla fine del primo anno la pianta presenta gia' la forma di un "vasetto". Azienda Agricola "Sorice", agro di Ruvo di Puglia (TA)."
"Alla fine del primo anno la pianta presenta gia' la forma di un "vasetto". Azienda Agricola "Sorice", agro di Ruvo di Puglia (TA)."
"Alla fine del primo anno la pianta presenta gia' la forma di un "vasetto". Azienda Agricola "La Torrata Antonio" agro di Palagiano (TA)."
"Alla fine del primo anno la pianta presenta gia' la forma di un "vasetto". Azienda Agricola "La Torrata Antonio" agro di Palagiano (TA)."
La pianta e' ben dotata di una corona di 6-8 branche ben inclinate. Si noti la totale assenza di tutori e divaricatori (canne, pali e fili).
La pianta e' ben dotata di una corona di 6-8 branche ben inclinate. Si noti la totale assenza di tutori e divaricatori (canne, pali e fili).
"Dopo il primo anno i "leaders" delle branche principali, sulle varieta' vigorose, non devono essere mai spuntati durante la stagione vegetativa."
"Dopo il primo anno i "leaders" delle branche principali, sulle varieta' vigorose, non devono essere mai spuntati durante la stagione vegetativa."
"I "leaders" delle branche non devono mai essere spuntati sia per assicurare, negli anni, l'accrescimento delle branche principali sia per evitare le emissioni, in corrispondenza dei tagli, di germogli vigorosi ("succhioni")."
"I "leaders" delle branche non devono mai essere spuntati sia per assicurare, negli anni, l'accrescimento delle branche principali sia per evitare le emissioni, in corrispondenza dei tagli, di germogli vigorosi ("succhioni")."
…
"La spuntatura del "leader", eseguita sulle varieta' vigorose (Spring Blush, Pinkcot, Big Red e Tsunami) nel periodo vegetativo, comporta squilibri vegetativi alla chioma."
"La spuntatura del "leader", eseguita sulle varieta' vigorose (Spring Blush, Pinkcot, Big Red e Tsunami) nel periodo vegetativo, comporta squilibri vegetativi alla chioma."
"I "succhioni" che fuoriescono dai tagli apicali richiamano, all'estremita' della branca, un forte flusso di linfa."
"I "succhioni" che fuoriescono dai tagli apicali richiamano, all'estremita' della branca, un forte flusso di linfa."
…
…
"Le formazioni fruttifere (mazzetti di maggio) posizionate lungo le branche, vengono inevitabilmente "bruciate" dal forte flusso linfatico."
"Le formazioni fruttifere (mazzetti di maggio) posizionate lungo le branche, vengono inevitabilmente "bruciate" dal forte flusso linfatico."
…
Porzione di branca priva di formazioni fruttifere (mazzetti o dardi) a causa delle continue cimature dei leader.
Porzione di branca priva di formazioni fruttifere (mazzetti o dardi) a causa delle continue cimature dei leader.
…
…
…
…
In seguito alle cimature del leader, le branche perdono la flessibilita' necessaria per aprirsi.
In seguito alle cimature del leader, le branche perdono la flessibilita' necessaria per aprirsi.
"La flessibilita' della branca, necessaria per assicurare una progressiva apertura della chioma, potra' essere mantenuta nel tempo solo se si evita la capitozzatura del "leader"."
"La flessibilita' della branca, necessaria per assicurare una progressiva apertura della chioma, potra' essere mantenuta nel tempo solo se si evita la capitozzatura del "leader"."
La graduale apertura delle branche si potra' avere senza l'ausilio di divaricatori, solo per effetto del peso del legno e dei frutti. E' il suggerimento di Benoit Escande (in foto) titolare degli omonimi vivai e del gruppo editore delle varieta' Tsunami®, Spring Blush®, Pinkcot®, Big Red® e Kioto.
La graduale apertura delle branche si potra' avere senza l'ausilio di divaricatori, solo per effetto del peso del legno e dei frutti. E' il suggerimento di Benoit Escande (in foto) titolare degli omonimi vivai e del gruppo editore delle varieta' Tsunami®, Spring Blush®, Pinkcot®, Big Red® e Kioto.
…
…
…
…
Pianta di albicocco Spring Blush (terza foglia) presso l'azienda agricola del Sig. Ruggero Fortunato (in foto), in agro di Rocca Imperiale (CS). La branca, a cui non e' mai stato spuntato il leader, flette senza rompersi sotto l'azione del peso dei frutti.
Pianta di albicocco Spring Blush (terza foglia) presso l'azienda agricola del Sig. Ruggero Fortunato (in foto), in agro di Rocca Imperiale (CS). La branca, a cui non e' mai stato spuntato il leader, flette senza rompersi sotto l'azione del peso dei frutti.
…
…
"Pianta di albicocco Big Red in un impianto a Monteiasi (TA), presso l'azienda agricola "Galiulo". Le branche sono divaricate per effetto del peso del legno e del frutto. L'apertura all'interno della chioma e' importante per favorire un buon arieggiamento e una intensa colorazione dei frutti."
"Pianta di albicocco Big Red in un impianto a Monteiasi (TA), presso l'azienda agricola "Galiulo". Le branche sono divaricate per effetto del peso del legno e del frutto. L'apertura all'interno della chioma e' importante per favorire un buon arieggiamento e una intensa colorazione dei frutti."
…
"Giovane pianta di albicocco Pinkcot presso l’azienda agricola "Ruggero Fortunato" in agro di Rocca Imperiale (CS). Le branchette flettono, senza rompersi, sotto il peso dei frutti."
"Giovane pianta di albicocco Pinkcot presso l’azienda agricola "Ruggero Fortunato" in agro di Rocca Imperiale (CS). Le branchette flettono, senza rompersi, sotto il peso dei frutti."
Gli interventi di potatura verde, sulle piante adulte, eseguiti preferibilmente in due momenti (maggio-giugno e luglio-agosto), hanno lo scopo di alleggerire la chioma dai germogli vigorosi, ad accrescimento verticale, presenti sul dorso delle branche principali.
Gli interventi di potatura verde, sulle piante adulte, eseguiti preferibilmente in due momenti (maggio-giugno e luglio-agosto), hanno lo scopo di alleggerire la chioma dai germogli vigorosi, ad accrescimento verticale, presenti sul dorso delle branche principali.
…
…
…
La potatura verde di sfoltimento, da eseguire prevalentemente nel periodo primaverile-estivo, deve mirare ad eliminare le ramificazione vigorose interne della chioma e stimolare il continuo rinnovo dei dardi (formazioni fruttifere) lungo le branche primarie.
La potatura verde di sfoltimento, da eseguire prevalentemente nel periodo primaverile-estivo, deve mirare ad eliminare le ramificazione vigorose interne della chioma e stimolare il continuo rinnovo dei dardi (formazioni fruttifere) lungo le branche primarie.
…
…
Le varieta' del gruppo Escande Tsunami*®, Spring Blush*®, Pinkcot*® e Big Red*® sono molto vigorose.
Le varieta' del gruppo Escande Tsunami*®, Spring Blush*®, Pinkcot*® e Big Red*® sono molto vigorose.
"Sulle varieta' di albicocco molto vigorose, durante il periodo primaverile estivo, per favorire un sufficiente arieggiamento all'interno della chioma, una buona sovracolorazione dei frutti e un'uniforme differenziazione delle gemme a fiore sui "dardi" e' necessario eseguire alcuni interventi di potatura verde."
"Sulle varieta' di albicocco molto vigorose, durante il periodo primaverile estivo, per favorire un sufficiente arieggiamento all'interno della chioma, una buona sovracolorazione dei frutti e un'uniforme differenziazione delle gemme a fiore sui "dardi" e' necessario eseguire alcuni interventi di potatura verde."
…
…
…
"Con la potatura verde, da eseguire preferibilmente in due o tre passaggi (da maggio ad agosto), vengono eliminati i germogli vigorosi ("succhioni"), ad accrescimento verticale, presenti sul dorso delle branche principali."
"Con la potatura verde, da eseguire preferibilmente in due o tre passaggi (da maggio ad agosto), vengono eliminati i germogli vigorosi ("succhioni"), ad accrescimento verticale, presenti sul dorso delle branche principali."
…
…
…
"Sulle piante da frutto, durante la potatura, sono sconsigliati i tagli a filo ramo (tagli "rasi")."
"Sulle piante da frutto, durante la potatura, sono sconsigliati i tagli a filo ramo (tagli "rasi")."
…
"Lo "speroncino" di qualche centimetro (in foto indicato dalla freccia rossa) disseccandosi diventa un tappo di chiusura che impedisce l'ingresso, nelle ferite da taglio, di agenti patogeni."
"Lo "speroncino" di qualche centimetro (in foto indicato dalla freccia rossa) disseccandosi diventa un tappo di chiusura che impedisce l'ingresso, nelle ferite da taglio, di agenti patogeni."
"I "dardi" o "mazzetti di maggio" (indicati in foto dal Dott. S. Galiulo, frutticoltore di Monteiasi - TA) sono le piu' importanti formazioni fruttifere delle varieta' di albicocco del gruppo Escande. Per favorire la loro emissione e' indispensabile una corretta gestione della chioma con appropriati interventi di potatura verde."
"I "dardi" o "mazzetti di maggio" (indicati in foto dal Dott. S. Galiulo, frutticoltore di Monteiasi - TA) sono le piu' importanti formazioni fruttifere delle varieta' di albicocco del gruppo Escande. Per favorire la loro emissione e' indispensabile una corretta gestione della chioma con appropriati interventi di potatura verde."
"Le formazioni fruttifere (indicate in foto dalle frecce rosse), "dardi" o "mazzetti", si formano lungo le branche principali e secondarie."
"Le formazioni fruttifere (indicate in foto dalle frecce rosse), "dardi" o "mazzetti", si formano lungo le branche principali e secondarie."
…
…
…
"I "dardi" sono rametti lunghi pochi centimetri, a lento accrescimento, dotati di una corona di gemme a fiore e una gemma centrale, o apicale, a legno."
"I "dardi" sono rametti lunghi pochi centimetri, a lento accrescimento, dotati di una corona di gemme a fiore e una gemma centrale, o apicale, a legno."
I germogli vigorosi, presenti all'interno della chioma, devono essere soppressi in tempo con la potatura verde.
I germogli vigorosi, presenti all'interno della chioma, devono essere soppressi in tempo con la potatura verde.
"La persistenza dei germogli vigorosi potrebbe compromettere la vitalita' dei "dardi" e quindi la produttivita' della pianta."
"La persistenza dei germogli vigorosi potrebbe compromettere la vitalita' dei "dardi" e quindi la produttivita' della pianta."
Sulle piante di Spring Blush*®, i frutti (in foto) di qualita' sono prodotti sui dardi di almeno due anni.
Sulle piante di Spring Blush*®, i frutti (in foto) di qualita' sono prodotti sui dardi di almeno due anni.
Gli stessi frutti a maturazione.
Gli stessi frutti a maturazione.
Pianta di Pinckot*®, nell'impianto del Dott. Galiulo di Monteiasi (TA). I frutti di grossa pezzatura sono stati prodotti dai dardi posizionati lungo le branche principali. Si noti la presenza delle formazioni fruttifere a partire dal tronco (da 30 cm dal suolo).
Pianta di Pinckot*®, nell'impianto del Dott. Galiulo di Monteiasi (TA). I frutti di grossa pezzatura sono stati prodotti dai dardi posizionati lungo le branche principali. Si noti la presenza delle formazioni fruttifere a partire dal tronco (da 30 cm dal suolo).
Pianta di albicocco Pinkcot, alla seconda foglia, in piena attivita' vegetativa prima degli interventi di potatura verde. Azienda Agricola Cicero Mario, Cefalu' (PA).
Pianta di albicocco Pinkcot, alla seconda foglia, in piena attivita' vegetativa prima degli interventi di potatura verde. Azienda Agricola Cicero Mario, Cefalu' (PA).
La stessa pianta di albicocco Pinkcot, dopo gli interventi di potatura verde.
La stessa pianta di albicocco Pinkcot, dopo gli interventi di potatura verde.
Mario (a sinistra nella foto) e il figlio Valentino Cicero, frutticoltori di Cefalu' (PA), mostrano soddisfatti una pianta al secondo anno di albicocco Pinkcot in produzione, prevalentemente, sui dardi delle branche principali.
Mario (a sinistra nella foto) e il figlio Valentino Cicero, frutticoltori di Cefalu' (PA), mostrano soddisfatti una pianta al secondo anno di albicocco Pinkcot in produzione, prevalentemente, sui dardi delle branche principali.
Prima della potatura verde.
Prima della potatura verde.
Dopo la potatura verde.
Dopo la potatura verde.
Prima della potatura verde.
Prima della potatura verde.
Dopo la potatura verde.
Dopo la potatura verde.
La potatura verde prevede anche il raccorciamento dei germogli laterali vigorosi.
La potatura verde prevede anche il raccorciamento dei germogli laterali vigorosi.
…
…
…
…
…
…
…
"La "monconatura", a 30-35 cm , di alcuni rami vigorosi dorsali, in alternativa alla totale soppressione, viene praticata, nel corso della potatura verde, allo scopo di stimolare la formazione di "mazzetti" o "dardi", lungo il "moncone", incrementando la produttivita' della pianta."
"La "monconatura", a 30-35 cm , di alcuni rami vigorosi dorsali, in alternativa alla totale soppressione, viene praticata, nel corso della potatura verde, allo scopo di stimolare la formazione di "mazzetti" o "dardi", lungo il "moncone", incrementando la produttivita' della pianta."
…
"Produzione di frutti sui "dardi", posizionati lungo il "moncone" ottenuto dalla capitozzatura di un germoglio vigoroso dorsale, nel corso della potatura verde."
"Produzione di frutti sui "dardi", posizionati lungo il "moncone" ottenuto dalla capitozzatura di un germoglio vigoroso dorsale, nel corso della potatura verde."
Sulle varieta' di albicocco a portamento vigoroso, gli interventi di potatura di formazione vanno eseguiti a fine estate-inizio autunno (settembre-ottobre), prima della caduta delle foglie e non all'inizio della ripresa vegetativa, per evitare una forte emissione di ricacci vigorosi in prossimita' dei tagli.
Sulle varieta' di albicocco a portamento vigoroso, gli interventi di potatura di formazione vanno eseguiti a fine estate-inizio autunno (settembre-ottobre), prima della caduta delle foglie e non all'inizio della ripresa vegetativa, per evitare una forte emissione di ricacci vigorosi in prossimita' dei tagli.
…
…
"Durante la potatura di fine estate, su piante al secondo-terzo anno, si esegue qualche taglio "importante" allo scopo di strutturare la pianta ed eliminare le branche in sovrannumero."
"Durante la potatura di fine estate, su piante al secondo-terzo anno, si esegue qualche taglio "importante" allo scopo di strutturare la pianta ed eliminare le branche in sovrannumero."
…
"Pianta di albicocco Pinkcot, alla terza foglia, prima degli interventi di potatura a fine estate. Azienda Agricola "Sorice" Ruvo di Puglia (BA)."
"Pianta di albicocco Pinkcot, alla terza foglia, prima degli interventi di potatura a fine estate. Azienda Agricola "Sorice" Ruvo di Puglia (BA)."
La stessa pianta dopo la potatura.
La stessa pianta dopo la potatura.
"La corretta gestione della chioma ha una forte influenza sulla qualita' della produzione. Frutti di albicocco Big Red lungo le branche principali. Azienda agricola "S. Galiulo" Monteiasi (TA)."
"La corretta gestione della chioma ha una forte influenza sulla qualita' della produzione. Frutti di albicocco Big Red lungo le branche principali. Azienda agricola "S. Galiulo" Monteiasi (TA)."
"Frutti di albicocco Big Red, azienda agricola "S. Galiulo" Monteiasi (TA)."
"Frutti di albicocco Big Red, azienda agricola "S. Galiulo" Monteiasi (TA)."
"Frutti di albicocco Big Red, azienda agricola "S. Galiulo" Monteiasi (TA)."
"Frutti di albicocco Big Red, azienda agricola "S. Galiulo" Monteiasi (TA)."
…
"Frutti di albicocco Big Red, azienda agricola "Sorice" Ruvo di Puglia (BA)."
"Frutti di albicocco Big Red, azienda agricola "Sorice" Ruvo di Puglia (BA)."
"Frutti di albicocco Big Red, azienda agricola "Sorice" Ruvo di Puglia (BA)."
"Frutti di albicocco Big Red, azienda agricola "Sorice" Ruvo di Puglia (BA)."
Il Sig. Ruggero Fortunato (in foto), frutticoltore di Rocca Imperiale (CS), mostra i frutti di Spring Blush ben esposti, prossimi alla raccolta, molto sovraccolorati e di buona pezzatura.
Il Sig. Ruggero Fortunato (in foto), frutticoltore di Rocca Imperiale (CS), mostra i frutti di Spring Blush ben esposti, prossimi alla raccolta, molto sovraccolorati e di buona pezzatura.
"Frutti di albicocco Spring Blush, azienda agricola "Ruggero Fortunato", Rocca Imperiale (CS)."
"Frutti di albicocco Spring Blush, azienda agricola "Ruggero Fortunato", Rocca Imperiale (CS)."
"Frutti di albicocco Pinkcot, azienda agricola "S. Galiulo", Monteiasi (TA)."
"Frutti di albicocco Pinkcot, azienda agricola "S. Galiulo", Monteiasi (TA)."
"Frutti di albicocco Pinkcot, azienda agricola "S. Galiulo", Monteiasi (TA)."
"Frutti di albicocco Pinkcot, azienda agricola "S. Galiulo", Monteiasi (TA)."
"Frutti di albicocco Tsunami, azienda agricola "Ruggero Fortunato", Rocca Imperiale (CS)."
"Frutti di albicocco Tsunami, azienda agricola "Ruggero Fortunato", Rocca Imperiale (CS)."

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto