Il dipartimento dell'agricoltura delle Filippine sta lavorando per migliorare la qualità e la quantità di cipolle, collaborando con gli enti locali per portare avanti programmi di formazione e sensibilizzazione. Recentemente, i funzionari del dipartimento hanno effettuato delle visite a sorpresa alle aziende agricole di cipolle di Bongabon e Rizal, Nueva Ecija, per valutare il raccolto in corso e discutere su come sostenere ulteriormente i coltivatori.

I funzionari hanno sottolineato l'importanza di un regolare monitoraggio, per affrontare tempestivamente eventuali problemi che potrebbero influenzare il raccolto. Il governo è pronto a sostenere il settore per garantire che i coltivatori possano aumentare la loro produttività e il loro reddito. Il dipartimento dell’agricoltura, tramite il Bureau of Plant Industry (BPI), fornirà un programma di supporto tecnico per dare agli stakeholder gli strumenti e le conoscenze necessarie per la gestione delle aree di produzione.

Inoltre, il dipartimento dell’agricoltura ha promesso di creare più strutture di stoccaggio per cipolle e altre colture di alto valore. Nueva Ecija, uno dei principali produttori di cipolle nel centro di Luzon, possiede oltre 10.500 ettari dedicati alla coltura. Si stima che il volume di produzione nazionale supererà le 300mila tonnellate nel 2024. Nonostante il leggero impatto del Lafigma (Spodoptera frugiperda) sulla resa, il portavoce del dipartimento prevede una buona produzione per l'anno in corso, grazie agli sforzi proattivi del governo.

Fonte: www.da.gov.ph