Enza Zaden - Seconda Giornata Nazionale sullo Zucchino

Si e' svolta in data giovedi' 26 maggio 2011 nel ragusano (zona Modica) la seconda Giornata Nazionale sullo Zucchino, organizzata da Enza Zaden per presentare a produttori e operatori della filiera le sue nuove (o gia' recentemente introdotte) selezioni varietali nel segmento dello zucchino.
Si e' svolta in data giovedi' 26 maggio 2011 nel ragusano (zona Modica) la seconda Giornata Nazionale sullo Zucchino, organizzata da Enza Zaden per presentare a produttori e operatori della filiera le sue nuove (o gia' recentemente introdotte) selezioni varietali nel segmento dello zucchino.
La compagnia sementiera ha allestito per l'occasione tre serre dimostrative, ospitate presso l'azienda agricola Colle d'Oro in Contrada Santa Rosalia a Modica (RG).
La compagnia sementiera ha allestito per l'occasione tre serre dimostrative, ospitate presso l'azienda agricola Colle d'Oro in Contrada Santa Rosalia a Modica (RG).
Nelle tre serre sono state presentate le proposte varietali Enza Zaden e un confronto fra queste e alcune varieta' concorrenti.
Nelle tre serre sono state presentate le proposte varietali Enza Zaden e un confronto fra queste e alcune varieta' concorrenti.
Tutti gli esemplari in serra sono stati trapiantati lo scorso 11 marzo.
Tutti gli esemplari in serra sono stati trapiantati lo scorso 11 marzo.
Prima della giornata dimostrativa, le serre sono state private delle loro coperture, per agevolare il colpo d'occhio sulle piante e anche per mostrare eventuali differenze di resa tra le piante dei filari centrali e quelle laterali; e' noto infatti che la posizione della pianta all'interno della serra ne influenza la crescita.
Prima della giornata dimostrativa, le serre sono state private delle loro coperture, per agevolare il colpo d'occhio sulle piante e anche per mostrare eventuali differenze di resa tra le piante dei filari centrali e quelle laterali; e' noto infatti che la posizione della pianta all'interno della serra ne influenza la crescita.
Protagoniste nelle serre dimostrative le cultivar Dunja, Galatea, 282 (Siska), 341 e 369 (queste ultime ancora in fase di test) e la zucchina bianca Ismalia.
Protagoniste nelle serre dimostrative le cultivar Dunja, Galatea, 282 (Siska), 341 e 369 (queste ultime ancora in fase di test) e la zucchina bianca Ismalia.
Dunja e' una varieta' altamente tollerante alle principali fitopatie dello zucchino. Pianta a internodi bassi e testa aperta, i suoi frutti di forma sfaccettata sono caratterizzati da una colorazione scura e uniforme, che non perde di brillantezza.
Dunja e' una varieta' altamente tollerante alle principali fitopatie dello zucchino. Pianta a internodi bassi e testa aperta, i suoi frutti di forma sfaccettata sono caratterizzati da una colorazione scura e uniforme, che non perde di brillantezza.
Galatea e' una cultivar molto precoce e dotata di ciclo produttivo veloce.
Galatea e' una cultivar molto precoce e dotata di ciclo produttivo veloce.
Particolare che mostra il portamento eretto e vigoroso della pianta, la quale non ha bisogno di particolari legature per mantenersi in posizione verticale.
Particolare che mostra il portamento eretto e vigoroso della pianta, la quale non ha bisogno di particolari legature per mantenersi in posizione verticale.
"Anche in frutti di dimensioni particolarmente elevate (in campo ne sono stati lasciati alcuni superiori ai 20 centimetri di lunghezza), si nota il perdurare di una colorazione brillante e fresca, senza effetto di allargamento della punta del frutto (detto "clavatura", in quanto il frutto tende allora ad assomigliare ad una clava in miniatura)."
"Anche in frutti di dimensioni particolarmente elevate (in campo ne sono stati lasciati alcuni superiori ai 20 centimetri di lunghezza), si nota il perdurare di una colorazione brillante e fresca, senza effetto di allargamento della punta del frutto (detto "clavatura", in quanto il frutto tende allora ad assomigliare ad una clava in miniatura)."
La cultivar E82.341 si trova ancora in fase di test. Le selezioni di zucchino Enza Zaden sono il frutto del lavoro di quattro genetisti con base in Turchia. Prima della loro introduzione commerciale, le varieta' selezionate devono passare con successo due fasi successive di screening, per verificare che le caratteristiche genetiche che le hanno rese preferibili rispetto ad altre si mantengano costanti nel tempo.
La cultivar E82.341 si trova ancora in fase di test. Le selezioni di zucchino Enza Zaden sono il frutto del lavoro di quattro genetisti con base in Turchia. Prima della loro introduzione commerciale, le varieta' selezionate devono passare con successo due fasi successive di screening, per verificare che le caratteristiche genetiche che le hanno rese preferibili rispetto ad altre si mantengano costanti nel tempo.
Il colore giallo intenso dei fiori e' indice dello stato di benessere generale della pianta. I fiori di zucchina sono di due tipologie: femminili (attaccati al frutto) e maschili (su steli non fruttificanti). Il lavoro di miglioramento varietale di Enza Zaden tende a favorire le selezioni con prevalenza di fiori femminili, per una maggiore produttivita' della pianta.
Il colore giallo intenso dei fiori e' indice dello stato di benessere generale della pianta. I fiori di zucchina sono di due tipologie: femminili (attaccati al frutto) e maschili (su steli non fruttificanti). Il lavoro di miglioramento varietale di Enza Zaden tende a favorire le selezioni con prevalenza di fiori femminili, per una maggiore produttivita' della pianta.
La selezione E82.282 (denominata Siska) e' una recente introduzione commerciale. Rispetto alla cultivar Dunja e' leggermente piu' precoce e puo' adattarsi anche alla coltivazione in pieno campo.
La selezione E82.282 (denominata Siska) e' una recente introduzione commerciale. Rispetto alla cultivar Dunja e' leggermente piu' precoce e puo' adattarsi anche alla coltivazione in pieno campo.
Dal punto di vista genetico, si e' lavorato anche a frutti che presentino un buon rapporto lunghezza/diametro, in modo che sviluppino senza risultare troppo sottili.
Dal punto di vista genetico, si e' lavorato anche a frutti che presentino un buon rapporto lunghezza/diametro, in modo che sviluppino senza risultare troppo sottili.
Fiore e frutti. Per quanto riguarda il punto di attaccatura tra il fiore e il frutto, in quei paesi nei quali la raccolta viene effettuata senza il fiore (ad es. il Brasile) si e' fatta attenzione a selezionare varieta' che presentano una zona di stacco piccola e dunque una minore cicatrice floreale sui frutti; altri paesi (come ad es. Italia, Grecia e Algeria) raccolgono tradizionalmente il frutto anche con tutto il fiore. Anche in questi casi, pero', il punto di distacco tra fiore e frutto deve essere minore possibile, in specie per le cultivar destinate al ciclo invernale.
Fiore e frutti. Per quanto riguarda il punto di attaccatura tra il fiore e il frutto, in quei paesi nei quali la raccolta viene effettuata senza il fiore (ad es. il Brasile) si e' fatta attenzione a selezionare varieta' che presentano una zona di stacco piccola e dunque una minore cicatrice floreale sui frutti; altri paesi (come ad es. Italia, Grecia e Algeria) raccolgono tradizionalmente il frutto anche con tutto il fiore. Anche in questi casi, pero', il punto di distacco tra fiore e frutto deve essere minore possibile, in specie per le cultivar destinate al ciclo invernale.
Tra le altre caratteristiche interessanti per il miglioramento varietale dello zucchino c'e' la ricerca di una minore spinosita'.
Tra le altre caratteristiche interessanti per il miglioramento varietale dello zucchino c'e' la ricerca di una minore spinosita'.
Pianta dalla testa aperta e ben ricca di frutti.
Pianta dalla testa aperta e ben ricca di frutti.
La cultivar di zucchina bianca Ismalia e' coltivata in Medio Oriente, Sicilia e Area Mediterranea.
La cultivar di zucchina bianca Ismalia e' coltivata in Medio Oriente, Sicilia e Area Mediterranea.
Ismalia e' l'unica selezione di zucchina bianca dotata di tolleranza a oidio, pseudo-peronospora e virus.
Ismalia e' l'unica selezione di zucchina bianca dotata di tolleranza a oidio, pseudo-peronospora e virus.
Ismalia e' stata introdotta commercialmente da Enza Zaden in Sicilia nel 2011 e gia' si prospetta un incremento delle vendite nel prossimo anno.
Ismalia e' stata introdotta commercialmente da Enza Zaden in Sicilia nel 2011 e gia' si prospetta un incremento delle vendite nel prossimo anno.
Per questa cultivar, i breeders hanno lavorato anche ad un netto stacco di colore tra testa (verde scuro) e corpo (verdino pallido) del frutto, cosa che rende la presentazione del prodotto esteticamente molto attraente.
Per questa cultivar, i breeders hanno lavorato anche ad un netto stacco di colore tra testa (verde scuro) e corpo (verdino pallido) del frutto, cosa che rende la presentazione del prodotto esteticamente molto attraente.
Visione d'insieme delle serre dimostrative Enza Zaden.
Visione d'insieme delle serre dimostrative Enza Zaden.
Prime affluenze di operatori in visita.
Prime affluenze di operatori in visita.
Si osserva e si commenta.
Si osserva e si commenta.
Carmelo Savarino di Enza Zaden (in primo piano sulla destra) illustra le caratteristiche delle selezioni di zucchino.
Carmelo Savarino di Enza Zaden (in primo piano sulla destra) illustra le caratteristiche delle selezioni di zucchino.
Tecnici e produttori a confronto.
Tecnici e produttori a confronto.
In questa e nelle foto seguenti, alcuni dettagli tecnici. Si noti la tendenza di questa selezione ad adagiare le foglie verso il basso. Tale portamento (a testa aperta), oltre a facilitare le operazioni di raccolta, evita fenomeni di sfregamento tra le foglie e i frutti.
In questa e nelle foto seguenti, alcuni dettagli tecnici. Si noti la tendenza di questa selezione ad adagiare le foglie verso il basso. Tale portamento (a testa aperta), oltre a facilitare le operazioni di raccolta, evita fenomeni di sfregamento tra le foglie e i frutti.
"Il confronto con la fotografia precedente mostra invece il portamento a "testa chiusa" di una varieta' concorrente di zucchino."
"Il confronto con la fotografia precedente mostra invece il portamento a "testa chiusa" di una varieta' concorrente di zucchino."
Altro dettaglio riguardante la presenza di lenticelle sul frutto. Maggiore la loro presenza, piu' slavato il colore risultante e minore l'aspetto di brillantezza e omogeneita'. Nella foto, il problema evidenziato su una cultivar concorrente.
Altro dettaglio riguardante la presenza di lenticelle sul frutto. Maggiore la loro presenza, piu' slavato il colore risultante e minore l'aspetto di brillantezza e omogeneita'. Nella foto, il problema evidenziato su una cultivar concorrente.
In confronto con la foto precedente, si noti la minore presenza di lenticelle sul frutto in questa selezione di zucchino della Enza Zaden.
In confronto con la foto precedente, si noti la minore presenza di lenticelle sul frutto in questa selezione di zucchino della Enza Zaden.
"Un altro elemento che i tecnici di Enza Zaden hanno messo in risalto, "spogliando" alcune piante, e' la notevole produttivita' delle stesse, con 14-20 frutti raccolti dal momento del trapianto (marzo 2011) a fine maggio."
"Un altro elemento che i tecnici di Enza Zaden hanno messo in risalto, "spogliando" alcune piante, e' la notevole produttivita' delle stesse, con 14-20 frutti raccolti dal momento del trapianto (marzo 2011) a fine maggio."
Notevole, anche in frutti di dimensioni superiori a 20 centimetri di lunghezza - qui un esemplare appositamente lasciato sulla pianta - il mantenimento della brillantezza di colore e della forma sfaccettata del frutto.
Notevole, anche in frutti di dimensioni superiori a 20 centimetri di lunghezza - qui un esemplare appositamente lasciato sulla pianta - il mantenimento della brillantezza di colore e della forma sfaccettata del frutto.
La giornata e' proseguita in serata con un convegno dedicato allo zucchino.
La giornata e' proseguita in serata con un convegno dedicato allo zucchino.
La sala del convegno.
La sala del convegno.
Il tavolo dei relatori. Il terzo da sinistra e' Carmelo Iacono di Enza Zaden, che ha introdotto i lavori.
Il tavolo dei relatori. Il terzo da sinistra e' Carmelo Iacono di Enza Zaden, che ha introdotto i lavori.
Il pubblico in sala.
Il pubblico in sala.
…
Carmelo Iacono introduce i lavori commentando un filmato istituzionale di apertura sulla storia e l'evoluzione di Enza Zaden, compagnia sementiera fondata nel 1938 nei Paesi Bassi.
Carmelo Iacono introduce i lavori commentando un filmato istituzionale di apertura sulla storia e l'evoluzione di Enza Zaden, compagnia sementiera fondata nel 1938 nei Paesi Bassi.
In seconda fila al centro, con la giacca verde, Alberto Veronesi (Sales Manager Leafy Crops di Enza Zaden).
In seconda fila al centro, con la giacca verde, Alberto Veronesi (Sales Manager Leafy Crops di Enza Zaden).
Il convegno, anticipa Carmelo Iacono, sara' articolato in quattro fasi: i temi della ricerca varietale di Enza Zaden nel segmento dello zucchino, le principali problematiche fitopatologiche della pianta, la presentazione dei risultati di una ricerca sulle necessità nutrizionali delle zucchine Enza Zaden e alcuni dati sul mercato e sui consumi di zucchine in Italia.
Il convegno, anticipa Carmelo Iacono, sara' articolato in quattro fasi: i temi della ricerca varietale di Enza Zaden nel segmento dello zucchino, le principali problematiche fitopatologiche della pianta, la presentazione dei risultati di una ricerca sulle necessità nutrizionali delle zucchine Enza Zaden e alcuni dati sul mercato e sui consumi di zucchine in Italia.
Carmelo Iacono introduce il primo relatore: il breeder Kadir Kaman (in foto, alla sinistra di Carmelo).
Carmelo Iacono introduce il primo relatore: il breeder Kadir Kaman (in foto, alla sinistra di Carmelo).
La relazione di Kadir Kaman ha preso in esame il programma internazionale Enza Zaden per la selezione varietale dello zucchino.
La relazione di Kadir Kaman ha preso in esame il programma internazionale Enza Zaden per la selezione varietale dello zucchino.
Un momento della relazione di Kadir Kaman.
Un momento della relazione di Kadir Kaman.
Per ogni prodotto e' stata presentata una scheda con le principali caratteristiche.
Per ogni prodotto e' stata presentata una scheda con le principali caratteristiche.
La relazione ha analizzato anche i parametri che orientano la ricerca genetica di Enza Zaden per specifiche tipologie di prodotto (nella slide, il modello per lo zucchino Romanesco), nonche' per gruppi di prodotto (come zucchino da serra per ciclo invernale, zucchino da serra per ciclo primaverile/autunnale o zucchino da pieno campo).
La relazione ha analizzato anche i parametri che orientano la ricerca genetica di Enza Zaden per specifiche tipologie di prodotto (nella slide, il modello per lo zucchino Romanesco), nonche' per gruppi di prodotto (come zucchino da serra per ciclo invernale, zucchino da serra per ciclo primaverile/autunnale o zucchino da pieno campo).
Andrea Campus, responsabile sviluppo ortaggi da frutto di Enza Zaden, ha contribuito al primo intervento del convegno, traducendo in Italiano la relazione di Kadir Kaman.
Andrea Campus, responsabile sviluppo ortaggi da frutto di Enza Zaden, ha contribuito al primo intervento del convegno, traducendo in Italiano la relazione di Kadir Kaman.
Si e' passati poi ad esaminare le problematiche relative alle patologie virali che possono colpire lo zucchino.
Si e' passati poi ad esaminare le problematiche relative alle patologie virali che possono colpire lo zucchino.
Il relatore, Prof. Mario Davino dell'Università di Catania - DISPA Sezione di Patologia Vegetale.
Il relatore, Prof. Mario Davino dell'Università di Catania - DISPA Sezione di Patologia Vegetale.
In questa e nelle slides successive, i passaggi centrali della relazione, che ha posto l'accento sull'insorgenza di nuovi ceppi del Virus del Mosaico (CMV), che presentano un notevole profilo di aggressivita'.
In questa e nelle slides successive, i passaggi centrali della relazione, che ha posto l'accento sull'insorgenza di nuovi ceppi del Virus del Mosaico (CMV), che presentano un notevole profilo di aggressivita'.
Sintomi dovuti al Virus del Mosaico.
Sintomi dovuti al Virus del Mosaico.
Nuovi ceppi (marocchino e algerino, cui recentemente si e' aggiunta anche una variante tunisina) del WMV (Virus del Mosaico del Melone) che destano particolare preoccupazione per tutto il settore delle cucurbitacee.
Nuovi ceppi (marocchino e algerino, cui recentemente si e' aggiunta anche una variante tunisina) del WMV (Virus del Mosaico del Melone) che destano particolare preoccupazione per tutto il settore delle cucurbitacee.
…
Diffusione del ceppo mutante di WMV, denominato M-WMV.
Diffusione del ceppo mutante di WMV, denominato M-WMV.
…
Gli afidi sono i primi vettori per la diffusione del virus.
Gli afidi sono i primi vettori per la diffusione del virus.
Le possibili opzioni di difesa. M-WMV-Tn e' la variante tunisina del ceppo modificato di WMV.
Le possibili opzioni di difesa. M-WMV-Tn e' la variante tunisina del ceppo modificato di WMV.
…
"Il Prof. Davino ha concluso la propria relazione ricordando che la frontiera delle biotecnologie sara' l'unica praticabile per rapidi adattamenti delle selezioni varietali al mutevole quadro dei patogeni vegetali. Le biotecnologie, spesso ingiustamente demonizzate, hanno invece il pregio di introdurre nelle nuove selezioni solo le porzioni di genoma utili al contrasto di determinate fitopatie, invece di trasferire una miriade di altri geni correlati, come nel metodo dell'ibridazione tradizionale. "La biotecnologia e' come l'alta sartoria", ha esemplificato il Prof. Davino."
"Il Prof. Davino ha concluso la propria relazione ricordando che la frontiera delle biotecnologie sara' l'unica praticabile per rapidi adattamenti delle selezioni varietali al mutevole quadro dei patogeni vegetali. Le biotecnologie, spesso ingiustamente demonizzate, hanno invece il pregio di introdurre nelle nuove selezioni solo le porzioni di genoma utili al contrasto di determinate fitopatie, invece di trasferire una miriade di altri geni correlati, come nel metodo dell'ibridazione tradizionale. "La biotecnologia e' come l'alta sartoria", ha esemplificato il Prof. Davino."
A seguire, sono stati presentati i risultati di un'interessante ricerca sulle necessita' nutrizionali delle zucchine Enza Zaden.
A seguire, sono stati presentati i risultati di un'interessante ricerca sulle necessita' nutrizionali delle zucchine Enza Zaden.
Relatore, il consulente Gaetano Caliendo.
Relatore, il consulente Gaetano Caliendo.
Gli obiettivi che la ricerca si proponeva di raggiungere.
Gli obiettivi che la ricerca si proponeva di raggiungere.
I passaggi essenziali dello studio.
I passaggi essenziali dello studio.
Lo studio ha evidenziato che se esiste un componente fondamentale nella nutrizione dello zucchino, esso e' l'acqua.
Lo studio ha evidenziato che se esiste un componente fondamentale nella nutrizione dello zucchino, esso e' l'acqua.
Per quanto riguarda tutti gli altri nutrienti, la slide mostra una sintesi delle esigenze nutrizionali della zucchina Dunja. Ne emergono indicazioni molto utili; ad esempio, nel caso dell'azoto, dato l'assorbimento in calo che la pianta di Dunja manifesta dopo il 60mo giorno dal trapianto, e' perfettamente inutile (e inutilmente costoso) apportare azoto dopo questa fase nelle pratiche colturali in campo.
Per quanto riguarda tutti gli altri nutrienti, la slide mostra una sintesi delle esigenze nutrizionali della zucchina Dunja. Ne emergono indicazioni molto utili; ad esempio, nel caso dell'azoto, dato l'assorbimento in calo che la pianta di Dunja manifesta dopo il 60mo giorno dal trapianto, e' perfettamente inutile (e inutilmente costoso) apportare azoto dopo questa fase nelle pratiche colturali in campo.
Diversamente da Dunja, la cultivar piu' precoce e molto produttiva Galatea, dimostra - sempre nel caso dell'azoto - di necessitare di tale nutriente proprio a partire dal 60mo giorno dal momento del trapianto in poi.
Diversamente da Dunja, la cultivar piu' precoce e molto produttiva Galatea, dimostra - sempre nel caso dell'azoto - di necessitare di tale nutriente proprio a partire dal 60mo giorno dal momento del trapianto in poi.
Dunja e Galatea a confronto, con riguardo alle componenti nutrizionali presenti nei soli fusti delle piante. La ricerca ha avuto infatti il pregio di misurare la presenza dei nutrienti, separatamente nelle varie componenti della pianta (fusti, frutti, foglie, etc.)
Dunja e Galatea a confronto, con riguardo alle componenti nutrizionali presenti nei soli fusti delle piante. La ricerca ha avuto infatti il pregio di misurare la presenza dei nutrienti, separatamente nelle varie componenti della pianta (fusti, frutti, foglie, etc.)
In conclusione, Gaetano Caliendo sottolinea le conseguenze pratiche dello studio sulle necessita' nutrizionali delle zucchine Enza Zaden: in primis la possibilita' di dosare sapientemente gli apporti di fertilizzanti alle piante, risparmiando in termini di costi e aumentando la produttivita'. In uno dei test condotti in campo, per esempio, si e' riusciti a produrre un 40% in piu' con un 30% di fertilizzanti in meno!
In conclusione, Gaetano Caliendo sottolinea le conseguenze pratiche dello studio sulle necessita' nutrizionali delle zucchine Enza Zaden: in primis la possibilita' di dosare sapientemente gli apporti di fertilizzanti alle piante, risparmiando in termini di costi e aumentando la produttivita'. In uno dei test condotti in campo, per esempio, si e' riusciti a produrre un 40% in piu' con un 30% di fertilizzanti in meno!
In conclusione, alcuni dati sul mercato e sui consumi di zucchine in Italia.
In conclusione, alcuni dati sul mercato e sui consumi di zucchine in Italia.
Il relatore, Prof. Roberto Della Casa del polo di Forli' Cesena dell'Universita' di Bologna.
Il relatore, Prof. Roberto Della Casa del polo di Forli' Cesena dell'Universita' di Bologna.
Una realta' con la quale confrontarsi e' il calo degli acquisti di zucchine in Italia. Il dato positivo che e' emerso dalla relazione e' che lo zucchino ha comunque una penetrazione piuttosto bassa (solo il 50% delle famiglie italiane - dato rilevato su un campione di 8.000 famiglie - consuma zucchine), pertanto esistono margini di miglioramento, soprattutto quando si riuscira' ad adeguare l'offerta di prodotto alle esigenze dei consumatori (ad esempio: zucchine gia' grigliate, gia' farcite, gia' tagliate, etc.).
Una realta' con la quale confrontarsi e' il calo degli acquisti di zucchine in Italia. Il dato positivo che e' emerso dalla relazione e' che lo zucchino ha comunque una penetrazione piuttosto bassa (solo il 50% delle famiglie italiane - dato rilevato su un campione di 8.000 famiglie - consuma zucchine), pertanto esistono margini di miglioramento, soprattutto quando si riuscira' ad adeguare l'offerta di prodotto alle esigenze dei consumatori (ad esempio: zucchine gia' grigliate, gia' farcite, gia' tagliate, etc.).

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto