Coop Sant'Orsola - Conferenza stampa sui risultati di bilancio 2010

Un marchio leader indiscusso nel mercato dei piccoli frutti, con alla base un patrimonio caratterizzato da solidità ed equilibrio finanziario. Sono queste le caratteristiche della Cooperativa Sant'Orsola di Pergine Valsugana (TN), secondo quanto emerso dal bilancio dell'annata 2010 che, insieme alle iniziative in programma per il 2011, è stato presentato venerdì 25 marzo all'assemblea dei soci dal presidente Silvio Bertoldi e dal direttore Michele Scrinzi.
Un marchio leader indiscusso nel mercato dei piccoli frutti, con alla base un patrimonio caratterizzato da solidità ed equilibrio finanziario. Sono queste le caratteristiche della Cooperativa Sant'Orsola di Pergine Valsugana (TN), secondo quanto emerso dal bilancio dell'annata 2010 che, insieme alle iniziative in programma per il 2011, è stato presentato venerdì 25 marzo all'assemblea dei soci dal presidente Silvio Bertoldi e dal direttore Michele Scrinzi.
Prima dell'assemblea dei soci, i risultati sono stati presentati alla stampa, presso il Centro Visitatori della cooperativa.
Prima dell'assemblea dei soci, i risultati sono stati presentati alla stampa, presso il Centro Visitatori della cooperativa.
Erano presenti (nell'ordine in foto, da sinistra a destra): Marco Bertuzzi (Responsabile amministrativo della Cooperativa Sant'Orsola), Walter Liber (Responsabile stampa e comunicazione della Federazione Trentina della Cooperazione), Michele Scrinzi (Direttore della Cooperativa Sant'Orsola), Silvio Bertoldi (Presidente della Cooperativa Sant'Orsola), Gioacchino Trentinaglia (Vicepresidente della Cooperativa Sant'Orsola), Diego Schelfi (Presidente della Federazione Trentina della Cooperazione) e Sara Bellini (Responsabile Marketing e Comunicazione della Cooperativa Sant'Orsola).
Erano presenti (nell'ordine in foto, da sinistra a destra): Marco Bertuzzi (Responsabile amministrativo della Cooperativa Sant'Orsola), Walter Liber (Responsabile stampa e comunicazione della Federazione Trentina della Cooperazione), Michele Scrinzi (Direttore della Cooperativa Sant'Orsola), Silvio Bertoldi (Presidente della Cooperativa Sant'Orsola), Gioacchino Trentinaglia (Vicepresidente della Cooperativa Sant'Orsola), Diego Schelfi (Presidente della Federazione Trentina della Cooperazione) e Sara Bellini (Responsabile Marketing e Comunicazione della Cooperativa Sant'Orsola).
La platea.
La platea.
Inizio conferenza e introduzione da parte di Walter Liber, Responsabile stampa e comunicazione della Federazione Trentina della Cooperazione.
Inizio conferenza e introduzione da parte di Walter Liber, Responsabile stampa e comunicazione della Federazione Trentina della Cooperazione.
Walter Liber.
Walter Liber.
Saluto di Silvio Bertoldi, Presidente della Cooperativa Sant'Orsola.
Saluto di Silvio Bertoldi, Presidente della Cooperativa Sant'Orsola.
Bertoldi ha ringraziato tutta la squadra di lavoro, i dipendenti e i soci della cooperativa - ad oggi ben 1.145 - dei quali il presidente ha messo in risalto la compattezza, riscontrata nelle settimane di incontri che hanno preceduto la convocazione dell'assemblea.
Bertoldi ha ringraziato tutta la squadra di lavoro, i dipendenti e i soci della cooperativa - ad oggi ben 1.145 - dei quali il presidente ha messo in risalto la compattezza, riscontrata nelle settimane di incontri che hanno preceduto la convocazione dell'assemblea.
A sua volta, il Presidente della Federazione Trentina della Cooperazione, Diego Schelfi, ha voluto, con la sua presenza, esprimere la vicinanza istituzionale alla cooperativa Sant'Orsola, ricordando come, nonostante la crisi, questa sia una realtà solida, in quanto fondata su valori di solidarietà, efficienza, cultura del lavoro e tutela del territorio.
A sua volta, il Presidente della Federazione Trentina della Cooperazione, Diego Schelfi, ha voluto, con la sua presenza, esprimere la vicinanza istituzionale alla cooperativa Sant'Orsola, ricordando come, nonostante la crisi, questa sia una realtà solida, in quanto fondata su valori di solidarietà, efficienza, cultura del lavoro e tutela del territorio.
La parola è passata poi al Direttore Generale di Sant’Orsola, Michele Scrinzi, il quale ha presentato i punti salienti del bilancio e della stagione 2010 e le novità per il 2011.
La parola è passata poi al Direttore Generale di Sant’Orsola, Michele Scrinzi, il quale ha presentato i punti salienti del bilancio e della stagione 2010 e le novità per il 2011.
Nonostante alcuni fattori esterni che hanno influito negativamente sulla stagione - come le alte temperature registrate fra fine giugno e inizio luglio, che hanno causato la concentrazione della produzione e problemi legati alla qualità della fragola, con prezzi molto bassi, o gli attacchi del parassita Drosophila Suzuki, i quali hanno influito negativamente sulla stagione del mirtillo - Sant'Orsola ha chiuso l’esercizio con un consuntivo soddisfacente dal punto di vista economico.
Nonostante alcuni fattori esterni che hanno influito negativamente sulla stagione - come le alte temperature registrate fra fine giugno e inizio luglio, che hanno causato la concentrazione della produzione e problemi legati alla qualità della fragola, con prezzi molto bassi, o gli attacchi del parassita Drosophila Suzuki, i quali hanno influito negativamente sulla stagione del mirtillo - Sant'Orsola ha chiuso l’esercizio con un consuntivo soddisfacente dal punto di vista economico.
Scrinzi ha tuttavia tenuto a sottolineare che, se da una parte la salute finanziaria di una cooperativa non è cosa scontata, essa da sola non è sufficiente: il cerchio infatti non si chiude se non si garantisce redditività alle imprese socie.
Scrinzi ha tuttavia tenuto a sottolineare che, se da una parte la salute finanziaria di una cooperativa non è cosa scontata, essa da sola non è sufficiente: il cerchio infatti non si chiude se non si garantisce redditività alle imprese socie.
"Nonostante l'arrivo, negli ultimi 5 anni, di nuovi competitors sul mercato dei piccoli frutti, Scrinzi ha ricordato che questo segmento non è per tutti e che, anche allargando l'orizzonte alla dimensione mondiale, operano nel comparto dei piccoli frutti soltanto 200-250 aziende. "Non è semplice produrre bene e con efficienza in questo campo", ha ricordato Scrinzi, "I fattori che distinguono Sant'Orsola e che la rendono interessante anche per gli operatori esteri sono il suo modello cooperativo e l'investimento nello sviluppo di nuove cultivar"."
"Nonostante l'arrivo, negli ultimi 5 anni, di nuovi competitors sul mercato dei piccoli frutti, Scrinzi ha ricordato che questo segmento non è per tutti e che, anche allargando l'orizzonte alla dimensione mondiale, operano nel comparto dei piccoli frutti soltanto 200-250 aziende. "Non è semplice produrre bene e con efficienza in questo campo", ha ricordato Scrinzi, "I fattori che distinguono Sant'Orsola e che la rendono interessante anche per gli operatori esteri sono il suo modello cooperativo e l'investimento nello sviluppo di nuove cultivar"."
"Nel suo intervento, Sara Bellini (Responsabile Marketing e Comunicazione della Cooperativa Sant'Orsola), ha presentato le politiche di marca della cooperativa, tra le quali la recente attivazione della pagina Facebook della Cooperativa. "La presenza di Sant’Orsola su questo canale è stata una scommessa vinta - ha dichiarato Sara - i social media sono un canale particolarmente efficiente per mantenere la relazione con una parte importante del nostro target, e intendiamo continuare a percorre questa strada con sempre maggiore decisione"."
"Nel suo intervento, Sara Bellini (Responsabile Marketing e Comunicazione della Cooperativa Sant'Orsola), ha presentato le politiche di marca della cooperativa, tra le quali la recente attivazione della pagina Facebook della Cooperativa. "La presenza di Sant’Orsola su questo canale è stata una scommessa vinta - ha dichiarato Sara - i social media sono un canale particolarmente efficiente per mantenere la relazione con una parte importante del nostro target, e intendiamo continuare a percorre questa strada con sempre maggiore decisione"."
"Grazie ai suoi aggiornamenti costanti e alla capacità di dialogare con gli utenti, la pagina Facebook di Sant'Orsola ha superato i 4.200 fan in meno di un anno, collocandosi al secondo posto tra le aziende italiane del settore ortofrutticolo, alle spalle solo del profilo del celebre bollino blu di Chiquita. Sara Bellini aggiunge: "Il social media ci permette di trasmettere ai nostri consumatori anche informazioni su nuovi e creativi impieghi gastronomici dei piccoli frutti oppure suggerimenti sulle modalità di conservazione del prodotto"."
"Grazie ai suoi aggiornamenti costanti e alla capacità di dialogare con gli utenti, la pagina Facebook di Sant'Orsola ha superato i 4.200 fan in meno di un anno, collocandosi al secondo posto tra le aziende italiane del settore ortofrutticolo, alle spalle solo del profilo del celebre bollino blu di Chiquita. Sara Bellini aggiunge: "Il social media ci permette di trasmettere ai nostri consumatori anche informazioni su nuovi e creativi impieghi gastronomici dei piccoli frutti oppure suggerimenti sulle modalità di conservazione del prodotto"."
Il fatturato 2010 della cooperativa si è chiuso con 44,4 milioni di euro (+3,64%) per la vendita di frutta fresca, per un totale di 5.530 tonnellate di piccoli frutti, fragole e ciliegie tardive.
Il fatturato 2010 della cooperativa si è chiuso con 44,4 milioni di euro (+3,64%) per la vendita di frutta fresca, per un totale di 5.530 tonnellate di piccoli frutti, fragole e ciliegie tardive.
La cooperativa realizza anche diversi prodotti trasformati, quali confetture, composte, succhi di frutta, frutta allo sciroppo e salse.
La cooperativa realizza anche diversi prodotti trasformati, quali confetture, composte, succhi di frutta, frutta allo sciroppo e salse.
Il fatturato 2010 per i prodotti trasformati della cooperativa si è attestato a 365.994 euro, in crescita del +53% rispetto all'anno precedente.
Il fatturato 2010 per i prodotti trasformati della cooperativa si è attestato a 365.994 euro, in crescita del +53% rispetto all'anno precedente.
…
…
…
La Sig.ra Elisa Tomasini, asso nella manica della cooperativa per la gestione del punto vendita di Sant'Orsola aperto al pubblico. Oltre a eccellenti doti di cuoca, Elisa ha anche uno spiccato amore per il giardinaggio e presto gestira' il centro garden della cooperativa per la vendita diretta al pubblico di piante di fragola e piccoli frutti.
La Sig.ra Elisa Tomasini, asso nella manica della cooperativa per la gestione del punto vendita di Sant'Orsola aperto al pubblico. Oltre a eccellenti doti di cuoca, Elisa ha anche uno spiccato amore per il giardinaggio e presto gestira' il centro garden della cooperativa per la vendita diretta al pubblico di piante di fragola e piccoli frutti.
Il punto vendita della cooperativa presso la sede di Pergine Valsugana.
Il punto vendita della cooperativa presso la sede di Pergine Valsugana.

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto