Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Joeri Ongena - Uienschilbedrijf Ongena:

"I prezzi attuali per le cipolle di grande calibro sono estremi"

Il mercato belga delle cipolle sta pagando prezzi molto alti. "Le scorte limitate a causa di una scarsa stagione di coltivazione si traducono in quotazioni molto alte. Sicuramente le cipolle di dimensioni più grosse sono scarse e sfortunatamente è il formato che serve a noi per la pelatura. Sono tutti lotti di ottima qualità e se si dipende da cipolle grandi, si deve pagare molto", dice Joeri Ongena della Uienschilbedrijf Ongena.

Il motivo, secondo l'imprenditore, risiede in una combinazione di diversi fattori. "Da un lato, le cipolle sono state semplicemente colpite in modo estremamente duro durante la stagione di coltivazione. Il caldo estivo e le piogge successive non hanno favorito le cipolle. La maggior parte non era adatta alla conservazione di lungo termine, quindi una buona parte dei lotti è stata smaltita prima di Capodanno. D'altra parte, c'è una continua richiesta da parte della Polonia, che fa salire il prezzo. Inoltre, stiamo assistendo a una riduzione di areali dedicati a cipolle. Molti coltivatori le stanno abbandonando per tornare alle patate. Ciò non rende le cose facili per noi pelatori. Dopotutto, i prezzi che devono essere pagati per le cipolle di grandi dimensioni al momento possono essere definiti estremi".

La domanda è presente, in ogni caso. "Ma ovviamente ci deve essere anche l'offerta. Al momento dobbiamo solo essere parsimoniosi - spiega Joeri - Gli importatori non sono ancora numerosi. Quando questi arriveranno in massa potremo tornare a vivere in modo abbastanza normale. Rimane solo l'aumento dei costi dell'energia, delle materie prime e della manodopera (10% in Belgio da gennaio). In realtà, tutto questo dovrebbe essere trasmesso sul prezzo, ma se il cliente non lo accetta, crolla tutto".

Guardando ai prossimi mesi, quindi, Joeri non si aspetta un miglioramento della situazione a breve. "La carenza persisterà almeno fino a marzo. A quel punto mi aspetto che le scorte saranno state quasi completamente smaltite. Dopodiché, in attesa del nuovo raccolto, dovremo affidarci completamente alle cipolle importate. Speriamo quindi che un bel periodo di coltivazione garantisca una situazione migliore nella prossima stagione. Tuttavia, i prezzi non torneranno mai alla normalità. Con i rincari su tutto, probabilmente non si potrà più parlare di prezzi bassi. Spero solo di non vedere più prezzi estremi come quelli di adesso".

Per maggiori informazioni:
Joeri Ongena
Uienschilbedrijf Ongena
Weststraat 62b
9180 Moerbeke-Waas, Belgio
info@ongena-uien.be        
www.ongena-uien.be


Data di pubblicazione:



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto