Visita allo stabilimento CAI di Furci Siculo (ME)

FreshPlaza si e' recentemente recata in visita presso l'impianto per la lavorazione degli agrumi della O.P. C.A.I.- Cooperativa Agricoltori Ionici. La struttura, che copre una superficie di 6.000 metri quadrati, di cui 1.150 coperti, e' ubicata a Furci Siculo, in provincia di Messina.
FreshPlaza si e' recentemente recata in visita presso l'impianto per la lavorazione degli agrumi della O.P. C.A.I.- Cooperativa Agricoltori Ionici. La struttura, che copre una superficie di 6.000 metri quadrati, di cui 1.150 coperti, e' ubicata a Furci Siculo, in provincia di Messina.
Una vista dell'interno dello stabilimento.
Una vista dell'interno dello stabilimento.
Il 20 luglio 2008 e' stata una data importante: quel giorno, infatti, l'impianto e' stato inaugurato.
Il 20 luglio 2008 e' stata una data importante: quel giorno, infatti, l'impianto e' stato inaugurato.
Il momento del taglio del nastro inaugurale. Al centro della foto, il presidente Salvatore Scarcella. Secondo sulla sinistra, Gaetano Bellantoni; prima sulla destra, Concita Lombardo.
Il momento del taglio del nastro inaugurale. Al centro della foto, il presidente Salvatore Scarcella. Secondo sulla sinistra, Gaetano Bellantoni; prima sulla destra, Concita Lombardo.
Il discorso inaugurale di Salvatore Scarcella.
Il discorso inaugurale di Salvatore Scarcella.
Era presente all'inaugurazione anche Gianni Petrocchi, direttore generale UIAPOA (in foto, mentre parla al microfono).
Era presente all'inaugurazione anche Gianni Petrocchi, direttore generale UIAPOA (in foto, mentre parla al microfono).
L'allestimento per la festa di inaugurazione fu talmente fastoso, che molti passanti pensarono si trattasse di un matrimonio.
L'allestimento per la festa di inaugurazione fu talmente fastoso, che molti passanti pensarono si trattasse di un matrimonio.
Tecnologia e arte, nel giorno dell'inaugurazione.
Tecnologia e arte, nel giorno dell'inaugurazione.
Salvatore Scarcella (Presidente C.A.I.), insieme ad Alessandro Scuderi (Presidente del Consorzio Arancia Rossa di Sicilia IGP).
Salvatore Scarcella (Presidente C.A.I.), insieme ad Alessandro Scuderi (Presidente del Consorzio Arancia Rossa di Sicilia IGP).
Dolce di limoni: quale migliore scelta per la festa inaugurale dello stabilimento C.A.I.?
Dolce di limoni: quale migliore scelta per la festa inaugurale dello stabilimento C.A.I.?
Salvatore Scarcella.
Salvatore Scarcella.
"Dal 2001 l'azienda opera nel settore biologico, con una rigorosa professionalita' degli associati (ad oggi 2 OP e 437 soci singoli, per un totale di 674 aderenti) e con particolare attenzione alle tecniche di coltivazione e lavorazione, che garantiscono ai prodotti un'elevata qualita'. La scritta "limoni" anche in inglese e in tedesco testimonia della vocazione internazionale di C.A.I., che infatti esporta l'80 per cento della sua produzione agrumicola."
"Dal 2001 l'azienda opera nel settore biologico, con una rigorosa professionalita' degli associati (ad oggi 2 OP e 437 soci singoli, per un totale di 674 aderenti) e con particolare attenzione alle tecniche di coltivazione e lavorazione, che garantiscono ai prodotti un'elevata qualita'. La scritta "limoni" anche in inglese e in tedesco testimonia della vocazione internazionale di C.A.I., che infatti esporta l'80 per cento della sua produzione agrumicola."
Limoneti.
Limoneti.
Dettaglio di un albero carico di limoni. C.A.I. si rifornisce di merce esclusivamente dalle zone a maggiore vocazione agrumicola della Sicilia.
Dettaglio di un albero carico di limoni. C.A.I. si rifornisce di merce esclusivamente dalle zone a maggiore vocazione agrumicola della Sicilia.
Le norme di qualita' alle quali sono assoggettati i limoni posti in vendita.
Le norme di qualita' alle quali sono assoggettati i limoni posti in vendita.
Area dello stabilimento dove avviene il conferimento della merce.
Area dello stabilimento dove avviene il conferimento della merce.
Le casse giungono direttamente dai campi dei soci conferitori.
Le casse giungono direttamente dai campi dei soci conferitori.
Si prende nota dei dati del conferitore all'ingresso della merce presso lo stabilimento, ai fini della tracciabilita' del prodotto.
Si prende nota dei dati del conferitore all'ingresso della merce presso lo stabilimento, ai fini della tracciabilita' del prodotto.
"I limoni rappresentano il 90 per cento del "core business" di C.A.I., e impegnano l'azienda in operazioni di confezionamento per tutto l'anno."
"I limoni rappresentano il 90 per cento del "core business" di C.A.I., e impegnano l'azienda in operazioni di confezionamento per tutto l'anno."
Nell'anno 2009, i soci C.A.I. hanno conferito complessivamente 17.792 tonnellate di limoni, di cui 8.755 ton avviate al mercato del fresco e 9.037 ton a quello del trasformato.
Nell'anno 2009, i soci C.A.I. hanno conferito complessivamente 17.792 tonnellate di limoni, di cui 8.755 ton avviate al mercato del fresco e 9.037 ton a quello del trasformato.
"Fase di rovesciamento dei limoni all'inizio della linea di selezione e confezionamento. "Vorremmo acquistare un macchinario per il rovesciamento automatico delle casse - commenta il Presidente Scarcella - ma purtroppo il magazzino andrebbe ampliato e al momento cio' non e' ancora possibile"."
"Fase di rovesciamento dei limoni all'inizio della linea di selezione e confezionamento. "Vorremmo acquistare un macchinario per il rovesciamento automatico delle casse - commenta il Presidente Scarcella - ma purtroppo il magazzino andrebbe ampliato e al momento cio' non e' ancora possibile"."
Il primo nastro trasporta i limoni alla prima fase di selezione manuale del prodotto.
Il primo nastro trasporta i limoni alla prima fase di selezione manuale del prodotto.
Operatori addetti all'eliminazione del prodotto palesemente non idoneo al mercato del fresco. Gli scarti verranno avviati alla trasformazione industriale.
Operatori addetti all'eliminazione del prodotto palesemente non idoneo al mercato del fresco. Gli scarti verranno avviati alla trasformazione industriale.
Ci vuole occhio attento ed esperienza per questa prima fase di selezione.
Ci vuole occhio attento ed esperienza per questa prima fase di selezione.
Subito dopo, il prodotto viene spruzzato con acqua, per rimuovere eventuali residui di terriccio.
Subito dopo, il prodotto viene spruzzato con acqua, per rimuovere eventuali residui di terriccio.
Passata questa prima fase, i limoni vengono avviati alle linee automatiche di calibratura e selezione.
Passata questa prima fase, i limoni vengono avviati alle linee automatiche di calibratura e selezione.
La soluzione adottata da C.A.I. e' la UNICAL_600 di Unitec. A novembre 2009, l'azienda si è dotata di una seconda calibratrice automatica Unitec, portando cosi' a 4 le linee di selezione. I limoni vengono smistati per parametri predefiniti di calibro, colore, diametro e peso.
La soluzione adottata da C.A.I. e' la UNICAL_600 di Unitec. A novembre 2009, l'azienda si è dotata di una seconda calibratrice automatica Unitec, portando cosi' a 4 le linee di selezione. I limoni vengono smistati per parametri predefiniti di calibro, colore, diametro e peso.
Una volta smistati, i limoni vengono incanalati per tipologia verso il banco per il confezionamento del prodotto sfuso in cassette. L'azienda intende dotarsi a breve anche di nuovi imballaggi alveolati, per una presentazione piu' uniforme della merce.
Una volta smistati, i limoni vengono incanalati per tipologia verso il banco per il confezionamento del prodotto sfuso in cassette. L'azienda intende dotarsi a breve anche di nuovi imballaggi alveolati, per una presentazione piu' uniforme della merce.
Il confezionamento in cassette viene effettuato con l'ausilio di bilance elettroniche, per garantire il peso al cliente finale. Cassette e cartoni possono contenere 6, 8, 10, 12, 15 o 20 kg di merce.
Il confezionamento in cassette viene effettuato con l'ausilio di bilance elettroniche, per garantire il peso al cliente finale. Cassette e cartoni possono contenere 6, 8, 10, 12, 15 o 20 kg di merce.
Parte del prodotto viene invece avviato alla retinatura. Sono disponibili confezioni in retine da 500 grammi e da 1, 1,5 e 2 kg. L'80 per cento del prodotto viene confezionato in retine.
Parte del prodotto viene invece avviato alla retinatura. Sono disponibili confezioni in retine da 500 grammi e da 1, 1,5 e 2 kg. L'80 per cento del prodotto viene confezionato in retine.
Uno dei nastri trasportatori, carico di limoni.
Uno dei nastri trasportatori, carico di limoni.
…
Vista dall'alto dell'area di smistamento del prodotto verso la macchina retinatrice.
Vista dall'alto dell'area di smistamento del prodotto verso la macchina retinatrice.
…
La retinatrice.
La retinatrice.
I cilindri di colore giallo sono le bobine di rete.
I cilindri di colore giallo sono le bobine di rete.
Ogni retina puo' essere corredata dai nastri forniti direttamente dal cliente, in questo caso dalla catena tedesca di supermercati Edeka.
Ogni retina puo' essere corredata dai nastri forniti direttamente dal cliente, in questo caso dalla catena tedesca di supermercati Edeka.
Ed ecco le retine!
Ed ecco le retine!
Tutto il prodotto e' biologico ed e' estremamente richiesto nei paesi europei, specialmente in Germania. C.A.I. esporta il prodotto anche in Gran Bretagna, Danimarca e, in misura minore, Francia.
Tutto il prodotto e' biologico ed e' estremamente richiesto nei paesi europei, specialmente in Germania. C.A.I. esporta il prodotto anche in Gran Bretagna, Danimarca e, in misura minore, Francia.
Addetti al confezionamento in cassette del prodotto retinato.
Addetti al confezionamento in cassette del prodotto retinato.
Le operazioni di confezionamento.
Le operazioni di confezionamento.
Cassette in fase di impilamento.
Cassette in fase di impilamento.
Retine in cartoni a marchio C.A.I.
Retine in cartoni a marchio C.A.I.
Dettaglio delle retine in cartoni.
Dettaglio delle retine in cartoni.
Lo stabilimento è dotato anche di due celle frigo, per una capacità complessiva di 50 tonnellate.
Lo stabilimento è dotato anche di due celle frigo, per una capacità complessiva di 50 tonnellate.
"L'interno di una cella. Qui il prodotto, stoccato alla corretta temperatura e al corretto grado di umidità, può, a seconda delle esigenze, essere conservato per qualche mese oppure essere "deverdizzato", cioè fatto maturare. Per conservarlo, la temperatura deve mantenersi intorno ai 7 gradi centigradi; mentre per farlo maturare, la temperatura deve essere di 27 gradi (con tasso di umidità all'85%)."
"L'interno di una cella. Qui il prodotto, stoccato alla corretta temperatura e al corretto grado di umidità, può, a seconda delle esigenze, essere conservato per qualche mese oppure essere "deverdizzato", cioè fatto maturare. Per conservarlo, la temperatura deve mantenersi intorno ai 7 gradi centigradi; mentre per farlo maturare, la temperatura deve essere di 27 gradi (con tasso di umidità all'85%)."
Pallet pronto per il carico.
Pallet pronto per il carico.
Da sinistra a destra, Gaetano Bellantoni, Salvatore Scarcella e Petru Somesan.
Da sinistra a destra, Gaetano Bellantoni, Salvatore Scarcella e Petru Somesan.
Lo stabilimento ha una capacità di lavorazione di 80 tonnellate/giorno ed è dotato di 6 rampe di carico/scarico per i camion.
Lo stabilimento ha una capacità di lavorazione di 80 tonnellate/giorno ed è dotato di 6 rampe di carico/scarico per i camion.
Buon viaggio!
Buon viaggio!

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto