Avvisi

Ricerca di personale

Speciale continua

Top 5 -ieri

Top 5 -ultima settimana

Top 5 -ultimo mese

Una Sagra del Mandarino molto partecipata

OP Armonia porta il suo know how su clementine e mandarini nel cuore dell'agrumicoltura del Golfo di Taranto

Con ben 3700 ettari coltivati ad agrumi, per lo più a clementine, Palagiano è uno dei comuni più importanti del Golfo di Taranto per la produzione di questi piccoli agrumi. Non è un caso che proprio qui si sia svolta la XXIX Sagra del Mandarino (rinviata al 10 dicembre per allerta meteo), organizzata dal Comune quale evento celebrativo proprio in onore del Clementine IGP del Golfo di Taranto. Presenti all'evento, due assessori regionali, uno chef stellato, due giornaliste enogastronomiche e, come emblema di una case history di successo sul clementine, la OP Armonia, rappresentata nell'occasione dal presidente Marco Eleuteri. Al centro della struttura, anche una mostra pomologica curata da Enzo Nardelli, con tutte le varietà del prodotto in bella mostra. 

Grande affluenza di pubblico a Palagiano. Molti gli agrumicoltori presenti. Una serata dedicata al clementine di Palagiano in ogni sua declinazione, con intensi spunti di riflessione, grazie a interventi altamente qualificati. La presenza massiccia di produttori, tecnici agronomi e cittadini (nonostante la pioggia) ha reso possibile una serata di incontro e confronto molto interessante.

E' proprio Eleuteri a fornirci una sintesi dell'evento: "E' stata una sagra importante. Tra l’altro, al pranzo del sabato c’è stata la presentazione dei panettoni DolceClementina 2022 a Vico Equense, presso il ristorante 2 stelle Michelin "La Torre del Saracino". I panettoni, infatti, quest’anno sono stati realizzati dallo chef Gennaro Esposito. Per l’occasione, lo chef ha fatto precedere la “prova panettoni” da un Menù in cui ha inserito dei piatti a base di DolceClementina, il noto marchio proprietario di OP Armonia".

Sopra: il panettone DolceClementina, ideato dallo chef stellato. Sotto: Marco Eleuteri insieme allo Chef Gennaro Esposito. Hanno partecipato alla presentazione/degustazione due giornaliste enogastronomiche: Margo Schachter (Cucina Italiana e Vanity Fair) e Cristiana Curri (Cucina & Vini).

"Il Comune di Palagiano ha voluto invitarci per illustrare la nostra case history virtuosa in Italia per la valorizzazione di clementine e mandarino-simili. Ne siamo profondamente onorati". 

Marco Eleuteri è intervenuto al convegno “Palagiano e gli agrumi tra presente e futuro”, con un tavolo tecnico di assoluto rilievo al quale sono intervenuti il Sindaco di Palagiano, Domiziano Lasigna, il vicesindaco e assessore alle politiche agricole Francesco Serra, il consigliere regionale Antonio Scalera, il presidente della Confcommercio di Palagiano, Valerio Caponio. Tra gli interventi, anche quelli degli altri rappresentanti istituzionali ospiti del convegno: Marcello Longo, Presidente Regionale Slow Food; Donato Pentassuglia, Ass. Regionale alle Politiche Agricole; Gianfranco Lopane, Ass. Regionale al Turismo. Hanno completato il contesto gli indirizzi di saluto delle associazioni di categoria: Coldiretti, Cia e Confagricoltura. 

Molti gli argomenti trattati: dai problemi della commercializzazione a quelli del futuro dell’agricoltura e, segnatamente, dell’agrumicoltura del nostro paese e della nostra provincia. Attraverso esempi di produzione e commercializzazione vincenti come quello esposto da Marco Eleuteri, il territorio intende prendere nuovo slancio per le sfide del futuro.

Il sindaco Lasigna ha illustrato l’importanza centrale dell’agrumicoltura per il territorio di Palagiano, di cruciale importanza per lo sviluppo socio-economico della sua intera collettività. 

L’assessore Pentassuglia ha anche ribadito l'impegno per altri sei nuovi importanti avvisi pubblici a valere sul Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020, tra cui un intervento eccezionale in favore degli agricoltori e imprenditori, particolarmente colpiti dagli effetti del conflitto russo ucraino. 

I nuovi avvisi sono dedicati al sostegno per

  • investimenti strutturali delle imprese di giovani agricoltori (Sottomisura 4.1b);
  • ammodernamento della viabilità rurale (Sottomisura 7.2 b);
  • infrastrutture finalizzate alla fornitura di servizio agrometeorologico per l’attuazione corretta delle pratiche agricole nel campo della difesa integrata e dell’irrigazione e per
    l’applicazione delle prescrizioni previste dalle Misure agroclimatico-ambientali del PSR (Sottomisura 4.3c);
  • sviluppo della cooperazione di filiera, alla sua creazione, crescita commerciale e promozione (Sottomisura 16.4); 
  • sviluppo delle aree forestali e il miglioramento della redditività delle foreste (Sottomisura 8.1).

I finanziamenti contemplano un importo complessivo di circa 60 milioni di euro e favoriranno nel medio lungo periodo il miglioramento del sistema agro-forestale pugliese. 

L'Assessore all'agricoltura della Regione Puglia, Donato Pentassuglia e il Sindaco di Palagiano, Domiziano Lasigna.

OP Armonia ha ricevuto l'invito da parte del Comune di Palagiano in quanto espressione di uno degli esempi più virtuosi nella produzione clementicola innovativa e di qualità, nonché nella valorizzazione della stessa.

Attraverso una serie di slide, Eleuteri ha passato in rassegna la storia e lo sviluppo della OP Armonia, dal 2009 a oggi. Una realtà associata che ha visto un sostanziale incremento del fatturato negli ultimi 4 anni, con un giro d'affari, per i soli mandarini e clementine, di 9 milioni di euro. OP Armonia commercializza anche altre referenze frutticole come ciliegie, uva, fragole, pesche e nettarine, kiwi e verdure e ortaggi bio, con un mercato per il 75% nazionale e per il restante 25% estero.

Marco Eleuteri ha spiegato: "Al fine di attribuire il massimo valore alla propria produzione ortofrutticola, OP Armonia ha messo in campo una precisa strategia che contempla tre fattori: ricerca, innovazione e comunicazione".

Sul fronte della ricerca, per esempio, l'organizzazione di produttori ha firmato nel 2017, con durata settennale e con probabile proroga per altri 5 anni, il primo e unico progetto di miglioramento genetico italiano, avente a oggetto clementine e mandarino-simili. Il progetto è coordinato dall'agronomo calabrese e citrus specialist Francesco Perri.

Su questo aspetto, Marco Eleuteri è stato molto chiaro: "La ricerca, di per sé, non assicura il raggiungimento di un risultato. L'unica certezza però è che chi non (ri)cerca, non trova!" Noi siamo molto orgogliosi di aver avviato già da tempo investimenti mirati nella ricerca, perché un settore che non guarda a questa frontiera non può che finire male".

L'assessore al turismo della Regione Puglia Lopane, il Sindaco di Palagiano Lasigna, Marco Eleuteri.

La relazione di Eleuteri ha toccato anche gli aspetti legati all'innovazione e alla corretta comunicazione dei prodotti, per concludere che: "Oggi, visti gli andamenti negativi di consumi e vendite e le ormai consuete (ogni anno puntuali) lamentele degli operatori, noi indichiamo una via alternativa. Che non è quella di sperare in un improbabile miracolo divino. Se si è ormai coscienti che le criticità del settore clementicolo italiano sono strutturali, l'unica strada è quella di agire. Se guardiamo all'innovazione di prodotto, è ben poca cosa rispetto ai nostri competitor internazionali. Noi siamo in ritardo. Così come è quasi impercettibile sul mercato (e dunque inutile) la comunicazione. OP Armonia spende 200.000 euro all’anno per DolceClementina (che è cresciuta anche quest’anno). E i risultati ci danno ragione".

"Speriamo perciò, con il nostro esempio, di stimolare altri a seguire le nostre orme".


Data di pubblicazione:
Author:
©



Ricevi gratuitamente la newsletter giornaliera nella tua email | Clicca qui


Altre notizie relative a questo settore:


Iscriviti alla nostra newsletter giornaliera e tieniti aggiornato sulle ultime notizie!

Iscriviti Sono già iscritto