Fruit Imprese - Assemblea annuale 2009

In data venerdi 17 aprile 2009, presso l'Hotel Exedra di Roma, si e' svolta la 60ma Assemblea annuale di FruitImprese (gia' ANEIOA), l'associazione che riunisce le principali aziende commerciali operanti nel settore ortofrutticolo italiano.
In data venerdi 17 aprile 2009, presso l'Hotel Exedra di Roma, si e' svolta la 60ma Assemblea annuale di FruitImprese (gia' ANEIOA), l'associazione che riunisce le principali aziende commerciali operanti nel settore ortofrutticolo italiano.
"Il tavolo dei relatori. Da sinistra a destra: Sebastiano Cosentino, Carlo Bianchi, Luigi "Gino" Peviani, Ennio Pizzoli e Giuseppe Calcagni."
"Il tavolo dei relatori. Da sinistra a destra: Sebastiano Cosentino, Carlo Bianchi, Luigi "Gino" Peviani, Ennio Pizzoli e Giuseppe Calcagni."
L'assemblea e' stata l'occasione per toccare tutti i principali aspetti che hanno influito sul mercato ortofrutticolo nel 2008.
L'assemblea e' stata l'occasione per toccare tutti i principali aspetti che hanno influito sul mercato ortofrutticolo nel 2008.
"Peviani ha in piu' occasioni espresso la propria visione sul ruolo delle imprese specializzate nel commercio ortofrutticolo, in particolare nei confronti della produzione. "Troppo spesso - ha sottolineato Peviani - questi due momenti sono stati visti e interpretati in passato come contrapposti, mentre il commercio e' la componente essenziale e qualificante del processo produttivo stesso"."
"Peviani ha in piu' occasioni espresso la propria visione sul ruolo delle imprese specializzate nel commercio ortofrutticolo, in particolare nei confronti della produzione. "Troppo spesso - ha sottolineato Peviani - questi due momenti sono stati visti e interpretati in passato come contrapposti, mentre il commercio e' la componente essenziale e qualificante del processo produttivo stesso"."
"Due "veterani" dell'associazione: Ennio Pizzoli e Giuseppe Calcagni."
"Due "veterani" dell'associazione: Ennio Pizzoli e Giuseppe Calcagni."
Sebastiano Cosentino e Carlo Bianchi.
Sebastiano Cosentino e Carlo Bianchi.
"Quello che manca - dice Gino Peviani - e' una piu' diffusa consapevolezza, nel pubblico dei consumatori e anche tra i nostri interlocutori istituzionali e politici, dello specifico ruolo da noi svolto e del peso che il commercio ortofrutticolo riveste oggi nell'economia nazionale"."
"Quello che manca - dice Gino Peviani - e' una piu' diffusa consapevolezza, nel pubblico dei consumatori e anche tra i nostri interlocutori istituzionali e politici, dello specifico ruolo da noi svolto e del peso che il commercio ortofrutticolo riveste oggi nell'economia nazionale"."
La platea dei soci.
La platea dei soci.
…
Primo a sinistra: Giacomo Suglia, presidente dell'associazione pugliese Apeo.
Primo a sinistra: Giacomo Suglia, presidente dell'associazione pugliese Apeo.
Il Presidente Luigi Peviani ha presentato all'assemblea una relazione di ampio respiro sulla situazione a livello globale, europeo e nazionale.
Il Presidente Luigi Peviani ha presentato all'assemblea una relazione di ampio respiro sulla situazione a livello globale, europeo e nazionale.
L'Italia ha messo a segno un'annata positiva nel 2008, anche grazie a favorevoli condizioni climatiche, raggiungendo un traguardo storico nel saldo della bilancia commerciale dell'import/export ortofrutticolo: ben 1 miliardo e 240 milioni di euro.
L'Italia ha messo a segno un'annata positiva nel 2008, anche grazie a favorevoli condizioni climatiche, raggiungendo un traguardo storico nel saldo della bilancia commerciale dell'import/export ortofrutticolo: ben 1 miliardo e 240 milioni di euro.
Lo scenario complessivo non e' pero' esente da alcuni elementi di preoccupazione, dovuti al generale quadro di crisi dell'economia internazionale.
Lo scenario complessivo non e' pero' esente da alcuni elementi di preoccupazione, dovuti al generale quadro di crisi dell'economia internazionale.
Malgrado il buon andamento della bilancia commerciale ortofrutticola italiana, la tempesta finanziaria non ha risparmiato nessun continente; il sistema creditizio e' ingessato e l'economia e' ferma.
Malgrado il buon andamento della bilancia commerciale ortofrutticola italiana, la tempesta finanziaria non ha risparmiato nessun continente; il sistema creditizio e' ingessato e l'economia e' ferma.
Alcuni dati sull'andamento economico 2008: il prodotto interno lordo italiano e' calato dell'1 per cento, i consumi delle famiglie hanno subito una contrazione dello 0,5 per cento, gli investimenti fissi e le esportazioni sono scese rispettivamente del 3 e del 3,7 per cento. L'indebitamento pubblico e' passato al 2,7 per cento del PIL e il tasso di disoccupazione e' aumentato con la perdita di 350.000 unita' lavorative.
Alcuni dati sull'andamento economico 2008: il prodotto interno lordo italiano e' calato dell'1 per cento, i consumi delle famiglie hanno subito una contrazione dello 0,5 per cento, gli investimenti fissi e le esportazioni sono scese rispettivamente del 3 e del 3,7 per cento. L'indebitamento pubblico e' passato al 2,7 per cento del PIL e il tasso di disoccupazione e' aumentato con la perdita di 350.000 unita' lavorative.
A livello globale, l'export mondiale e' diminuito del 4 per cento e, secondo gli analisti del WTO la percentuale 2009 si attestera' al -8 per cento; in particolare difficolta' risultano le economie di alcuni paesi emergenti, Cina e India in testa.
A livello globale, l'export mondiale e' diminuito del 4 per cento e, secondo gli analisti del WTO la percentuale 2009 si attestera' al -8 per cento; in particolare difficolta' risultano le economie di alcuni paesi emergenti, Cina e India in testa.
A partire dal 1 settembre 2008, e' entrata in vigore la nuova normativa comunitaria sull'armonizzazione dei limiti massimi di residui ammessi per frutta e verdura - estesa a tutto il territorio comunitario - ciononostante alcuni grandi retailers hanno optato per l'adozione di misure estreme - sull'onda della pressione da parte di organizzazioni non governative (ONG).
A partire dal 1 settembre 2008, e' entrata in vigore la nuova normativa comunitaria sull'armonizzazione dei limiti massimi di residui ammessi per frutta e verdura - estesa a tutto il territorio comunitario - ciononostante alcuni grandi retailers hanno optato per l'adozione di misure estreme - sull'onda della pressione da parte di organizzazioni non governative (ONG).
Problemi ed opportunita' sul fronte dell'espansione verso est.
Problemi ed opportunita' sul fronte dell'espansione verso est.
Cosa scartare e su cosa puntare per la crescita del settore ortofrutticolo italiano.
Cosa scartare e su cosa puntare per la crescita del settore ortofrutticolo italiano.
La relazione di Luigi Peviani e' stata seguita con molta attenzione.
La relazione di Luigi Peviani e' stata seguita con molta attenzione.
La sala dell'assemblea.
La sala dell'assemblea.
Giuseppe Calcagni studia una copia della relazione di Peviani.
Giuseppe Calcagni studia una copia della relazione di Peviani.
Sebastiano Cosentino (al centro) segue con interesse la relazione.
Sebastiano Cosentino (al centro) segue con interesse la relazione.
Un sincero apprezzamento e' stato espresso da FruitImprese nei confronti dell'Unione Europea, per l'impegno profuso sul programma di diffusione della frutta e della verdura nelle scuole, al fine di combattere il crescente fenomeno dell'obesita' infantile.
Un sincero apprezzamento e' stato espresso da FruitImprese nei confronti dell'Unione Europea, per l'impegno profuso sul programma di diffusione della frutta e della verdura nelle scuole, al fine di combattere il crescente fenomeno dell'obesita' infantile.
…
…
"Interessanti e stimolanti interventi sono stati offerti all'assemblea da Giuseppe Calcagni, nella sua molteplice veste di socio "storico" dell'associazione, di rappresentante del comparto globale di FruitImprese, nonche' di presidente del Comitato Consultivo Frutta e Verdura della Commissione Europea."
"Interessanti e stimolanti interventi sono stati offerti all'assemblea da Giuseppe Calcagni, nella sua molteplice veste di socio "storico" dell'associazione, di rappresentante del comparto globale di FruitImprese, nonche' di presidente del Comitato Consultivo Frutta e Verdura della Commissione Europea."
Ennio Pizzoli vanta un'esperienza cinquantennale nell'associazione.
Ennio Pizzoli vanta un'esperienza cinquantennale nell'associazione.
…
Su felice intuizione di Pino Calcagni, che ha sollecitato i soci ad esprimere il proprio consenso in forma diretta, Luigi Peviani e' stato riconfermato per acclamazione Presidente di FruitImprese anche per l'anno corrente.
Su felice intuizione di Pino Calcagni, che ha sollecitato i soci ad esprimere il proprio consenso in forma diretta, Luigi Peviani e' stato riconfermato per acclamazione Presidente di FruitImprese anche per l'anno corrente.
Ennio Pizzoli si complimenta con Gino Peviani.
Ennio Pizzoli si complimenta con Gino Peviani.
A seguire, si e' tenuta una cena di gala.
A seguire, si e' tenuta una cena di gala.
…
…
…
…
…
…
…
…
…
…
…
…
…
…
…
Durante la cena, Luigi Peviani ha voluto rendere omaggio a due aziende storiche dell'associazione.
Durante la cena, Luigi Peviani ha voluto rendere omaggio a due aziende storiche dell'associazione.
Una targa e' andata a Mario Mazzoni, dell'omonimo Gruppo Mazzoni.
Una targa e' andata a Mario Mazzoni, dell'omonimo Gruppo Mazzoni.
…
L'altra targa e' andata alla societa' Minguzzi per i 50 anni di partecipazione alla vita dell'associazione.
L'altra targa e' andata alla societa' Minguzzi per i 50 anni di partecipazione alla vita dell'associazione.
…
Una bella foto di gruppo.
Una bella foto di gruppo.
Luigi Peviani (al centro) con alcune figure chiave dell'associazione FruitImprese. Da sinistra a destra: Salvatore Scrofani, Vittorio Grotta, il presidente Peviani, Marco Salvi e Salvo Laudani. Vittorio Grotta e' il responsabile per il segmento Trading, mentre Marco Salvi riveste il compito di responsabile per il Servizi alla Produzione.
Luigi Peviani (al centro) con alcune figure chiave dell'associazione FruitImprese. Da sinistra a destra: Salvatore Scrofani, Vittorio Grotta, il presidente Peviani, Marco Salvi e Salvo Laudani. Vittorio Grotta e' il responsabile per il segmento Trading, mentre Marco Salvi riveste il compito di responsabile per il Servizi alla Produzione.

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono giĆ  iscritto