Presentazione Macfrut 2009

L'edizione 2009 di MACFRUT, la rassegna internazionale di Cesena dedicata all’ortofrutta, e' stata presentata in una conferenza stampa a Roma, in data martedì 11 novembre 2008.
L'edizione 2009 di MACFRUT, la rassegna internazionale di Cesena dedicata all’ortofrutta, e' stata presentata in una conferenza stampa a Roma, in data martedì 11 novembre 2008.
La sede dell’ICE - Istituto Commercio Estero - ha ospitato l'evento.
La sede dell’ICE - Istituto Commercio Estero - ha ospitato l'evento.
Una platea di rappresentanti di ambasciate estere, giornalisti e professionisti ha seguito l'evento.
Una platea di rappresentanti di ambasciate estere, giornalisti e professionisti ha seguito l'evento.
Da sinistra a destra: Umberto Vattani (Presidente ICE), Adolfo Urso (Sottosegretario al Commercio Estero), Domenico Scarpellini (Presidente di Cesena Fiera), Roberto Della Casa (docente all’Università di Bologna), Paolo Bruni (Presidente Fedagri) e il Dott. Mazzotti in rappresentanza dell'assessorato all'agricoltura dell'Emilia Romagna.
Da sinistra a destra: Umberto Vattani (Presidente ICE), Adolfo Urso (Sottosegretario al Commercio Estero), Domenico Scarpellini (Presidente di Cesena Fiera), Roberto Della Casa (docente all’Università di Bologna), Paolo Bruni (Presidente Fedagri) e il Dott. Mazzotti in rappresentanza dell'assessorato all'agricoltura dell'Emilia Romagna.
Da sinistra a destra: Luigi Peviani (Presidente FruitImprese, nuova denominazione di ANEIOA), il moderatore della tavola rotonda Alessandro Mastrantonio (Il Sole 24 Ore), Umberto Vattani (Presidente ICE) e Adolfo Urso (Sottosegretario al Commercio Estero).
Da sinistra a destra: Luigi Peviani (Presidente FruitImprese, nuova denominazione di ANEIOA), il moderatore della tavola rotonda Alessandro Mastrantonio (Il Sole 24 Ore), Umberto Vattani (Presidente ICE) e Adolfo Urso (Sottosegretario al Commercio Estero).
Il presidente dell’ICE, Umberto Vattani, ha ricordato che un’impresa biologica europea su tre e' italiana e che la superficie nazionale coltivata a biologico, con oltre un milione di ettari, rappresenta più di un quarto del totale coltivato a livello UE. L’Italia e', con la Spagna, il primo produttore di ortofrutticoli del Vecchio Continente, con 23,8 milioni di ton. L'export ha raggiunto 3,7 mln ton nel 2007 (+ 5,6 % sul 2006), con un risultato economico superiore a 3,3 miliardi di euro. L’Italia e' il primo produttore mondiale di kiwi, il secondo produttore mondiale di pomodoro da industria, il primo produttore comunitario di uva da tavola, pere, pesche, nocciole, carciofi, cavolfiori, melanzane e il secondo produttore comunitario di mele, agrumi, pomodori da insalata.
Il presidente dell’ICE, Umberto Vattani, ha ricordato che un’impresa biologica europea su tre e' italiana e che la superficie nazionale coltivata a biologico, con oltre un milione di ettari, rappresenta più di un quarto del totale coltivato a livello UE. L’Italia e', con la Spagna, il primo produttore di ortofrutticoli del Vecchio Continente, con 23,8 milioni di ton. L'export ha raggiunto 3,7 mln ton nel 2007 (+ 5,6 % sul 2006), con un risultato economico superiore a 3,3 miliardi di euro. L’Italia e' il primo produttore mondiale di kiwi, il secondo produttore mondiale di pomodoro da industria, il primo produttore comunitario di uva da tavola, pere, pesche, nocciole, carciofi, cavolfiori, melanzane e il secondo produttore comunitario di mele, agrumi, pomodori da insalata.
Nel suo intervento, il Presidente di Cesena Fiera Domenico Scarpellini ha presentato i numeri e le iniziative di Macfrut come strumento di promozione e internazionalizzazione delle imprese italiane operanti nel settore ortofrutticolo in senso lato, dalla produzione alle tecnologie.
Nel suo intervento, il Presidente di Cesena Fiera Domenico Scarpellini ha presentato i numeri e le iniziative di Macfrut come strumento di promozione e internazionalizzazione delle imprese italiane operanti nel settore ortofrutticolo in senso lato, dalla produzione alle tecnologie.
Scarpellini ha presentato la strategia di Macfrut nella creazione di rapporti economici e commerciali tra l'Italia e i Paesi dell’area del Mediterraneo. In tal senso, sono state costituite joint ventures con manifestazioni fieristiche internazionali quali Sifel (Agadir – Marocco), Horti Egypt (Cairo – Egitto), Fresh Antalya (Antalya – Turchia), Post Harvest (Bangalore – India) e Expo Agro (Almeria – Spagna).
Scarpellini ha presentato la strategia di Macfrut nella creazione di rapporti economici e commerciali tra l'Italia e i Paesi dell’area del Mediterraneo. In tal senso, sono state costituite joint ventures con manifestazioni fieristiche internazionali quali Sifel (Agadir – Marocco), Horti Egypt (Cairo – Egitto), Fresh Antalya (Antalya – Turchia), Post Harvest (Bangalore – India) e Expo Agro (Almeria – Spagna).
A sua volta, il Prof. Roberto Della Casa dell'Universita' di Bologna ha illustrato le iniziative Macfrut FreshCut e Macfrut International che hanno gia' caratterizzato l'edizione 2008 e che troveranno conferma e amplificazione anche nell'edizione 2009. Per il Salone della IV gamma (Macfrut FreshCut) si prevede anche la realizzazione di un convegno specialistico.
A sua volta, il Prof. Roberto Della Casa dell'Universita' di Bologna ha illustrato le iniziative Macfrut FreshCut e Macfrut International che hanno gia' caratterizzato l'edizione 2008 e che troveranno conferma e amplificazione anche nell'edizione 2009. Per il Salone della IV gamma (Macfrut FreshCut) si prevede anche la realizzazione di un convegno specialistico.
Luigi Peviani, Presidente di FruitImprese ha presentato i dati del commercio estero ortofrutticolo. Da gennaio a luglio 2008, l'Italia ha esportato oltre 2 milioni di ton di ortofrutticoli, incassando 2 miliardi di Euro (+16,9% sul 2007), di cui poco più di un miliardo per la sola frutta fresca. Le importazioni nei primi 7 mesi del 2008 sono state 1,4 miliardi di Euro (+7,9%).
Luigi Peviani, Presidente di FruitImprese ha presentato i dati del commercio estero ortofrutticolo. Da gennaio a luglio 2008, l'Italia ha esportato oltre 2 milioni di ton di ortofrutticoli, incassando 2 miliardi di Euro (+16,9% sul 2007), di cui poco più di un miliardo per la sola frutta fresca. Le importazioni nei primi 7 mesi del 2008 sono state 1,4 miliardi di Euro (+7,9%).
Sul fronte dei consumi domestici, invece, la situazione e' meno brillante. Da gennaio ad agosto 2008 si sono registrati segni negativi per l'acquisto medio (in kg) di frutta (-3,1% rispetto allo stesso periodo del 2007), verdura (-3,4%) e ortaggi surgelati (-3,9%).
Sul fronte dei consumi domestici, invece, la situazione e' meno brillante. Da gennaio ad agosto 2008 si sono registrati segni negativi per l'acquisto medio (in kg) di frutta (-3,1% rispetto allo stesso periodo del 2007), verdura (-3,4%) e ortaggi surgelati (-3,9%).
"Anche il Cav. Paolo Bruni - presidente Fedagri - ha messo in evidenza la scarsa incidenza dei consumi interni sul totale dell'ortofrutta prodotta in Italia: "Se non riusciamo a consumare neanche un terzo di cio' che produciamo – e dai primi dati sui consumi del 2008 emerge un ulteriore lieve calo – e' evidente come il nostro paese sia oggi piu' che mai drammaticamente condannato alla esportazione", ha sottolineato Bruni."
"Anche il Cav. Paolo Bruni - presidente Fedagri - ha messo in evidenza la scarsa incidenza dei consumi interni sul totale dell'ortofrutta prodotta in Italia: "Se non riusciamo a consumare neanche un terzo di cio' che produciamo – e dai primi dati sui consumi del 2008 emerge un ulteriore lieve calo – e' evidente come il nostro paese sia oggi piu' che mai drammaticamente condannato alla esportazione", ha sottolineato Bruni."
"Lo slancio dell’export viene tuttavia frenato – ha spiegato Bruni – da alcuni limiti strutturali del nostro Paese, quali il costo dell’energia, le infrastrutture e la logistica". A tal riguardo Bruni ha evidenziato come negli ultimi 15 anni il numero di veicoli merci sulle strade sia cresciuto in Italia del +61,8%, mentre in Francia e' calato del 18,1% e in Spagna addirittura del 22,3%. "Una cosi' alta percentuale di trasporto merci su gomma rappresenta un handicap competitivo per il nostro Paese"."
"Lo slancio dell’export viene tuttavia frenato – ha spiegato Bruni – da alcuni limiti strutturali del nostro Paese, quali il costo dell’energia, le infrastrutture e la logistica". A tal riguardo Bruni ha evidenziato come negli ultimi 15 anni il numero di veicoli merci sulle strade sia cresciuto in Italia del +61,8%, mentre in Francia e' calato del 18,1% e in Spagna addirittura del 22,3%. "Una cosi' alta percentuale di trasporto merci su gomma rappresenta un handicap competitivo per il nostro Paese"."
"Il Sottosegretario al Commercio Estero, Adolfo Urso ha sostenuto come la crisi finanziaria abbia fatto emergere l’oculatezza dei Paesi che, come l’Italia, hanno prodotto per l’agricoltura e l’industria, cioe' per l’economia reale. "Bisogna essere consapevoli che per due anni avremo una contrazione dei consumi e dobbiamo accentuare l’internazionalizzazione e le esportazioni, per essere sulla strada giusta, per intercettare la crescita della domanda di prodotti primari in altre aree del mondo". Una strada, ha voluto esplicitare il Sottosegretario, che e' gia' stata imboccata dall’Italia anche grazie a iniziative di internazionalizzazione come quelle di Macfrut."
"Il Sottosegretario al Commercio Estero, Adolfo Urso ha sostenuto come la crisi finanziaria abbia fatto emergere l’oculatezza dei Paesi che, come l’Italia, hanno prodotto per l’agricoltura e l’industria, cioe' per l’economia reale. "Bisogna essere consapevoli che per due anni avremo una contrazione dei consumi e dobbiamo accentuare l’internazionalizzazione e le esportazioni, per essere sulla strada giusta, per intercettare la crescita della domanda di prodotti primari in altre aree del mondo". Una strada, ha voluto esplicitare il Sottosegretario, che e' gia' stata imboccata dall’Italia anche grazie a iniziative di internazionalizzazione come quelle di Macfrut."
Da sinistra a destra: Luigi Bianchi (coordinatore Macfrut), Domenico Scarpellini (Presidente di Cesena Fiera), Roberto Graziani (Presidente di Mediterranean Fruit Company - MFC) e Federico Milanese (Foreign markets manager di MFC).
Da sinistra a destra: Luigi Bianchi (coordinatore Macfrut), Domenico Scarpellini (Presidente di Cesena Fiera), Roberto Graziani (Presidente di Mediterranean Fruit Company - MFC) e Federico Milanese (Foreign markets manager di MFC).
Carlo Bianchi e Luigi Peviani di FruitImprese, la nuova denominazione dell'associazione nazionale degli esportatori e importatori ortofrutticoli (gia' ANEIOA).
Carlo Bianchi e Luigi Peviani di FruitImprese, la nuova denominazione dell'associazione nazionale degli esportatori e importatori ortofrutticoli (gia' ANEIOA).
Da sinistra a destra: Domenico Scarpellini (Presidente di Cesena Fiera), Adolfo Urso (Sottosegretario al Commercio Estero) e Paolo Bruni (Presidente Fedagri)
Da sinistra a destra: Domenico Scarpellini (Presidente di Cesena Fiera), Adolfo Urso (Sottosegretario al Commercio Estero) e Paolo Bruni (Presidente Fedagri)
Un ringraziamento anche agli infaticabili organizzatori dell'evento, Adalberto Erani e Lea Rustignoli!
Un ringraziamento anche agli infaticabili organizzatori dell'evento, Adalberto Erani e Lea Rustignoli!

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto