Bragantini

FreshPlaza si è recata in visita presso l'azienda Bragantini Marco & figli di Verona. L'azienda è certificata EurepGAP ed è specializzata nella produzione e confezionamento di ciliegie e mele, per un volume di 10.000 tonnellate.
FreshPlaza si è recata in visita presso l'azienda Bragantini Marco & figli di Verona. L'azienda è certificata EurepGAP ed è specializzata nella produzione e confezionamento di ciliegie e mele, per un volume di 10.000 tonnellate.
Alcuni dei certificati ottenuti dall'azienda Bragantini, in bella mostra sulla parete subito all'ingresso degli impianti.
Alcuni dei certificati ottenuti dall'azienda Bragantini, in bella mostra sulla parete subito all'ingresso degli impianti.
Qui vediamo la certificazione ottenuta relativamente alla filiera delle mele da produzione integrata.
Qui vediamo la certificazione ottenuta relativamente alla filiera delle mele da produzione integrata.
Danila Bragantini ci accoglie all'entrata, facendoci strada verso gli uffici che si trovano all'entrata degli impianti.
Danila Bragantini ci accoglie all'entrata, facendoci strada verso gli uffici che si trovano all'entrata degli impianti.
Dagli uffici è possibile gettare un'occhiata alle linee di confezionamento.
Dagli uffici è possibile gettare un'occhiata alle linee di confezionamento.
Questo ampio salone - 1.000 mq - è destinato al ricevimento della merce, che arriva dalle zone produttive vocate della zona e cioè dalle colline veronesi. Il tardo pomeriggio è di solito il momento più intenso per gli arrivi di prodotto dalle campagne.
Questo ampio salone - 1.000 mq - è destinato al ricevimento della merce, che arriva dalle zone produttive vocate della zona e cioè dalle colline veronesi. Il tardo pomeriggio è di solito il momento più intenso per gli arrivi di prodotto dalle campagne.
Quando il produttore consegna la merce, tutti i suoi dati vengono registrati mediante questo apparecchio.
Quando il produttore consegna la merce, tutti i suoi dati vengono registrati mediante questo apparecchio.
Il prodotto in arrivo riceve un codice d'identificazione, comprensivo dei dati relativi al produttore, alla varietà di ciliegia, al calibro, alla data di ricevimento.
Il prodotto in arrivo riceve un codice d'identificazione, comprensivo dei dati relativi al produttore, alla varietà di ciliegia, al calibro, alla data di ricevimento.
Una delle due etichette con il codice a barre viene allegata alla bolla di entrata, l'altra viene applicata sulla partita di merce consegnata.
Una delle due etichette con il codice a barre viene allegata alla bolla di entrata, l'altra viene applicata sulla partita di merce consegnata.
Questo macchinario è l'Hydrocooler, che serve per abbassare subito la temperatura delle ciliegie e portarla a 4 gradi centigradi. Le cassette in arrivo vengono inserite nell'enorme macchinario, dove sostano per almeno mezz'ora sotto una doccia di acqua gelata (a zero gradi). Mediante questo trattamento, si prolunga la shelf-life del prodotto e il picciolo della ciliegia si mantiene verde.
Questo macchinario è l'Hydrocooler, che serve per abbassare subito la temperatura delle ciliegie e portarla a 4 gradi centigradi. Le cassette in arrivo vengono inserite nell'enorme macchinario, dove sostano per almeno mezz'ora sotto una doccia di acqua gelata (a zero gradi). Mediante questo trattamento, si prolunga la shelf-life del prodotto e il picciolo della ciliegia si mantiene verde.
Qui vediamo una delle celle frigorifere (a 4 gradi centigradi), dove il prodotto ricevuto sosta momentaneamente, in attesa di essere inviato alle linee di confezionamento.
Qui vediamo una delle celle frigorifere (a 4 gradi centigradi), dove il prodotto ricevuto sosta momentaneamente, in attesa di essere inviato alle linee di confezionamento.
L'addetto al carrello - il brasiliano Marcos Da Silva - preleva le casse di ciliegie per trasferirle alla sala di confezionamento.
L'addetto al carrello - il brasiliano Marcos Da Silva - preleva le casse di ciliegie per trasferirle alla sala di confezionamento.
L'etichetta con il codice individua univocamente il prodotto che sta per essere selezionato e confezionato.
L'etichetta con il codice individua univocamente il prodotto che sta per essere selezionato e confezionato.
Marcos stacca l'etichetta dalle cassette e, tramite un apposito lettore, legge il codice a barre.
Marcos stacca l'etichetta dalle cassette e, tramite un apposito lettore, legge il codice a barre.
Sul registro, poi, viene annotata data e ora di consegna delle cassette alle singole linee di lavorazione.
Sul registro, poi, viene annotata data e ora di consegna delle cassette alle singole linee di lavorazione.
Una pila di cassette pronte per la lavorazione.
Una pila di cassette pronte per la lavorazione.
Le ciliegie vengono riversate in una delle linee di selezione e confezionamento.
Le ciliegie vengono riversate in una delle linee di selezione e confezionamento.
Sei sono le addette alla selezione per ciascuna linea.
Sei sono le addette alla selezione per ciascuna linea.
Si lavora alacremente, con molta attenzione e occhio clinico.
Si lavora alacremente, con molta attenzione e occhio clinico.
Una bilancia elettronica calcola il peso delle ciliegie contenute in ogni singolo nastro trasportatore.
Una bilancia elettronica calcola il peso delle ciliegie contenute in ogni singolo nastro trasportatore.
L'operatrice che siede alla fine del nastro, attende il momento in cui esso si fermerà. In quell'istante, la bilancia elettronica avrà calcolato che le ciliegie scaricate dal nastro hanno raggiunto il peso corretto per riempire il cestino.
L'operatrice che siede alla fine del nastro, attende il momento in cui esso si fermerà. In quell'istante, la bilancia elettronica avrà calcolato che le ciliegie scaricate dal nastro hanno raggiunto il peso corretto per riempire il cestino.
Grazie alla bilancia elettronica, dalla bocchetta alla fine del nastro esce il giusto quantitativo di ciliegie.
Grazie alla bilancia elettronica, dalla bocchetta alla fine del nastro esce il giusto quantitativo di ciliegie.
Un'altra delle cinque linee di confezionamento.
Un'altra delle cinque linee di confezionamento.
Un operatore si avvicina ad una cassetta già riempita, per impilarla sulle altre.
Un operatore si avvicina ad una cassetta già riempita, per impilarla sulle altre.
Questa linea sta realizzando cestini da 500 grammi.
Questa linea sta realizzando cestini da 500 grammi.
Anche in questo caso, sul peso effettivo dei cestini vigila questa bilancia elettronica. Quando un cestino è più leggero, il macchinario sospende l'erogazione dell'etichetta.
Anche in questo caso, sul peso effettivo dei cestini vigila questa bilancia elettronica. Quando un cestino è più leggero, il macchinario sospende l'erogazione dell'etichetta.
Danila Bragantini ci mostra una delle bilance più antiche: un vero cimelio, che testimonia della lunga storia dell'azienda.
Danila Bragantini ci mostra una delle bilance più antiche: un vero cimelio, che testimonia della lunga storia dell'azienda.
Le casse vengono saldamente legate in pallet.
Le casse vengono saldamente legate in pallet.
Un'altra linea di confezionamento.
Un'altra linea di confezionamento.
Una visione d'insieme della sala di confezionamento.
Una visione d'insieme della sala di confezionamento.
"Questi macchinari sono invece utilizzati nella stagione invernale, per la selezione e il confezionamento delle mele. Danila Bragantini spiega: "E' uno spettacolo vederli in funzione. Le mele vengono trasportate da una fase all'altra mediante un flusso d'acqua, nel quale i frutti galleggiano. Ogni anno poi, agli inizi di maggio, risistemiamo tutti i macchinari e siamo di nuovo pronti per il confezionamento delle ciliegie."
"Questi macchinari sono invece utilizzati nella stagione invernale, per la selezione e il confezionamento delle mele. Danila Bragantini spiega: "E' uno spettacolo vederli in funzione. Le mele vengono trasportate da una fase all'altra mediante un flusso d'acqua, nel quale i frutti galleggiano. Ogni anno poi, agli inizi di maggio, risistemiamo tutti i macchinari e siamo di nuovo pronti per il confezionamento delle ciliegie."
L'area della sala confezionamento è separata dall'area magazzino mediante questo pannello a scorrimento verticale.
L'area della sala confezionamento è separata dall'area magazzino mediante questo pannello a scorrimento verticale.
Lo staff Bragantini: a sinistra e al centro i due fratelli di Danila, di spalle invece Stefano Pezzo (Cherry Passion), figlio di Danila.
Lo staff Bragantini: a sinistra e al centro i due fratelli di Danila, di spalle invece Stefano Pezzo (Cherry Passion), figlio di Danila.
Stefano Pezzo posa accanto ai pallet di ciliegie già confezionate per conto della Greenery.
Stefano Pezzo posa accanto ai pallet di ciliegie già confezionate per conto della Greenery.
Stefano Pezzo.
Stefano Pezzo.
"L'ultima nata nella famiglia di cassette dell'azienda Bragantini. "Queste cassette contengono 5 kg di prodotto - spiega Danila - Prima le facevamo in legno, queste invece sono in poliuretano."
"L'ultima nata nella famiglia di cassette dell'azienda Bragantini. "Queste cassette contengono 5 kg di prodotto - spiega Danila - Prima le facevamo in legno, queste invece sono in poliuretano."
Stefano Pezzo (Cherry Passion) e Danila Bragantini (azienda Bragantini) salutano i lettori di FreshPlaza. Se vi sembra di notare una qualche somiglianza tra i due, è perché sono madre e figlio!
Stefano Pezzo (Cherry Passion) e Danila Bragantini (azienda Bragantini) salutano i lettori di FreshPlaza. Se vi sembra di notare una qualche somiglianza tra i due, è perché sono madre e figlio!

Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto